BUY NOW For Sale 70%!
buy viagra

Metro roma fermata cipro side

I CASTELLI DELLA LOIRA E DINTORNI.

Europa, VIAGGI

11 agosto 2017 DonneCultura 2 commenti

Chenonceau

I CASTELLI DELLA LOIRA E DINTORNI.

www.visaloire.com

I Castelli della Loira seducono il viaggiatore e il turista di oggi come in passato sedussero re, la bellissima Diana di Poitiers, la terribile Caterina de’Medici e intellettuali famosi. Leonardo da Vinci trascorse i suoi ultimi giorni in questa zona ad Ambrose e qui realizzò il famoso quadro di San Giovanni. Ma il personaggio più popolare rimane ancora oggi la pulzella di Oléans (Giovanna d’Arco), ricordata con la statua equestre al centro storico dell’omonima città.

Cheverny.Cheverny.

TOURAINE: lungo il percorso del fiume Loira, l’uomo ha tentato di sottomettere la natura realizzando i giardini dei castelli; tra i molti Villandry spicca come magica apoteosi dei giardini deRinascimento. www.chateauvillandry.fr

Ancora oggi il fiume Loira scorre a dispetto dei secoli, degli intrighi e delle altalenanti fasi della storia che ha visto questa zona come una vera frontiera della Francia.

Francia loira 500 CASTELLO DI BLOIS

Foto: castello-di-Blois.

Ma la Loira è soprattutto fonte di bellezza, tutta dovuta al re Carlo VIII il quale, durante una campagna militare in Italia, rimasto estasiato dalla cultura del Rinascimento la volle portare nel suo Paese insieme ad alcuni architetti. A Carlo VIII si deve la trasformazione del Castello di Amboise, dove il suo successore Francesco I ospiterà Leonardo da Vinci. www.chateau-amboise.com

Non certo secondi per bellezza sono il Castello di Sully-sur-Loire e Plessis-Bourre che sorgono, come in una favola, dall’acqua della Loira: uno spettacolo indimenticabile ad ogni ora del giorno e della notte.

Tra i tanti il Castello di Cheverny è da segnalare anche per la felice alleanza tra il classico e il contemporaneo dei suoi giardini.

FIORI CAMELIA ON INSETTI

Per chi ama tutto ciò che è veramente sofisticato ecco i giardini dello Châtéau d’Angers, inscindibili dal fascino della loro fortezza.

Chambord.Chambord.

Obbligatorio, se amate il lusso, visitate Chenonceau la casa della nostra Caterina de’Medici; Chenonceau fu definita “la più bella casa del mondo”, ma anche il “castello delle donne” perché di qui passarono grandi dame, oltre a J.J. Rosseau.

A chi adora le rose raccomandiamo i Castelli d’Ainay le Vieil e il giardino di Roquelin.

Se, invece, preferite le sculture del verde, il Castello le Ferron fa per voi; chi volesse visitare le foreste di cinque continenti non deve perdere l’Arboreum National des Barres.

Intono alla Loira è anche possibile anche fare un viaggio nella storia dei giardini:

-il Medioevo è rappresentato nel Bois Richeux,

-se invece preferite un giardino romantico, come nell‘800, eccovi il giardino di Bouges,

Fiori-farfalla-ape

-se amate la scenografia vi suggeriamo Câtéau Chamerolles e Chenonceau definiti “tra i più bei giardini rinascimentali”; mentre la Pagode de Chantelou, posta su un romantico laghetto di ispirazione asiatica,  vi riporterà al ‘700.

LOIR ET CHER: qui si trova il bellissimo e famoso Castello di Chaumont sur Loire nei cui giardini va in scena il Festival dei GIARDINI

– dal 1992 artisti e paesaggisti dal mondo intero realizzano opere straordinarie sul tema”i giardini del futuro o arte della bio-diversità” non solo giardini, ma anche una raffinata offerta gastronomica

-“notti magiche” 1°luglio-31agosto, “giardini di luce” tutti i giorni tranne il venerdì dalle ore 22. www.domaine-chaumont.fr .APERTO DAL 22 APRILE AL 16 OTTOBRE

Un bel giardino romantico si trova anche nella residenza che fu di George Sand.

I più golosi non mancheranno di visitare il Castello del Mulino: un antico maniero ricco di torri puntute con  tante fragole intorno e altre bontà.

I vostri bambini saranno certamente estasiati per una visita al giardino del Castello di Rivau dove regnano sovrani: fiabe, animazioni e i veri stivali di pollicino. www.chateaudurivau.com

CESTO VERDURE

Ai più ricercati, invece, raccomandiamo il giardino del castello di Talcy, rimasto intatto dal Diciottesimo secolo, inoltre offre frutta e verdura prodotti da antiche genealogie www.talcy-monuments-nationaux.fr  .

Da non tralasciare, se avete nostalgia di casa, il Castello Valmer che offre frutta e verdura “all’italiana” www.chateaudevalmer.com .

IL PIU’ FAMOSO E IMPONENTE:  sopra tutti i castelli della Loira “regna sovrano” il magnifico Castello di Chambourd, il palazzo più bello del mondo,voluto da Francesco I su progetto del geniale Leonardo da Vinci.

ibiscus piccolo

La vera regina incontrastata della Valle della Loira è la natura, da Nevrs a St.Nazaire, mirabilmente descritta da Balzac nei suoi capolavori giovanili. La natura, dicevamo, intesa anche come i suoi prodotti, serviti nei migliori ristoranti di Parigi, elogiati già da François Rabelais quando scrisse  dei piaceri della buona tavola.

Formaggi muffa

La valle della Loira offre anche squisiti formaggi e nobili vini bianchi e rossi, vedi informazioni più sotto.

cuochi ok

UN INDIRIZZO SPECIALE

“La Gigale” (la Cicala) a Nates è anche monumento storico, bar e bistrot un vero gioiello dell’Art Noveau all’altezza della più famosa Maison-atelier “Victor Horta” di Bruxelles. L’eleganza è di rigore, ma i piatti non sono da meno dell’ambiente: ostriche di Noirmoutier e Pornic per chi vuole stare leggero, un inglesissimo té alle cinque e poi: foie gras e salmone affumicato, filetto di anatra di Challans al limone verde o lombata al vino di Chinon. Vini: Muscadet locale e Brut di Saumur vi verranno serviti per una “scicchissima”, indimenticabile serata.

HOUSE-BOAT SU: www.nautisme.enpaysdelaloire.com

Se volete conoscere tutta la valle, anche negli angoli meno turistici, è consigliabile l’affitto di una penichette, ovvero unahouse-boat, per dirla all’inglese. Questo è il miglior modo per avvicinarvi all’altra faccia della Loira, lontano dai fasti reali, ancor più vicini alla natura: campagna, boschi, salici, contadini, mucche che pascolano vicino al canale mentre i pescatori raccolgono il loro sicuro bottino. Lucci, lasche, carpe, alborelle, luccioperca e pesci persici. Le case hanno i tetti in ardesia e si alternano ad abbazie, castelli e mulini. Ovviamente qui la domenica si gioca alle bocce, la cucina è più povera, ma non meno interessante.

HAUSE-BOAT: da Montsoreau a Saint- Nazaire si incontrano 200 km. paesaggi  che fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’Unesco e comprendono paesaggi naturali, cultura e vigneti noti nel mondo, tutto termina nel maestoso oceano.

375 km di acqua sono navigabili con le House-Boat: dal bacino dell’Erdre con il canale da Nantes a Brest e il bacino della Maine, inclusi gli affluenti della Loira Mayenne, il Sarthe, l’Oudon e il Maine. Nessuna patente è necessaria per guidare una House-Boat, così potete esplorare i villaggi pieni di charme e i meandri della Sarthe, eleganti castelli lungo l’Erdre, e costruzioni centenarie da Nantes a Brest.

Per chi fosse alla ricerca di insolite curiosità la regione ha in serbo le case “trogloditiche” di La Fosse e Rochemenier.

Nei dintorni di Saumur, queste strutture oggi sono molto ambite dai parigini, stressati dalla grande città, e vengono ristrutturate anche da famosi architetti.

Mille chilometri di gallerie sotterranee sono il risultato di scavi nel tufo per prelevare la pietra utile alla costruzione dei castelli. Sappiate che, nel caso la vostra dimora troglodita fosse piccola, potrete sempre scavare nel dolce tufo. Inoltre  esistono anche altre dimore del genere, scavate sotto il livello del mare,  chiamate “di pianura”.  Costruite in falun, ovvero sabbia conchiglifera che funge da perfetto isolante termico.

A Doué-la-Fontaine poi vi attende un centro di soggiorno dove si dorme in stanze troglodite, ma perfettamente ristrutturate: Las Perriéres (tel 0033.2.41591815).

St. Nazaire

Il nostro viaggio termina a St. Nazaire, collegata con Parigi con il TGV.

Qui l’oceano ci accoglie con un ponte di 3.356 metri sull’estuario della Loira e un importante porto per le navi mercantili.

Siamo anche vicini a località marine dove la talassoterapia è un lusso da due secoli, come La Baule: eleganza, raffinatezza ed eccellente servizio sono garantiti nei locali che ricordano la Belle Epoque o sono quanto di meglio offre il moderno design. 

Pornic è un piccolo porto di pescatori, con castello  sopra il porto, dove molte famiglie amano trascorrere le vacanze estive. Un vero villaggio francese sul mare; piace per l’atmosfera di autenticità.

Le isole di Noirmoutier e Yeu

La prima è accessibile attraverso un ponte gratuito e offre 50 km di spiagge, la seconda è granitica e al sud offre un panorama simile alla Bretagna; al nord-est il suo paesaggio si addolcisce in spiagge sicure per le famiglie.

Vi aspettano anche: uccelli migratori, paesaggi naturalistici incontaminati, pathé di tonno, pesci affumicati e molto da scoprire.

A sud-est di Angers si trova l’Abbazia di Fontevbraud, riconosciuta come Patrimonio Mondiale dall’UNESCO. Si tratta di uno dei più grandi complessi monastici d’Europa e fu anche prigione sino al 1963. Il chiostro e la cucina, in particolare, ci ricordano la vita monastica attraverso i secoli.

Estuario Nantes Saint-Nazaire

 www.nantes-tourisme.com

www.actlieu.com per una notte bianca a Nantes imbarcandosi su di un bateau-mouche del 1930 in un’unica camera-soggiorno di design.

ECO HOTEL A NANTES : www.hotel-laperouse.fr www.perousevip.com un 3 stelle che vuole dimostrare che è possibile essere rispettosi dell’ambiente senza perdere in qualità. 3 stelle francesi, eguali a un buon 4 stelle italiano.

www.terrabotanica.fr Angers: il più grande parco botanico d’Europa alle porte della città.

GASTRONOMIA   www.vindeloire.fr

Vini di Samur, dell’Anjou, il fior di sale di Guerande e Noimoutier, i frutti di mare di Le Crosic, le ostriche del marchio “Vendée Atlantique”, le Rilettes di tonno di Yeu, le sardine e acciughe di St.Gilles Croix de Vie e le terre del Muscaret….da non perdere

castelliCastelli della Loiracastello ChenonceauCastello di AmboiseCastello di ChambourdChaumont sur Loire castello e festival dei giardinigastronomiagiardiniHouse boat in Francia sulla LoiraHouse Boat vicino ai castelli della LoiraviaggiVillandry castello Loira SAN PIETROBURGO: DOVE ARTE E STORIA SONO NELL’ARIA.

Europa, VIAGGI

14 giugno 2017 DonneCultura 4 commenti

San Pietroburgo, vista dall'isola della Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, durante l'apertura dei ponti.San Pietroburgo, vista dall’isola della Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, durante l’apertura dei ponti.

SAN PIETROBURGO non è solo i quadri dell’ Ermitage, ma anche:

San Pietroburgo, chiesa del salvatore sul Sangue Versato.San Pietroburgo, chiesa del salvatore sul Sangue Versato.

 

a s pietroburgo cuopola monastero

 

San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola.San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola.

San Pietroburgo, Ermitage; salone delle feste.

San Pietroburgo, Ermitage; salone delle feste.

-il Tesoro dell’Ermitage,  rigorosamente con guida e ad orari fissati dalla biglietteria; la più straordinaria collezione di oreficerie e gioiellerie DEL MONDO: ricche suppellettili dalle necropoli greche del Mar Nero,  dalle tombe principesche scitiche e sarmatiche e ritrovamenti siberiani!!

San Pietroburgo, notti bianche.San Pietroburgo, notti bianche.

-il suo panorama nelle notti bianche (dopo la mezzanotte ) dalla  cupola della cattedrale di S. Isacco; un incanto! o durante il gelo invernale con le luci della notte,

IMG_6393

-il Dvordovyj most è un ponte che, all’1 e 30′ di notte, si apre sino alle 4 del mattino. Splendido da fotografare con le luci che si rispecchiano nel fiume! il Dvordovyj most (ponte del palazzo), il più famoso della città, o Ponte della Trinità, il ponte si apre  per far passare le numerose navi. ATTENZIONE: se volete fotografarlo, l’isola della fortezza di Pietro e Paolo è il miglior punto, vi troverete di fronte tutta la città illuminata.Ricordatevi che farà molto freddo, anche in piena estate, rimarrete isolati dalla città sino alle 4 del mattino senza alcun bar a disposizione.

San Pietroburgo, casa di Puskin, oggi museo.San Pietroburgo, casa di Puskin, oggi museo.

-il museo  A. S. Puškin,  il quale visse a San Pietroburgo alla fine della sua vita; vi morì nel 1837,  a causa delle ferite riportate in un duello; la sua bella casa nei pressi del fiume Moyka è oggi  museo.

San Pietroburgo, Museo di Antropologia.San Pietroburgo, Museo di Antropologia.

 

San Pietroburgo, Museo di Antropologia.San Pietroburgo, Museo di Antropologia.

-uno splendido e interessantissimo museo antropologico,

San Pietroburgo, Museo di Antropologia.San Pietroburgo, Museo di Antropologia.

 

San Pietroburgo, Museo di Antropologia; copricapo. San Pietroburgo, Museo di Antropologia; copricapo.

-il giardino botanico anche e per la sua storia,

San Pietroburgo, Monumento agli "Eroici difensori di Leningrado", statue all'interno del monumento.San Pietroburgo, Monumento agli “Eroici difensori di Leningrado”, statue all’interno del monumento.

-un pellegrinaggio nei cimiteri dell’assedio dei 90 giorni durante la Seconda Guerra Mondiale (anche per vedere dietro la facciata lussuosa della nuova San Pietroburgo e riviverne la storia)

San Pietroburgo, Piskarevskoe, cimiterio della memoria; qui riposano migliaia di vittime dell'assedio durato 900 giorni.San Pietroburgo, Piskarevskoe, cimiterio della memoria; qui riposano migliaia di vittime dell’assedio durato 900 giorni.

-una visita al mercato, dove assaggiare, ed acquistare,  i mieli delle foreste russe,

-Petrodvoretz: palazzo e del parco delle fontane a Petrodvoretz, la “Versailles di Pietro il Grande”. Ssul Golfo di Finlandia, il parco è famoso per i suoi giochi d’acqua, con cascate e fontane (attive solo da maggio a ottobre)

-i suoi ristoranti etnici, una visita a Helsinki; oppure visitare San Pietroburgo partendo da Helsinki senza visto (vedi più sotto) e molto altro….

NOTA:  notti bianche (in estate, giugno-luglio), quando il sole tramonta tardissimo e solo per poche ore).

IMG_6398

 

San Pietroburgo, Nevskij prospect, la via più importante della città.San Pietroburgo, Nevskij prospect, la via più importante della città.

DA LEGGERE PRIMA DI PARTIRE:

San Pietroburgo.San Pietroburgo.

Dostoevskij : Le notti bianche / Nikolaj Vasil’evic Gogol : Racconti di San Pietroburgo e, in particolare,  Il cappotto / 

San Pietroburgo, notti bianche.San Pietroburgo, notti bianche.

SUGGERIMENTI:

San Pietroburgo, nelle notti bianche dalla cattedrale di Sant'Isacco.San Pietroburgo, nelle notti bianche dalla cattedrale di Sant’Isacco.

-si tratta di una città difficile e faticosa da visitare; se si vuole andare fuori dalle mete più note o uscire fuori dalla città.

-è possibile, comunque, utilizzare i mezzi pubblici (buona la metro, ma lascia a volte lontano dalla destinazione) se si è abbastanza abituati a fare da soli e si parla inglese; comunque è bene calcolare lunghi tempi di spostamento.

-dall’aeroporto, con il bus e il metro in centro città per 4 euro: ovvero l’autobus fino alla metro, cambio e in pochissimo tempo si arriva in centro.

San Pietroburgo, nelle notti bianche dalla cattedrale di Sant'Isacco.San Pietroburgo, nelle notti bianche dalla cattedrale di Sant’Isacco.

Ufficio di informazioni turistiche:

non molto efficiente, ma i dipendenti sono disponibili a dare una mano, parlano inglese. Se arrivate durante una festività lo troverete chiuso.
Sadovaya ul 14/52, tel.: 812 310 8262 (info), Orario: 10:00 – 19:00 da lunedì a sabato,  / Un’altra sede, in un chiosco, si trova di fronte all’Ermitage.

—-

San Pietroburgo, chiesa dei SS. Pietro e Paolo.San Pietroburgo, chiesa dei SS. Pietro e Paolo.

Primo giorno:

Visita della città:

San Pietroburgo, la Fortezza dell'isola corrispondente al primo nucleo della città.San Pietroburgo, la Fortezza dell’isola corrispondente al primo nucleo della città.

-fortezza dei SS Pietro e Paolo (carcere politico, dove fu rinchiuso tra gli altri lo scrittore Dostoevskij),

– piazzale delle Colonne Rostrate, prospettiva Nevskij,  Campo di Marte,

San Pietroburgo, Ermitage o Palazzo d'Inverno.San Pietroburgo, Ermitage o Palazzo d’Inverno.

-un occhio dall’esterno al Palazzo d’Inverno (Hermitage),

San Pietroburgo, cattedrale di Sant' Isacco.San Pietroburgo, cattedrale di Sant’ Isacco.

-la Piazza dei Decabristi e la imponente cattedrale di S. Isacco,

San Pietroburgo, chiesa del salvatore sul Sangue Versato.San Pietroburgo, chiesa del salvatore sul Sangue Versato.

-la Chiesa del Sangue Versato, bellissima chiesa in Stile russo, facciata tutta decorata e colorata, lambita da un tipico canale. All’interno è completamente ricoperta da preziosi mosaici blu, raffiguranti i principali episodi del Vangelo.

San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola.San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola. San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola, parte posteriore.

-il Monastero Nevskij.

Pomeriggio dedicato al Museo di antropologia  o altri musei, shopping…relax,  secondo i gusti personali.

 

San Pietroburgo, ErmitageSan Pietroburgo, Ermitage

Secondo giorno:

Bus pubblico e privato, secondo le capacità organizzative individuali (dovete essere abbastanza “scafati” se volete organizzarvi da soli), escursione al palazzo di Pushkin. ATTENZIONE CHIUSO IL MARTEDI’, comunque informarsi bene. A 27 km a sud della città

Non tralasciate di visitare la “STANZA DELL’AMBRA”, ricostruzione perfetta del capolavoro derubato durante la Seconda Guerra Mondiale, e mai ritrovato, che fu valutato come il più costoso dei capolavori d’arte al mondo.

-Nota: in questo giornale trovate anche la prima puntata del libro giallo-rosa  “Chi ha trafugato la stanza dell’Ambra?”, scritto ispirandosi anche a questo capolavoro.

Il Parco e il Palazzo di Caterina II.

-Il Parco,: 600 ettari, due laghi artificiali,  ricco di padiglioni, grotte, chioschi alla maniera dei giardini di fine ‘700; è bellissimo da fotografare, se non piove!

SPLENDIDO! il palazzo, con una  lunghissima facciata, in stile barocco russo / rococò, dipinto in turchese con colonne bianche, tetti, stucchi, capitelli e fregi dorati.

San Pietroburgo, Ermitage.San Pietroburgo, Ermitage. San Pietroburgo, cancello-pizzo dell'Ermitage.San Pietroburgo, cancello-pizzo dell’Ermitage.

Terzo giorno.

San Pietroburgo,Ermitage.San Pietroburgo,Ermitage.

 

San Pietroburgo, Ermitage.San Pietroburgo, Ermitage.

Per la visita dell’Ermitage dovete considerare la lunga attesa per i biglietti all’aperto.

-Anche se è piena estate e fa caldo, il tempo può cambiare rapidamente e potreste trovarvi sotto una pioggia gelida, organizzatevi adeguatamente.

L’Ermitage risale alla fine del XVII secolo, l’edificio fu eretto da Caterina II  a due piani, con la facciata sul Lungo Neva,  e chiamato piccolo Ermitage.

-Culture primitive (sale 11-33). Da non perdere, tra l’altro,  gli oggetti rinvenuti nei celebri kurgan, tombe dei capi,  sciiti di Pazyryk (il tappeto più antico del mondo), Soloha e di Certomlik, splendidi: carro e tappeti con fregi di cavalieri (V-IV secolo a.C.).

San Pietroburgo, Ermitage; antico Iran.San Pietroburgo, Ermitage; antico Iran.

 

San Pietroburgo, Ermitage, antica scrittura, con rullo utilizzato per realizzarla.San Pietroburgo, Ermitage, antica scrittura, con rullo utilizzato per realizzarla.

Cultura e arte dell’Oriente (sale 34-100). Famosissimo il fregio di Airtam, trovato nel 1932 sul fiume Amu-Daria, presso la città di Termes, (Uzbekistan): un rilievo in pietra del I secolo d.C., rappresentante alcuni musicanti a mezzo busto. La sala 36, detta anche Sala degli elefanti per i bellissimi affreschi di cacciatori su elefanti che lottano contro tigri, pantere e grifoni (VII-VIII secolo d.C.), merita anch’essa una visita.

San Pietroburgo, Ermitage; antico Iran, coccio.San Pietroburgo, Ermitage; antico Iran, coccio.

 

San Pietroburgo, Ermitage; loggia di Raffaello, realizzata da Quarenghi dove il simbolo dei Romanov sostituisce l'emblema del Vaticano.San Pietroburgo, Ermitage; loggia di Raffaello, realizzata da Quarenghi dove il simbolo dei Romanov sostituisce l’emblema del Vaticano.

Pinacoteca (sale 200-350). La parte più famosa e visitata del museo: arte europea occidentale. Sala del Padiglione o delle feste (dalle finestre si ammira il Giardino pensile) qui è custodito il famosissimo orologio del pavone. Riveste grande interesse architettonico: la Sala di Alessandro. La Sala Dorata: offre una  preziosa collezione di pietre intagliate. Le sale 207-224 e 229-238, dedicate alla pittura italiana dal XIII al XVIII secolo, i più importanti capolavori  sono:  Madonna Benois e la Madonna Litta, entrambe di Leonardo. Meritano uno sguardo anche le pitture spagnole del XVI e XVII secolo sono esposte nelle sale 239 e 240. La pittura fiamminga del secolo XVII è da vedere almeno  le cinque grandiose scene di mercato di Frans Snyders.

-”La Galleria del Tesoro” dell’Ermitage si divide in due parti, entrambe molto interessanti: le Stanze dell’Oro  ( opere d’arte dall’Eurasia“Litorale del Mar Nero” e dall’Estremo Oriente; 1500 manufatti d’oro di artigianato dell’antica Grecia e dei popoli nomadi (in un  periodo che va dal VII secolo A.C. al XIX secolo D.C) e le Stanze dei Diamanti ( gioielli del periodo dal III millennio A.C.  all’inizio del XX secolo.  Antichi capolavori dell’arte gioielliera  europea,  dell’est-europa e della Russia; da chiese, collezioni private e collezione della famiglia Reale dei Romanov, regali per gli  zar, ed  opere d’arte di Faberge!!!

Tesoro dell’Ermitage,  detto anche Gallerie, (sale 115 e 117):  il Tesoro degli sciiti/sarmati  (celebre la pantera e il cervo in oro, il pettine di Soloha ecc.).Da prenotare assolutamente, con prezzo extra, la visita (attenzione agli orari che impongono loro)  sia ai gioielli sia agli ori con guida obbligatoria.Da prenotare assolutamente, con prezzo extra, la visita (attenzione agli orari che impongono loro)  sia ai gioielli sia agli ori con guida obbligatoria.

Tra l’altro vi trovate: il tesoro di Priamo è un insieme di oggetti in metalli preziosi che H.Schiemann scoprì nel sito dell’antica Troiae che egli attribuì al re  Priamo. Gli oggetti, ritrovati nel livello denominato Troia II, appartengono in realtà alla seconda metà del 3° millennio a.C., dunque molto più antichi degli avvenimenti narrati nell’Iliade (questi ultimi,  secondo la tradizione, risalgono all’inizio del XII a.C.).

Schliemann esportò gli oggetti rinvenuti senza permesso, l’ufficiale ottomano incaricato di sorvegliare gli scavi fu imprigionato e costretto a una lauta multa. Schliemann spedì alcuni degli oggetti al governo ottomano, in cambio del permesso di riscavare a Troia: scavi conservati a Istambul, Museo Archeologico. La parte rimasta  fu invece acquistata nel 1880 dai “Musei Imperiali di Berlino” e fu esposta al Pergamon Museuml. 

Nel 1945 il tesoro scomparve dal bunker nel quale era stato  custodito: a causa della guerra fu poi sottratto dalll’Armata Rossa. Oggi sono conservati nel Museo Puskin di Mosca e all’Ermitage. Sono stati tenuti in Russia  come compenso dei danni di guerra da parte della Germania invasore.

 

La collezione degli ori comprende 1.500 opere in oro, dal 7 ° secolo a.C. al 19 ° secolo d.C. La galleria d’oro comprende opere sciite dal settimo al quarto secolo a.C., gioielli greci del 4 ° secolo a.C., rarissime antichità del tempo della grande migrazione, e inoltre, preziosi  da Bisanzio, antica Russia ed Europa medievale. DA NON PERDERE!

Se non siete stacanovisti avrete bisogno di un poco di riposo.

 

San Pietroburgo, ErmitageSan Pietroburgo, Ermitage

Quarto giorno.

Escursione a Petrodvoretz. Il palazzo e il parco delle fontane sono considerati la “Versailles di Pietro il Grande”. Affacciato sul Golfo di Finlandia, il parco è famosissimo per i suoi suggestivi giochi d’acqua, con cascate e fontane (funzionanti solo da maggio a ottobre).

 Peterhof

Offre uno spettacolo davvero incantevole; da non perdere!

Raggiungere Peterhof e’ piuttosto facile perche’ si puo’ andare in aliscafo e si ariva proprio all’ingresso del parco del palazzo.

 

San Pietroburgo, monumento a Pietro il Grande..San Pietroburgo, monumento a Pietro il Grande..

UNA PUNTATA ALLA/DALLA  (senza visto) VICINISSIMA HELSINKI.

San Pietroburgo, particolare del doppio arco di trionfo in commemorazione della vittoria su Napoleone.San Pietroburgo, particolare del doppio arco di trionfo in commemorazione della vittoria su Napoleone.

Il collegamento alta velocita’ fra San Pietroburgo (Finlandskij Voksal) ed Helsinki (stazione centrale, l’unica abbastanza grande).
3 ore e mezza, controlli passaporti a bordo, frequenza abbastanza elevata.

COSTOSO: in alta stagione, solo andata II classe 90 euro. L’aereo e’ concorrenziale come prezzi, ma non per i  tempi, a causa del  percorso da/per aeroporti, arrivo preimbarco di 2 ore, ecc.

Ottimo il traghetto con 50 euro in cabina da 4, romantica ed economica, così si risparmia una notte in albergo, inoltre :

-permette di entrare a San Pietroburgo (e non Russia) senza visto per un massimo di 72 ore con biglietto a/r.

 

San Pietroburgo, cattedrale della Madonna di Kazan sulla Nevskij prospect.San Pietroburgo, cattedrale della Madonna di Kazan sulla Nevskij prospect.

AGENZIA DI VIAGGIO, PER QUALUNQUE NECESSITA’ ANCHE VISTI ECC…, SUGGERITA DA LONELY PLANET E VERAMENTE EFFICIENTE.

La sede di San Pietroburgo di questa efficiente agenzia di viaggi può darvi aiutarvi per:  visti, lettere di invito e registrazione del visto. Il personale parla inglese, può anche prenotarvi i biglietti ferroviari e aerei (e persino consegnarveli a domicilio se non avete tempo di andare a ritirarli).  www.infinity.ru
Angleterre Hotel, Bolshaya Morskaya ul 39, tel.: 812 313 5085 (info).

a S Pietroburgo canale

INTERNET; qui è presente quasi ovunque.

Per accedere a internet è comodo il Café Max, Nevsky pr 90/9

San Pietroburgo,edifico Art DecòSan Pietroburgo,edifico Art Decò

ARCHITETTURA

San Pietroburgo, colonna di Alessandro nella piazza dell'Ermitage.San Pietroburgo, colonna di Alessandro nella piazza dell’Ermitage. San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola, parte posteriore.San Pietroburgo, cattedrale di San Nicola, parte posteriore.

Barocco sobrio per  il primo terzo del sec. XVIII, semplici facciate lisce o scompartite da pilastri.

-Maggiori architetti di Pietro il Grande furono:  lo svizzero D.Trezzini (Palazzo d’Estate, 1710-14; cattedrale dei Santissimi Pietro e Paolo nella fortezza, 1712-33; collegio dei Dodici, ora Università: isola Vasilevskij, 1722-32), gli italianiG.M.Fontana, N.Micheletti, G.Chiaveri, il francese A:J:B:Leblond, i tedeschi A.Shluter e G.Schädel  (Kunstkamera di Chiaveri e altri, 1718-34; palazzo Menšikov di Fontana e Schädel, 1710). In questo primo periodo sorsero vicino alla  città parchi ed edifici residenziali: Strelna di A.-J.-B. Le Blond e altri, 1711-26; Peterhof ; Carskow Selo ; Oranienbaum(Lomonosov, di Fontana e Schädel, 1711-20).

-Verso lla metà del secolo (ca. 1740-60) dominò l’architetto italianoB:F:Rastelli, che diffuse uno stile rococò (colorito /fastoso),simile al tedesco meridionale (palazzo d’Inverno, 1754-64). Intanto venne anche in auge la basilica a pianta centrale con cinque cupole (cattedrale del monastero di Smolny, di Rastrelli, 1748-54; cattedrale di San Nicola, diS:I:Čevakinskij , 1753-62). I giardini e i parchi della città e dei dintorni si ornarono di padiglioni cinesi, statue, fontane (giardini d’Estate, parco di Peterhof).

-Dal 1760  le forme si fecero più semplici, pur con una grande eleganza (Accademia di Belle Arti di A. F. Kokorinov e J. B. M. Vallin de la Mothe, 1765-72; Palazzo di Marmo diA.Rinaldi, 1768-85).

-Successivamente al 1780 si parla di neoclassico. Questa è  l’epoca,  tra i due secoli, del grande italiano Quarenghi, attivo per Caterina II (Accademia delle Scienze, 1783-89; Teatro dell’Ermitage, 1783-87) e dei russi  I.E.Strarov(cattedrale della Trinità nella Lavra Aleksandr Nevskij, 1776-90) eV.I:Bazenov  (castello Michajlovskij, iniz. 1792).

-Nel primo Ottocento l’architettura diviene molto monumentale e severa e caratterizzata da una importante attenzione urbanistica: gli edifici sono concepiti in relazione tra loro ed anche con le vie e le piazze circostanti (questo concetto è stato ripreso dall’arch. Mario Botta al tempo della presentazione dell’allora nuova Università di Architettura di Mendrisio, CH; ma, nostro parere, rimasto, purtroppo,  solo come ideale) la strelka dell’isola Vasilevskij, con la Borsa valori, il complesso della piazza dei Decabristi con il Senato, il sinodo, il palazzo del granduca Michele, il teatro Aleksandrinskij, di C.Rossi, 1827-32).

Maggiori architetti russi dei primi del 1800 furono: A.D.Zacharov  (rifacimento dell’Ammiragliato, 1806-23) eA.N.Voronichin (cattedrale della Vergine di Kazan, 1801-11).

-Dal 1830 si affermano: irevival ed clettismo (Ermitage, diLeo von Kleze  1839-49).

-Dalla fine del secolo, accanto al classicismo dominante, apparvero alcuni esempi diArt Noveau (edifici di F. I. Lidval e N. V. Vasilev).

-La ricostruzione del dopoguerra e successiva ha rispettato le caratteristiche storiche degli edifici (si parla di indirizzo storicistico detto “stile San Pietroburgo”, max artefice l’arch.  Oleg Kharchenko.

a S Pietroburgo aquila

SALUTE

FARMACIA; la nota è estrapolata dalla Lonely Planet perché ci è sembrata molto utile.

Apteka Petrofarm è un’ottima farmacia che resta aperta tutta la notte. Dopo l’orario di chiusura si utilizza l’ingresso secondario in Bolshaya Konyushennaya ulitsa (sotto il portico della casa al n. 14 e a destra). Leapteka (farmacie) sono sparse per tutta la città e in genere sono ben fornite di farmaci e articoli da toletta occidentali. San Pietroburgo centro; Nevsky pr 22. 

 

San Pietroburgo, dietro ai grandi palazzi ristrutturati..San Pietroburgo, dietro ai grandi palazzi ristrutturati..

OTTIME CURE DA: American Medical Center, i prezzi sono elevatissimi.

Assistenza medica a livello occidentale: American Medical Center, gestione statunitense, offre una gamma completa di servizi come cure: ginecologiche, pediatriche e odontoiatriche, pronto soccorso 24/ 24, ambulanze, visite a domicilio e trasferimenti di pazienti gravi.   San Pietroburgo centro,  Serpuhovskaya ul 10.

tel.: 812 3261730 (info)

San Pietroburgo,arredo di un B&B.San Pietroburgo,arredo di un B&B.

DORMIRE A SAN PIETROBURGO

-Se volete risparmiare trovate molte soluzioni di affitto sulle pagine apposite della Lonely Planet

-Sulla Prosp. Nevskij ci sono diversi B&B in stabili antichi dove respirerete vera aria locale e sarete a contatto con il padrone/a che vi servirà una vera colazione russa o ve la preparerete voi secondo i vs. gusti.

-Per chi vuole l’albergo a ogni costo:  il W ST. PETERSBURG, accoglie in camera con un cuore di petali rossi sul letto, un soffitto tempestato di palloncini rossi, torta al cioccolato e spumante rigorosamente italiano!  Vicino ai  i giardini Alexander.

 

San Pietroburgo, Casa dei Soviet, monumento a Lenin visto dalla fontana.San Pietroburgo, Casa dei Soviet, monumento a Lenin visto dalla fontana.

 

San Pietroburgo, Casa dei Soviet.San Pietroburgo, Casa dei Soviet.

 

San Pietroburgo, Casa dei Soviet, monumento a LeninSan Pietroburgo, Casa dei Soviet, monumento a Lenin

 

 

San Pietroburgo, Casa dei Soviet, monumento a LeninSan Pietroburgo, Casa dei Soviet, monumento a Lenin

 

San Pietroburgo, palazzo con i segni della Seconda Guerra Mondiale.San Pietroburgo, palazzo con i segni della Seconda Guerra Mondiale.

 

San Pietroburgo, case popolari del regime sovietico, oggi fatiscenti, ma ancora utilizzate dagli strati più poveri della popolazione.San Pietroburgo, case popolari del regime sovietico, oggi fatiscenti, ma ancora utilizzate dagli strati più poveri della popolazione.

 

San Pietroburgo, Nevskij prospect, la via più importante della città.San Pietroburgo, Nevskij prospect, la via più importante della città.

 

San Pietroburgo, monumento agli "Eroici difensori di Leningrado", statue all'interno del monumento.San Pietroburgo, monumento agli “Eroici difensori di Leningrado”, statue all’interno del monumento. San Pietroburgo, Monumento agli "Eroici difensori di Leningrado", ingresso.San Pietroburgo, Monumento agli “Eroici difensori di Leningrado”, ingresso.

 

San Pietroburgo, Museo di Antropologia.San Pietroburgo, Museo di Antropologia.

 

San Pietroburgo, Museo di Antropologia.San Pietroburgo, Museo di Antropologia.

 

chiesa del salvatore sul sangue versatoermitagela stanza dell'ambramuseo antropologicosant'isaccoviaggi VALLESE: natura incontaminata, passeggiate, sci, gastronomia, terme e il ghiacciaio più grande delle Alpi.

Europa, VIAGGI

24 aprile 2017 DonneCultura 1 commento

30VALLESE: www.vallese.ch 

Verbier, San Bernardo.Verbier, San Bernardo. Foto gentilmente offerta dall’Ufficio del Turismo.

La Svizzera è anche:  il paese dei grandi paesaggi, dell’acqua pulita e della natura rispettata.

Briga, Belalp, Hotel Belalp. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Briga, Belalp, Hotel Belalp. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

 

PER LA PROSSIMA ESTATE

Riederalp. Villa Cassel, oggi museo e albergo con meravigliosi gli interni Liberty.          Riederalp. Villa Cassel, oggi museo e albergo con meravigliosi interni Liberty. PIGRA FORMAGGI Formaggi d’alpe. IMG_1960 IMG_6813 farfalle-sui-fiori Fiori di montagna. IMG_6248 Orchidea di montagna.

Vedi anche : http://www.donnecultura.eu/?p=242

Riederalp: niente auto, aria pulitissima, svago per grandi e piccini e una cucina indimenticabilmente naturale e sana.

-Divertimento per tutta la famiglia con „Amore di lepre“ e “Charlotte la Marmotte“:

L’altitudine di 1905 metri sul livello del mare assicura neve in inverno e fresco in estate.

due sentieri escursionistici per tutta la famiglia, pensati in particolare per i più piccoli. Il sentiero delle favole „Amore di lepre“ di Bellwald racconta, nei diversi chalet che invitano alla sosta, la storia della piccola lepre e del suo grande amore per la grande lepre.

A Verbier St-Bernard sarà „Charlotte la Marmotte„ per  spiegare ai bambini, in forma di gioco, i segreti del mondo delle piante e degli animali che popolano la montagna.

-Per i grandi amanti delle escursioni a piedi ecco alcuni sentieri da poco inaugurati: in Obergoms il Sentiero dei 9 laghi, nei pressi di Reckingen il Percorso dei 5 sensi e a Zermatt il nuovo sentiero escursionistico del Giardino glaciale di Dossen.

http://www.bellwald.ch    http://saint-bernard.ch

La magia delle „bisses“, le antiche condotte idriche – nel nuovo museo di Botyre

-Le „bisses“, sono condotte idriche portano le acque di scioglimento dei ghiacciai e in parte corrono lungo pareti verticali: la loro realizzazione costò molte vite.

-Le „bisses“ sono parte integrante della cultura del Vallese, visto che senza di esse non ci sarebbe stato il grande sviluppo dell’agricoltura, punto di forza di questa zone, e l’insediamento nelle valli più profonde non sarebbe stato possibile.

-Le „bisses“ sono state, e in molti casi ancora sono, un mezzo indispensabile e insostituibile per l’irrigazione.

-Per valorizzarne l’importanza e assicurarne la conservazione, il Cantone del Vallese ne sostiene l’inserimento nella lista Unesco come Patrimonio culturale dell’umanità. Nella „Maison Peinte“, splendido edificio seicentesco del piccolo villaggio di Botyre, tra Sion e Anzère, un museo si propone di spiegare la storia e l’importanza che queste condotte idriche hanno per il Vallese.    http://www.musee-des-bisses.ch/

IL GOLF PIU’ ALTO D’EUROPA

La scoperta: disc-golf sul più alto percorso d’Europa a Riederalp.

-Escursionismo, gioco e divertimentom tutto in uno: questo è il disc-golf.

-Si pratica su percorsi da 9, 12 o 18 buche seguendo le regole del golf ma, al posto della pallina si utilizza… il Frisbee, con il quale bisogna centrare i cesti di metallo con il minor numero di lanci.

-Al momento in Svizzera questo giovane sport può essere praticato solo in poche località ma, a partire dal 25 giugno 2012, la situazione è cambiata grazie all’inaugurazione del più alto percorso di disc-golf d’Europa.

Sull’altopiano di Thyon 2000 il percorso da 9 buche offre dunque la possibilità di praticare un’attività sportiva, circondati dalla natura intatta di uno splendido ambiente montano: divertimento assicurato per tutta la famiglia, per gruppi di amici o colleghi di lavoro.   http://www.thyon.ch/home-2/activities/summer-sports/disc-golf?lang=en

Il Festival dei piaceri

Zermatt significa ben 246 punti nella Gault Millau 2012, la più famosa guida gastronomica della Svizzera.

Sono 18 i ristoranti segnalati in grado di regalare grandi piaceri culinari. Prodotti locali elaborati con creatività e grande capacità tecnica.

-Non perdete l’edizione annuale dello Swiss Food Festival; in agosto. Gastronomia di alto livello con i più blasonati chef preparano i loro piatti davanti agli occhi degli ospiti.

-Tutte le date e le inziative, per il 2013, su:

http://www.swissfoodfestival.ch  http://www.saas-fee.ch/en/page.cfm/winter-destination/freie-ferienrepublik/buergerpass

Ancora più stelle nella hotellerie vallesane

– A Zermatt: nelle „offerte alpine“ dell’Hotel Silvana di Furi è compresa persino la guida alpina.

-L’Hotel La Couronne colpisce con il design dei 400 m2 della sua Lounge in cui rilassarsi con vista mozzafiato sul Cervino.

-Il 4 stelle Berghof ha realizzato una Lounge in giardino, al centro della quale si trovano due piccole „Gädeni“, edifici di legno anneriti dal sole, tipici del Vallese.

-A Saas-Fee il The Dom, il più antico albergo del villaggio, si presenta come un armonico mix tra look vintage e tecnologia all’avanguardia.

-A Crans-Montana il Le Crans Hotel & Spa e l’albergo Guarda Golf hanno ricevuto la certificazione degli Swiss DeLuxe Hotels: esclusività ai più alti livelli. A Belalp il rinnovato Hotel Belalp garantisce, grazia alla nuova sala panoramica, una vista mozzafiato sul ghiacciaio di Aletsch, sul Cervino e sulla valle del Rodano.

Informazioni al pubblico:

Vallese Turismo, Rue Pré-Fleuri 6, 1950 Sion
Telefono +41 (0)27 327 35 70

Consigli utili, proposte di attività, offerte, prenotazioni alberghiere, previsioni meteo e live cam:  www.vallese.ch

Riederalp il ghiacciaio dell'Aletsch.Riederalp il ghiacciaio dell’Aletsch.

-Chi pensa che non ci sia nulla di più bello dell’Himalaya o che l’ascesa alla vetta del Kilimangiaro sia imbattibile, sperimenti i grandi trekking tra le montagne a sud di Martigny.

Aletsch Arena, Schneeschuhwandern.Aletsch Arena, Schneeschuhwandern. Foto gentilmente fornita dall’Ufficio del Turismo.

-Scoprirà che, sopra i 2’000 metri di quota, il Vallese diventa sempre più grande, più luminoso, più impressionante.

Riederalp09p (339)

-Chi ha a disposizione quaranta giorni può percorrere tutti i più bei tour della Svizzera, tra Monte Bianco, Cervino e Monte Rosa. 500 chilometri di sentieri in alta quota.

Portmann. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Portmann. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

00G8

-Solo considerando il Basso Vallese, la zona francofona tra Martigny e il lago Lemano, si contano 4’900 chilometri di sentieri escursionistici ottimamente segnalati!

00G2

Crans Montana. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Crans Montana. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

Vallese Turismo ultime NOVITA’: TERME & SPA.

Le terme di Luekerbad sono le più grandi d’Europa, frequentatissime anche dalla gioventù che scia nei comprensori vicini.

-E’ aperta la nuova area Spa nella stazione termale di Ovronnaz: un’esperienza indimenticabile!

Leukerbad. Le terme più grandi d'Europa. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Leukerbad. Le terme più grandi d’Europa. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

Il  ghiacciaio più esteso delle Apli: 23 chilometri di lunghezza

Aletsch Arena il ghiacciaio più esteso delle Apli: 23 chilometri di lunghezza con spettacolari panorami.

Riederalp.Riederalp.

-Una vacanza a Riederalp: vivere senza auto, camminando, giocando sul più alto campo da golf d’Europa, uscendo dall’albergo con gli sci…godendo la sua gastronomia e la natura incontaminata.

Riederalp.Riederalp.

Qui, in inverno,è normale uscire dalla propria residenza già con gli sci ai piedi

-Qui, in inverno,è normale uscire dalla propria residenza già con gli sci ai piedi per “volare” su 99 chilometri di piste, snow-parks, half pipes, discese per freeride. I più bravi potranno cimentarsi, accompagnati da maestri esperti, su fuoripista mozzafiato; per chi non scia i sentieri escursionistici si estendono per 100 chilometri.

00G5

Piste sempre perfette, innevate solo con risorse naturali da dicembre ad aprile.

-Piste sempre perfette, innevate solo con risorse naturali da dicembre ad aprile. 13 chilometri, anche di discesa mozzafiato, sono riservati agli slittini; mentre altri 13 sono a disposizione di chi ama camminare con le racchette da neve, numerose anche le piste da fondo.

00G6

 

Le più belle montagne svizzere oltre i quattromila.

-Sull’altopiano dell’Aletsch sarete circondati da panorami mozzafiato formati dalle più belle montagne svizzere oltre i “quattromila”; tra le tante vette citiamo le più note: il Cervino e la Jungfrau, ma lo spettacolo più eccitante è la lunga lingua del ghiacciaio dell’Aletsch, riconosciuto come patrimonio mondiale dell’UNESCO. Mentre la foresta che precede il ghiacciaio è zona protetta ricca di sentieri.

Riederalp, pannelli solari sui balconi.Riederalp, pannelli solari sui balconi.

PANNELLI SOLARI NEI BALCONI.

Il turismo del futuro  qui lo hanno già realizzato.

Riederalp casa con cane in legno

 

 La maggior garanzia d’innevamento della Svizzera

Il Vallese è la regione con la maggior garanzia d’innevamento della Svizzera e offre massimo divertimento sulle piste.

Riederalp. Casa tipica.Riederalp. Casa tipica.

Qui  si può prendere la vita anche con calma e tranquillità. Godetevi una piacevole decelerazione dalla frenesia della vita quotidiana.

Riederalp09p (348)

INVERNO: TREKKING CON LE RACCHETTE DA NEVE

In inverno potrete puntare anche su di un’escursione idilliaca attraverso boschi innevati oppure un trekking con racchette da neve attraverso il paesaggio alpino fa bene al cuore e all’anima. In estate, camminando, godrete egualmente di paesaggi indimenticabili.

Oasi di benessere di prima scelta e prelibatezze culinarie, la vostra vacanza non potrà che essere ristoratrice e indimenticabile.

SAN GIUSEPPE SCIARE A 20 FRANCHI! E GRATIS PER GIUSEPPE E GIUSEPPINA

-Chi, il  giorno di San Giuseppe – vuole andare a sciare nella Aletsch Arena, può farlo a prezzi vantaggiosi. Gli adulti pagano CHF 20, i ragazzi CHF 15, i bambini CHF 10 e le famiglie CHF 50.

-Tutti i Giuseppe e tutte le Giuseppine approfittano ancor di più perché quel giorno riceveranno lo skipass in omaggio.

Mont Fort Verbier. San Bernardo. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Mont Fort Verbier. San Bernardo. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

www.saas-fee-ch       www.bettmerlap.ch

Grächen, il migliore comprensorio sciistico per famiglie della Svizzera, continua anche questo inverno con la “promozione Euro”. Chi prenota le vacanze a Grächen può beneficiare di un cambio fisso dell’euro di CHF 1.35. Pagamento in contati in loco. Il pacchetto servizi comprende pernottamenti in hotel o appartamenti di vacanza, skipass/biglietti per impianti di risalita, anche per la cabinovia delle favole ‘Hannigalp’, offerte di negozi sportivi e del centro di animazione per bambini, scuole di sci nella stagione invernale.

Anche all’hotel Schweizerhof di Saas-Fee si va sul sicuro, perché per la stagione invernale viene garantito un tasso di cambio fisso per l’euro! Con il premio fedeltà in franchi, che concede uno sconto speciale del 7% su pernottamento e trattamento pensione speciale “Verwöhnpension”, ci si può proprio trattare bene.

www.graechen.ch    http://www.schweizerhof-saasfee.ch

-Grande novità nell’offerta dei bagni termali Ovronnaz: la nuova esclusiva area Spa e la zona benessere su una superficie di 1200 m2. Tre hammam, due saune, un’ampia vasca idromassaggio, un nuovo spazio fitness e un vasto ambiente di relax sono le colonne portanti di questa oasi wellness.

-A Saas-Almagell, più precisamente presso l’Hotel «Pirmin Zurbriggen», l’innovativo «4 Senses Lounger» assicura relax puro: uno straordinario viaggio multisensoriale nel mondo del rilassamento profondo e del benessere. L’ampia gamma tecnica di questo lettino di relax permette di risvegliare i sensi e di raggiungere dolcemente uno stato di completo rilassamento. Luce, calore e dolci suoni cullano e distendono.

L’Hotel «La Vallée» a Verbier spicca anch’esso con una novità wellness – con la vasca idromassaggio bio.

Oltre alla vasca idromassaggio bio, l’hotel a tre stelle ha investito in un hammam, in una sauna, in un ambiente di relax e uno spazio per i massaggi.    www.thermalp.ch

www.zurbriggen.ch/saasalmagell      www.verbier.ch

Aletsch Arena in inverno: un’avvincente giornata insieme a un pattugliatore delle piste. Giù sulle piste, in compagnia del pattugliatore!  Si parte con un caffè mattutino in alta montagna presso i ristoranti in quota di Bettmerhorn. Della giornata d’orientamento fanno parte informazioni sulla regione della Aletsch Arena nonché informazioni generali sull’attività di soccorso e sulla protezione antivalanghe.

-Si può visitare l’impianto di brillamento delle valanghe con l’utilizzo di esplosivo.

Il Cervino. Aletch Arena. Schneeschuhwandern. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Il Cervino. Aletch Arena. Schneeschuhwandern. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

Zermatt: 65% di pendenza nei punti più ripidi, 250 metri di dislivello su una lunghezza di ben 750 metri. Questi sono i dati tecnici della nuova pista di sci No. 59. In altre parole: una discesa sugli sci da girone infernale, ai piedi del Cervino. La pista nera si trova sul lato italiano presso Cervinia. Chiudete gli attacchi degli sci e giù a caccia di adrenalina! www.zermatt.ch

http://www.aletscharena.ch/sites/it/aletscharena/offerte/superofferte_giornaliere.html?list:view=details&id=202

-Il «Maya Guesthouse» a Nax, appena costruito, è interamente composto da balle di paglia. Si trova a 100 metri dal centro «Espace Mont Noble». I mobili e le decorazioni interne sono tutti fatti a mano utilizzando materiali naturali come il legno, la pietra e il vetro. Ogni camera dispone di WC e doccia, ha un proprio ingresso e una terrazza con vista mozzafiato sulle Alpi bernesi. Nella sala da pranzo viene celebrata la ricchezza dei prodotti vallesani.

-Nuova costruzione anche per il Bed & Breakfast «Alpes et caetera» a Vercorin. Otto graziose baite alpine non aspettano altro che essere occupate. Nell’edificio principale vengono offerte prelibatezze culinarie e un’accogliente atmosfera con tanto di caminetto.

Veysonnaz, qui gli appassionati di sci possono concedersi un soggiorno di lusso direttamente sulle piste. Lo chalet a 5 stelle «Ski in & out» propone sei stanze di classe superiore, una sauna e una vista magnifica sulla Valle del Rodano.

Vernamiège, qui si pernotta in maniera ancora più insolita: in una iurta. La struttura a tenda facente parte del B&B «Le Cairn» offre un’indimenticabile esperienza invernale.   www.maya-guesthouse.ch     http://www.alpesetc.ch/

www.veysonnaz.com      http://www.mont-noble-tourisme.ch/tourisme/vernamiege-cairn.html

LA TECNOLOGIA PIU’ MODERNA PER UN MIGLIOR SERVIZIO AL TURISTA

-Basta scaricare velocemente e gratuitamente la nuova App “Inverno” di Vallese Turismo per ricevere tutte le informazioni aggiornate anche se si è in movimento: la nuova applicazione per iPhone, iPad e Android fornisce indicazioni su località e comprensori sciistici, previsioni meteo, innevamento, offerte speciali, manifestazioni, attività, attrazioni da non perdere, ecc.

-Appassionati di escursioni e di sci di fondo, attenzione: con la Lötschental App si possono trovare tutte le escursioni invernali nonché piste per slitte, da fondo, da sci e percorsi per racchette da neve per l’inverno, ma anche tour per escursioni a piedi, per escursioni alpine, in mountain bike e di pellegrinaggio, con descrizioni dettagliate dei percorsi per l’estate.

www.vallese.ch    www.loetschental.ch     www.nomadsystems.net/Products/MayaMontNoble.aspx

Aletch Arena, Bettmeralp. Foto gentilmente concessa dall'Ufficio del Turismo.Aletch Arena, Bettmeralp. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

VACANZE CON I BAMBINI, VACANZE CON I BAMBINI, VACANZE CON I BAMBINI, VACANZE CON I BAMBINI ….

DOVE I GENITORI POSSONO STARE TRANQUILLI E I BAMBINI DIVERTIRSI UN  MONDO IMPARANDO.

– Il Vallese è un paradiso invernale per tutta la famiglia. Durante la «Kidsweek» sul Kreuzboden a Saas-Grund i bambini ricevono per 5 giorni gratis l’equipaggiamento per lo sci, lo skipass, le lezioni di sci e il pasto al ristorante.

-Godersi tutto a piene mani senza dover pagare ogni cosa, ecco cosa regala la Kidsweek a Saas-Grund. Ideale per genitori che desiderano mettere i loro figli per la prima volta sugli sci o che hanno minisciatori già provetti che vogliono diventare piccoli campioni, il tutto a tariffa zero.

-Da oggi, nel Kids Club GoSulino nel Panoramahotel Alphubel a Saas-Fee, i bambini possono non solo divertirsi come pazzi ma anche assumere una bella dose di «responsabilità»: disporre di una propria banca e di una propria posta comporta infatti anche lavoro e spese. Ma nella loro veste di piccoli albergatori indipendenti i bambini possono anche guadagnare qualche soldo con cui potranno poi pagarsi il meritato sciroppo di fine lavoro.

Il ghiacciaio più lungo delle Alpi. Aletch Arena.Il ghiacciaio più lungo delle Alpi. Aletch Arena.

SEMPRE PROGRAMMI PER  LE FAMIGLIE CON BAMBINI

-Un’immersione nella natura la si trova nel nuovo programma di scoperta e avventura sul ghiacciaio, con Gletscher-Ursli, Glaciolino, il ranger delle pulci dei ghiacciai, e Linogreen, il giudice di tutti i raccoglitori di stelle alpine.

Riederalp09p (466)

SEMPRE PROGRAMMI PER  LE FAMIGLIE CON BAMBINI

-I VOSTRI BAMBINI, oltre a tante nozioni interessanti sui ghiacciai, potranno anche scoprire cosa possono fare per proteggerli.

http://www.hohsaas.info/cms/index.php?option=com_content&view=article&id=61&Itemid=180

http://www.hotelalphubel.ch/de/gastronomie/familien.html

SAAS-FEE

                                          Sposarsi nel bel mezzo di una cornice di montagne mozzafiato circondata da spettacolari Quattromila?

A Saas-Fee questo sogno potrà realizzarlo. I pianificatori di matrimoni alpini fanno tutto il necessario per fare di questo grande giorno un’esperienza indimenticabile. Sposarsi in modo “normale” possono farlo tutti, ma solo in Vallese si può farlo in un palazzo di ghiaccio, con cime maestose che fungono da testimoni. O che ne direste di un fotoshooting in luoghi davvero cool? Sessioni di shooting fotografico outdoor, in azione, in montagna e nella natura: il team “Eskimo” a Saas-Fee provvede a tutto affinché i protagonisti possano godersi appieno il momento e i suoi risultati. www.eskimos.ch

AVVENIMENTI PIU’ IMPORTANTI:    World Snow Day,  gennaio, Aletsch Arena

Festa della neve per bambini (l’attrezzatura da sci, lo skipass, le lezioni di sci e il pranzo gratuiti per bambini (4 – 14 anni) www.aletscharena.ch minisciatori già provetti che vogliono diventare piccoli campioni.

La discesa più pazza della Svizzera con 1.500 partecipanti, in buona parte travestiti da streghe www.belalphexe.ch

Ice Climbing World Cup, gennaio 2013 Saas-Fee I migliori arrampicatori del mondo sulla parete di ghiaccio di 30 metri all’interno del parcheggio coperto  www.iceclimbingworldcup.ch

Nissan X-treme by Swatch Verbier, 23 – 25.03.2013:

I migliori freerider del mondo competere per la finale del Freeride World Tour sulla mitica Bec des Rosses, con un picco a 3222 m. Adrenalina garantita! www.verbier.ch

-Caprices Festival, 10-13 aprile 2013, Crans-Montana

-Festival di musica Pop-Rock-Elettro www.caprices.ch

-I grandi della musica nel paese del Cervino, un festival unico nel suo genere in Europa www.zermattunplugged.ch

-Combattimento delle mucche sulla neve,  Leukerbad

Unico combattimento delle mucche regine della razza d’Hérens in inverno www.leukerbad.ch

———–

Maya Guesthouse: il nuovo hotel ecologico in Vallese.

Maya Guesthouse – situato in Val d’Herens a 10 km da Sion – è una perla per il turismo sostenibile: è il primo hotel in Europa realizzato con la paglia e altro materiale naturale

Inaugurato il 1° ottobre 2012, il Maya Guesthouse – situato in Val d’Herens a 10 km da Sion – è una perla per il turismo sostenibile: è il primo hotel in Europa realizzato con la paglia e altro materiale naturale come pietra, argilla, legno o vetro. L’autosufficienza energetica è garantita grazie ai pannelli solari, all’impianto fotovoltaico e al riutilizzo del calore prodotto dalle stufe a legna.
Il nuovo bed & breakfast deve il suo nome al monte La Maya, lì accanto, e si compone di 8 camere arredate con mobili artigianali. Sorge nelle vicinanze del comprensorio di Telé Mont-Noble ma è un punto di partenza anche per escursioni

BelalpDove sciare? In Valleseecologiaghiacciaigolf più alto d'Europanatura incontaminataRiederalpsciSci e terme in ValleseviaggiVilla Cassel a Riederalp TRINIDAD E TOBAGO: TARTARUGHE, FORESTE VERGINI, CASCATE E BARRIERA CORALLINA MORENTE.

nel mondo, VIAGGI

4 aprile 2017 DonneCultura 34 commenti

 TESTATA Tartaruga

 TRINIDAD DOVE LA SCOPERTA DEL PETROLIO, E LA CONSEGUENTE 

RICCHEZZA DI POCHI, HA RESO LE CITTA’ PERICOLOSE. UNA TERRA ANCORA

 RICCA DI CASCATE, FORESTE VERGINI E SPIAGGE DOVE LE TARTARUGHE 

DEPOSITANO LE UOVA.

Trinidad e Tobago si trovano a nord del Venezuela: www.gotrinadandtobago.com Turism Development Company Limted, level 1, Maritime Centre #29 Tenth Avenue, Barataria Republic of Trinidad & Tobago tel (868) 675-7034-7, fax (868) 675-7432.

ESOTICO CASCATA 672 DCIM100GOPRO

Trinidad,  cascata.

Bali 672 spiaggia panorama esotico ok

esotico palme 672 DCIM100GOPRO

animali trampoliere

TOBAGO

Tobago: una piccola isola dei Caraibi, ancora lontana dal turismo di massa. Foresta vergine e un mare dove ancora approdano le tartarughe a depositare le uova.

ANIMALI M2

TESTATA ANIMALI TUCANO 10 IMG_4903

TRINIDAD

Trinidad: famosissima per il suo carnevale da gennaio a marzo, è un’isola in parte ancora selvaggia, ma anche  assorbita dal business del petrolio.

ANIMALI UCCELLO BLU TOBAGO 47

-lontano dalle città la natura è ancora intatta: la foresta offre uccelli, farfalle, scimmie, alberi immensi e foreste di bambù…splendide cascate, ma alcune povere di acqua in bassa stagione

-Anche a Trinidad, come a Tobago, si possono vedere le tartarughe depositare le uova da aprile a maggio, e la loro dischiusa da fine giugno ad agosto.

DCIM100GOPRO

 Tobago, il mare.

A Port of Spain, la capitale sull’isola di Trinida, convivono grattacieli, antiche strutture caraibiche e del periodo coloniale. Merita una visita, se siete in zona, il giardino botanico con annesso zoo. (vicino all’hotel Normandie). Al National Museum troverete informazioni sulle antiche popolazioni locali, la storia del Paese e informazioni geologiche sull’industria petrolifera.

Il mare vicino alla città è particolarmente inquinato e scuro per i depositi di un vicino estuario Venezuelano che hanno anche sommerso la  barriera corallina.

Da Port of Spain si raggiunge Maracas Bay  in 20′ di auto, su questa grande e bella spiaggia nel fine settimana migrano tutti i locali per nuotare, fare sport, mangiare il “panino con lo squalo”, a poco prezzo, e ascoltare musica sino all’alba.

èANORAMA FORESTA TOBAGO3

Trinidad, le mangrovie.

Il CDA ovvero il Chaguarama Development Autority, prevede visite alle isole del Chaguarama Natural Park, prenotate via internet, costa poco e si è con guide esperte: www.chagdev.com

Proseguendo da Marcas Bay lungo la costa, in 30′, ci ci addentra nella foresta per un bagno tonificante sotto una delle tante cascate dell’isola (15′ a piedi dal parcheggio, guadando il piccolo fiume.

Proseguendo da Marcas Bay lungo la costa, in 30′, ci ci addentra nella foresta per un bagno tonificante sotto una delle tante cascate dell’isola (15′ a piedi dal parcheggio, guadando il piccolo fiume.

Per vivere a contatto con la natura è bene scegliere una struttura turistica lontano dalle città, meglio al nord.

DCIM100GOPRO

ALTA VISTA RESORT www.come.to/alta-vista offre una vera esperienza e alloggio nella foresta; prenotare con anticipo, pochi posti a buon prezzo.

panorama 87

Da giugno inizia la stagione delle piogge che termina a ottobre

-a settembre vi è sempre un periodo in cui brilla il sole ed è un momento magico per osservare la natura a prezzi di bassa stagione, anche se il mare può essere ricco di alghe, vale anche per Tobago e solo per alcune spiagge

Non accettate passaggi da persone non autorizzate! Non uscite di notte in città, meglio stare in albergo. Purtroppo la ricchezza, dovuta al gas e petrolio, e la povertà degli emarginati, hanno causato un notevole incremento della delinquenza, prima sconosciuta.

-se affittate una villa isolata, ce ne sono di splendide, controllate che sia inserita in un contesto con le guardie private o che abbia sistemi di allarmi, luci esterne notturne e inferiate a tutte le finestre, questo avvertimento vale per Trinidad & Tobago.

tobago jn40

Trinidad boaIMG_8912

-House of Jaipur, ristorante side indiano, 29 dollari USA (c.a. € 22 più tasse) per il pranzo con una portata completa, 14 O’ Connor Street, Woodbrook, sobborgo vicinissimo al centro di Port of Spain, zona dei ristorantini, tel (868) 624 7465, www.houseofjaipur.com 

-HAKKA, ristorante giapponese, tre portate 17 € c.a., 4 Taylor Treet, Woodbrook (zona ristoranti), Port of Spain, www.akkarestaurant.com

– Sunday Kitchen & SAI SAI TIEN, ristorante cinese, molto curato, buffet della domenica 99TT$ + tasse (40 €c.a.),level 5,Long Circular Mail, Long Circular Road www.singholdtd.net  tel. 628 20 77, domenica per il sunday buffet solo dalle 19 alle 20,30.

-Tamnak Thai, ristorante tailandese, raffinato, elegante, da 150 TT$ (€ 45 più tasse) per 2 portate; 13 Queen Park East, tel (868) 625 0647.

DCIM100GOPRO

—-

TOBAGO

DCIM100GOPRO

-qui si trovano le tartarughe del peso di 700kg che possono superare i 2 metri di lunghezza (sono sulla terra da 150 milioni di anni); da marzo-aprile a giugno, quando depositano le uova e da maggio ad agosto è possibile vederle alla presenza di esperti (al Tortue Beach Hotel si è svegliati di notte dalle guardie per vederle sulla spiaggia)

-una visita alle cascate Raibow www.rainbownatureresort.com e alle cascate Argyll www.argylewaterfall.com nonché alla foresta vergine, è sempre interessante

-esiste anche una sub-specie di caimano, con una lunghezza max di 3 mt, 47 tipi di serpenti di cui solo 4 velenosi, ma che non causano mai la morte in quanto molti non sono aggressivi e vi è una buona organizzazione fornita di appositi sieri, qui vive anche il boa conscrictor lungo sino a 10 metri, ma solo nei punti più remoti dove non arrivano i turisti

PANORAMA GB

-l’accesso, più noto, alla foresta vergine si trova a Gilpin Trace, calcolate 2h 30′ di cammino e buone scarpe ben chiuse, pantaloni lunghi, cappello, antirepellenti e maniche lunghe; tutti gli alberghi organizzano tours

-da visitare anche le cascate di Argyle, vicine al Tobago Cocoa Estate, al nord, poco distante da Little Tobago Island

Il meglio dell’isola, per pescare e fare immersioni,  si trova all’estremo nord davanti alla Little Tobago Island, la parte meno turistica:

-di fronte a Little Tobago Island si trova Speyside, e lo Spey Side Inn, sulla Main Road, un ristorante-hotel a prezzi bassi; qui si trovano anche due buoni e semplici ristoranti di cucina locale con pesce freschissimo.

-uno dei due ristoranti a Speyside, sulla Main Road, appartiene ad un pescatore che accompagna, con la barca all’isola che conosce benissimo, per lo snorkeling e il diving

-in questa zona esiste un pregevole boutique hotel, direttamente sul mare, il “Blue Waters Inn” www.bluewatersinn.com Batteaux Bay Speyside; costoso, ma con buone offerte speciali e ottima cucina

Se volete conoscere l’isola di Tobago il meglio è fare il giro completo in un giorno; se intendete fare snorkeling calcolate come punto migliore Little Tobago, che necessita di una barca per essere raggiunta e quindi  almeno una ora di tempo tutto compreso, concordate prima con l’autista, gli autisti vogliono evitare lo snorckeling per guadagnarci un altro viaggio, faticoso e costoso per il viaggiatore: insistete.

DCIM100GOPRO

Altre spiagge interessanti: Castara Bay, Englishman’s Bay, Charlotteville all’estremo nord

-la gita in barca a Pingeon Point e a Nylon Pool può essere risparmiata se siete conoscitori della barriera corallina e dei mari del sud

-tra Pigeon Point e Plymouth, il villaggio di Bucoo merita una visita se siete alla ricerca di un piccolo luogo dove trovare la vera vita locale nella sua semplicità, i giovani lo conoscono per la discoteca all’apero “Sunday School”

-la cucina è internazionale, con forte caratterizzazione caraibica, non pensate di trovare dei buoni spaghetti! E’ l’occasione per apprendere una nuova cultura

Pigenon Point è la destinazione più conosciuta, ma non merita più una visita da quando è stato invaso dai turisti che ne hanno devastato la barriera corallina e deturpato le rive con alberghi di dubbio gusto; comunque, in genere, i Caraibi non offrono la barriera corallina del Mar Rosso o delle Maldive;

-la lunga frequentazione turistica ha portato molto degrado, se non la distruzione quasi totale di molte piccole barriere; i locali parlano anche di un surriscaldamento che ha ucciso molti coralli (madrepore), ma ogni tanto si vedono dei piccoli tentativi di rinascita; comunque sono visibili alcuni pesci della barriera e qualche madrepora viva

-anche se a Trinidad la delinquenza è limitatissima, si sconsiglia di raggiungere punti isolati (cascate isolate e Back Bay) senza un accompagnatore locale, comunque chiudere sempre l’auto e non opporre resistenza in caso di rapina

-da aprile ad agosto possono verificarsi degli arrivi sulle spiagge della famosa: Portuguese man o’ war (Physalia physalis), considerata ingiustamente come medusa, ma si tratta di un agglomerato di diversi individui con differenti specializzazioni; non causa morte, salvo rarissimi casi di allergia, ma solo dolore molto persistente, come le meduse del  Mediterraneo; questa presenza è solo occasionale.

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

DCIM100GOPRO

Trinidad indirizzi:

-polizia tel. 999,555 / ambulanza tel. 990

-il più sveglio tra i taxisti, risolve ogni problema, se risolvibile, prezzi modici, JERRY tel 331 9148

-molto gentile e puntuale VICTOR, prezzi modici,tel. 764 0279

-nella via denominata French, in fondo, si trova un buon supermercato e un Mac Donald

-intono, verso la città, iniziano le strade dove potete accontentare un palato affamato

Trinidad, Hotel Normandie.Trinidad, Hotel Normandie.

-a Port of Spain l’hotel Normandie è vicino al centro, ma fuori dal traffico, con piscina; allontanarsi dall’albergo e fermare un MaxiTaxis (pulmini con strisce colorate, qui sono gialle) è il modo più economico per raggiungere il centro, oppure fermare un’auto con la targa che inizia con la H, chiamare il taxi dall’albergo è costoso.

-per chi vuole spendere meno, ma ricerca aria condizionata, cucina e vista mare, piccola piscina, la soluzione può essere il Tara’s Beachouse a Lambeau Village che ha prezzi contenuti, un panorama incantevole, ma sulle rocce; tra la capitale e l’aeroporto;  le spiagge vicine non sono invitanti; per 1 o 2 persone 450 TT$ (80 euro) con cucina e aria condizionata, prenotare 2 mesi prima.

-un grazie alla signora Patricia Villarnel tel. 273/19- 3629319 che ha dato un prezioso aiuto sull’uso dei mezzi pubblici, lavora al bar del Giardino Botanico

-MARACAS BAY la spiaggia più vicino alla capitale, ha un albergo di fronte alla spiaggia, 92 $ USA per 2 persone a notte, ottimo in bassa stagione www.maracasbay.com  per la singola si può trattare sui 55 $ USA, il vicino villaggio di pescatori fornisce sempre pesce fresco.

Tobago indirizzi:

Nota: Affitta da persone reali in 34000 città e 192 paesi in tutto il mondo.Vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=8390

DCIM100GOPRO-taxi Mr. Forrest, giovane e affidabile, meno caro di molti altri, ha una bella grande auto Nissan per 5 persone comode, offre il giro dell’isola, compreso il pasto, con sosta per lo snorkeling a Little Tobago per 200 TT$ per 2 persone, da telefono italiano: 001868 7222539

-MR. NOEL DUMAS, taxista di Plymouth, gentile con buoni prezzi, giro  dell’isola con sosta per snorkeling e pranzo a Little Tobago (extra il trasporto con barca) 180TT$ per 2 persone, buon  prezzo con pasto. tel da telefono italiano 001868 785 7350 oppure: 390 5858

-Buccoo è il posto ideale dove stare, se volete la tranquillità durante la settimana e un poco di allegria la domenica e se volete spendere poco: alcune Guest Houses sono particolarmente confortevoli

-Il miglior rapporto qualità/prezzo, se volete uno standard da albergo europeo: TURTLE VIEW -T. +1868  7361917 JASON WILLIAMS, 0tt per notte c.a. 45 sterline, senza colazione.

DCIM100GOPRO

-Seaside Garden, Guest House,   la migliore: aria condizionata, cucina a disposizione degli ospiti con enormi frigoriferi, microonde…anche lavatrice, spiaggia vicina bella e tranquilla, anche per donne sole, si può fare il bagno alle 6 del mattino senza nessun pericolo. Qui viene ogni anno una ragazza tedesca e si trova benissimo.

Il Seaside Garden, standard europei; a 20 mt dalla spiaggia

-Guest House Buccoo,: tel.770 1302, , 350TT$ (€ 42 c.a.) senza  la colazione che si può fare in cucina, sempre a disposizione o farsi preparare colazione e/o pasti 

-pescatore  Mr. Super 001868 7202560, sulla spiaggia di Great Courland Bay vicino alla città di Plymouth, dove si trova il Turtle Beach hotel; Super è un giovane affidabile per ogni richiesta, ha lavorato a NY e ora possiede 2 case e affitta stanze.

-i MaxiTaxis, i più convenienti, non sono presenti nelle zone più remote dove si trovano i Route Taxi, per fermarli dovete capire quali sono i punti di stop nella direzione che dovete prendere e mettere fuori la mano poi chiedere se vanno nella -direzione- che volete

-se volete mangiare con poco a Scarborough: Ciao Café & Pizza, Burnett Street, tel 635 23 23, www.cre-ole.com

-Il Turtle Beach hotel è direttamente sulla grande spiaggia di Couland (Coulloden) Bay  e tutte le camere hanno un balcone vista mare, non aspettatevi il lusso, ma è sufficientemente confortevole, silenzioso e si magia decentemente, ma è meglio farsi preparare i pasti anche dai locali, sempre trattando il prezzo, mai più di 200 dollari di Tobago (€ 28) per 2 pax, pretendere anche almeno 2 cocchi per berne il succo:

-The Seahorse Inn, vicino a Plymouth: ottimo ristorante, forse il migliore dell’isola, con vista sul mare e tramonto, (prenotare) tel1 868 639 0686 www.seahorseinntobago.com bar con happy hour e solo 4 meravigliose camere, con vista, a due passi da una bella spiaggia, costo 600TT$ (€ 85) con colazione continentale, il posto li vale tutti, il prezzo è eguale per 1 o 2 persone nella medesima camera. Ristorante aperto solo la sera, da 35 a 50€ più tasse, compresa aragosta.

-Paradise Tour Tobago, si può prenotare al desk del Turtle Beach Hotel: 7ore di tour e visita alle cascate più suggestive 69$, Tour dell’isola il martedì a 69,95$, foresta vergine il mercoledì 4 ore a 45,95$, crociera di 1 giorno compreso il pasto e bevande a 59,95$.

Informazioni per un viaggio.

€ 1= TT$ 9 moneta locale

Tenete presente che da un’isola caraibica all’altra, in genere, si trovano voli, ma solo sul posto, a prezzi stracciati.

La permanenza in città a Trinidad non è entusiasmante, anche se potete prendere un albergo appena fuori dal traffico del centro, come il Normandie (con piscina).

Il meglio dell’isola si trova lontano dalle città.

Se volete risparmiare dovete rivolgervi ai MaxiTaxis (mini bus), li riconoscete dalle strisce colorate che segnalano la zona di competenza. Comunque li potete fermare e dire la vostra meta.

Le auto con la targa che inizia con la H sono dei taxi abbastanza a buon prezzo, ma dovete trattare e farvi precisare bene, prima, il costo della corsa.

I più economici sono i bus che portano per tutta l’isola, ma non sono frequenti e dovete informarvi bene; di solito gli alberghi non danno questo tipo di informazione. Si deve salire con il biglietto, vedi: www.ptsc.co.tt A Port of Spain al City Gate, vicino a dove partono i traghetti per Tobago, si fanno i biglietti e si trovano tutti i bus e gli orari. Non tutti hanno l’aria condizionata e se soffrite il caldo o avete fretta il bus non fa per voi.

Noleggiare un’auto necessita della patente internazionale che può costare dai 200 ai 300 euro, le strade non sempre sono in buone condizioni e il traffico è vivace e si guida a sinistra, meglio un autista locale.

Il cibo, in genere costa poco, ovunque si trovano supermercati, più o meno grandi e sulla strada si può comprare cibo e frutta.

Il ferry per Trinidad costa pochissimo, ma con 20 euro potete trovare un volo che vi evita le 4-5 ore totali del trasporto via traghetto.

A Port of Spain avrete una scelta incredibile, anche nei prezzi quasi sempre abbastanza bassi, tra diversi ristoranti: cinesi, indiani…

TOBAGO:

DCIM100GOPRO

-lunga 42km e larga 5, Tobago si trova a 34 km dalla costa di Trinidad

-Colombo la battezzò Bellaforma nel 1498

-agli inizi del XVII secolo i coloni olandesi e inglesi tentarono inutilmente di conquistare questa terra, infatti furono cacciati dai Caribe,

-ma poi 80 famiglie riuscirono ad insediarsi a Cortland Bay nel 1650 per piantare canna da zucchero, tabacco, pepe e cotone

-seguirono avventurieri e pirati, molti dei quali morirono per le frecce dei Caribe

-100 anni dopo nelle piantagioni vennero impiegati degli schiavi importati dall’Africa

-nel 1777 lo schiavismo portò alle inevitabili ribellioni, sedate con amputazioni, roghi e impiccagioni

-nel 1793 gli inglesi si impadronirono dell’isola che contava 14.700 neri (schiavi importati perché i locali non si riusciva ad assoggettarli), 850 bianchi e 5 ameridi (la popolazione originaria era stata evidentemente uccisa quasi al completo)

-nel 1834 venne dichiarata la fine della schiavitù e molte piantagioni andarono in rovina; si crearono invece delle piccole coltivazioni familiari e molti ex-schiavi si dedicarono alla pesca, altri ex-schiavi preferirono continuare a lavorare nelle poche  piantagioni rimaste

-gli schiavi liberati vissero con un’agricoltura e pesca di sussistenza

-nel 1847 le piantagioni di Tobago vennero distrutte da un terribile uragano

-i piantatori francesi acquistarono le terre a prezzi bassissimi e avviarono la coltivazione del cocco, ritirandosi, successivamente, a vivere di rendita nei bei palazzi di Trinidad

-nel 1879 Tobago divenne una Colonia Inglese

-quando gli inglesi tolsero le tariffe protezionistiche, la libera concorrenza fece soccombere Tobago la cui produzione non era sufficientemente competitiva

-all’inizio del ‘900 Tobago esportava frutta e verdura a Trnidad

-dal 1962 la Repubblica di Trinidad & Tobago è indipendente

-nel 1963 l’uragano Flora rase al suolo villaggi e parti della foresta, ancora oggi si vedono i segni, iniziò così il primo tentativo di promozione turistica

-Tobago gode di buoni margini di autonomia, rispetto a Tobago, ma solo per le questioni interne e gode ancora dei sussidi provenienti da Trinidad; è amministrata dalla Tobago House of Assembly THA

-Oggi Tobago subisce la concorrenza turistica delle altre isole caraibiche, più attrezzate per le esigenze del turista: villaggi vacanza, alberghi esclusivi e costosissimi, ma super attrezzati…anche se riceve sempre sussidi dall’isola madre  Trinidad

-nel 2005 a 10 km a nord di Tobago è stata scoperta una riserva di gas naturale, conosciuta come Blok22, non si può prevedere che influenze avrà sul turismo.

DCIM100GOPRO

foreste tropicalinaturatartarugheviaggi BERLINO – AVANGUARDIE – CULTURA – DIVERTIMENTO – LA SASSONIA CITTA’ D’ARTE.

Europa, VIAGGI

14 febbraio 2017 DonneCultura 526 commenti

Berlino, da decenni la città delle università della ricerca più avanzata.Berlino, da decenni la città delle università della ricerca più avanzata.

BERLINO: CULTURA, DIVERTIMENTO E TANTE SORPRESE, OGGI LA GERMANIA COSTA MENO DELL’ITALIA.

PIU’ SOTTO LA SASSONIA E L’ARTE.

aereo luthansa vecchi museo berl

www.germany.travel/cities  info a Berlino 030-25 00 25  www.berlin-tourist-information.de

dall’Italia: Ente Naz.Germanico per il Turismo, cas. post. 10009; 20110 Milano tel. 02.847 444 44;  www.germany.travel

Berlino, Duomo.Berlino, Duomo.

Ben ricostruita, nelle sue parti ottocentesche, dopo la guerra, oggi è  sempre più famosa anche per l’enorme quantità di edifici moderni progettati dai grandi architetti di tutto il mondo.

Berlino moderna.Berlino moderna.

032c: procuratevene una copia, saprete tutto sulle avanguardie culturali, potrete conoscere i locali frequentati da chi a Berlino ci vive.

Berlino, centro Sony.Berlino, centro Sony.

-Moritz-plaz: dopo un lungo abbandono, oggi è un orto urbano collettivo dove ci si ritrova per coltivare, strappare erbacce e bere un aperitivo in comunità. www.prinzessinnengarten.net

La moderna Berlino dei quartieri residenziali, firmati dai più celebri architetti di tutto il mondo.La moderna Berlino dei quartieri residenziali, firmati dai più celebri architetti di tutto il mondo.

-La città si estende sulle rive della Sprea ed alla sua confluenza nell’Havel. La posizione fisica ne favorì la difesa sin dalle sue origini medioevali.

Berlino, il Duomo.Berlino, il Duomo.

Attualmente un sistema di canali artificiali consente il collegamento con il  Mar Nero.

Berlino, porta di Brandeburgo.Berlino, porta di Brandeburgo.

Sin dal 1870  Berlino fu nominata capitale dell’Impero Germanico.

Berlino, arte anche sul muro.Berlino, arte anche sul muro.

-Oggi è LA CITTA’ DEI GIOVANI E DEL RINNOVAMENTO PER ECCELLENZA dopo la distruzione della seconda guerra mondiale e la divisione creatasi con il muro

Berlino, il primo edificio ecologico; le finestre si spostano secondo la luce, qui si usa il raffreddamento a camino, come nei paesi dell'antico Medio Oriente, al posto dell'aria condizionata.Berlino, il primo edificio ecologico; le finestre si spostano secondo la luce, qui si usa il raffreddamento a camino, come nei paesi dell’antico Medio Oriente, al posto dell’aria condizionata.

Numerose sono le istituzioni e le società che dimostrano una grande volontà di affermarsi a livello internazionale nella cultura e nella ricerca tecnologicamente più avanzata. (vedi note più sotto)

germania 2005 167                                                                       L'orso è il simbolo di Berlino.

 DA NON PERDERE: 

Berlino, altare di Pergamo.Berlino, altare di Pergamo.

Pergamonmuseum (altare di Pergamo, la porta di Istar ed il percorso processionale di Babilonia che, da soli, varrebbero il viaggio).

Nefertiti.Nefertiti.

Gipsformerei: il museo dove è stato trasferito lo splendido busto di Nefertiti

I musei di Berlino sono ricchissimi di gioielli dell'archeologia mondiale. I musei di Berlino sono ricchissimi di gioielli dell’archeologia mondiale.

Postdamer Plaz, con l’area Sony di H.Jahn, il grattacielo Jahn e Kollhoff e l’area di Renzo Piano

Berlino, quartiere Sony.Berlino, quartiere Sony.

Museo Ebraico di Daniel Liberkind

Museo Ebraico.Museo Ebraico.

 

Berlino, cimitero ebraico.Berlino, cimitero ebraico.

Padiglione dei Congressi per la sua straordinaria architettura

castello di Charlottenburg

zoo, il più grande d’Europa e…moltissimo altro anche per lo shopping.

Lo zoo di Berlino è famoso in tutto il mondo, anche per il film "I ragazzi dello zoo di Berlino".Lo zoo di Berlino è famoso in tutto il mondo, anche per il film “I ragazzi dello zoo di Berlino”.

Max Plank Institute for the History of Science si può definire la seconda Biblioteca di Alessandria. Scopo di questo istituto è mettere il sapere umano in rete a disposizione gratuita per tutti. In particolare ci si vuole occupare dello sviluppo del sapere, ovvero come il sapere viene trasmesso, come avvengono le rivoluzioni scientifiche e il nesso tre filosofia e storia.

-Si tratta di una Joint-italo-tedesca sul Rinascimento della scienza. Tutti speriamo che il computer centrale di questo lavoro sia sufficientemente protetto da ogni tipo di possibile danno. ; www.mpiwg-berlin.mpg.de/home.html

Berlino. Cipria e Rossetto. Un ricordo delle macerie della guerra recuperato al meglio con decorazioni di vetri artistici manufatti dagli antichi nemici.Berlino. Cipria e Rossetto. Un ricordo delle macerie della guerra recuperato al meglio con decorazioni di vetri artistici manufatti dagli antichi nemici.

Dove dormire:

-Se il risparmio è la vostra priorità cercate i migliori alloggi in tutta Europa su:            http://www.budgetplaces.com

-Camere da 45 euro la singola, 70 la doppia: Hotel & Hostel Friedrichshain,  Warschauerstrasse 57, Berlino; è uno stabilimento catalogato con 3 stelle che offre alloggi semplici con rapido accesso ai principali luoghi di interesse; a soli 5 fermate di metro da Alexanderplatz. Bar/Caffè, ascensore, Wi-Fi negli spazi comuni GRATIS, Deposito bagagli.

-Per i più giovani e curiosi, ma non economico: Michelberger www.michelbergerhotel.com l’albergo più divertente e amichevole di Berlino, potete anche prendere una camera in condivisione, al bar la sera quasi sempre concerti, ricco programma culturale.

-ANDEL’S HOTEL, http://www.vi-hotels.com/en/andels-berlin/, da 80 euro in su per notte; tra i più belli hotel di design, lo SKY-BAR  è il ritrovo alla moda dei berlinesi per l’aperitivo e per sauna e solarium. Doppia per 3 giorni in bassa stagione c.a. 250 euro Situato a 6 fermate di tram da Alexanderplatz, questo hotel non fumatori a 4 stelle superior vanta sistemazioni eleganti con lettore DVD, un bar con viste panoramiche su Berlino e un centro benessere con una palestra disponibile 24 ore su 24.

Camere climatizzate tutte provviste di TV a schermo piatto, cassaforte per computer portatile e ampio bagno e la connessione Wi-Fi gratuita.

Potrete ammirare splendide viste dallo sky.café, situato al 12° piano, e dallo sky.bar, al 14° piano, e gustare la cucina mediterranea al ristorante Oscar’s o pasti gourmet presso il premiato a.choice.

Pezzi di muro decorati.Pezzi di muro decorati con il tema della pace.

LA BERLINO CHE LAVORA PER LA CULTURA E LA SCIENZA:

Da oltre vent'anni la ricerca tedesca è all'avanguardia.Da oltre vent’anni la ricerca tedesca è all’avanguardia.

Max Plank Institute for the History of Science si può definire la seconda Biblioteca di Alessandria. Scopo di questo istituto è mettere il sapere umano in rete a disposizione gratuita per tutti. In particolare ci si vuole occupare dello sviluppo del sapere, ovvero come il sapere viene trasmesso, come avvengono le rivoluzioni scientifiche e il nesso tre filosofia e storia.

Si tratta di una Joint-italo-tedesca sul Rinascimento della scienza. Tutti speriamo che il computer centrale di questo lavoro sia sufficientemente protetto da ogni tipo di possibile danno. ; www.mpiwg-berlin.mpg.de/home.htm

-Menarini Farmaceutici: società italiana, con numerose sedi all’estero, è la seconda per crescita in Europa; dopo un momento di crisi, per la società in Germania, dovuto alla caduta del muro ed alle sue conseguenze, oggi è in pieno sviluppo

-City of Science, Economy and Media, uno tra i parchi più grandi d’Europa

-Insitute für Kristallzüchtung qui si ricercano nuovi materiali, speciali cristalli, per un miglior utilizzo del raggio laser (numerosissime le applicazioni, dalla medicina alla tecnologia avanzata)

Berlin Museum Island: centro scientifico di conservazione e restauro archeologico con l’utilizzo della più moderna tecnologia

Ceck point Charly.Ceck point Charly.

SASSONIA: QUANDO L’ARTE DIVENTA VERA PASSIONE!

 www.sachsen-tourismus.de

-1.000 castelli, fortezze e giardini

-Semperoper: uno dei più bei teatri lirici al mondo

Un tour culturale indimenticabile: Turingia/Sassonia

Lutero/Medioevale:

-Eisenach:museo di Bach, indimenticabile / Erfurt / Weimar: Göethe.

Barocco:

-Dresda: musei / Lipsia: orchestra,Messen ceramiche

 —————

Franconia (Baviera): Bamberg: barocco-rococò / Rothemburg: medioevale / Warzburg: Ressdemz (meglio di Versailles?)

 

Berlino cosa vedereculturamuseiSassonia spunti per una visitascienzeviaggi UN BLOG CHE NON E’ UN BLOG…www.donnecultura.eu

- Cos' è www.donnecultura.eu? What donnecultura.eu is?

24 settembre 2016 DonneCultura 6 commenti

COVER maldive tramonto palme ok

Tutti i diritti sono riservati e la proprietà

intellettuale appartiene a G.Seregni, ex legge

633/41 e successive modifiche.

N° tessera iscrizione Ordine Nazionale Giornalisti: 097176.

www.donnecultura.eu è una testata on line depositata presso il tribunale di Como in data 7.6.2010; n° registro 7.

www.donnecultura.eu  è nato per essere un giornale, infatti l’autore è un giornalista iscritto all’Ordine ed all’associazione scientifica di giornalisti UGIS, ma ha subito riscontrato di essere volentieri letto come un blog. 

Pertanto l’autore vorrebbe fare due semplici precisazioni ai lettori:

-1° non scriverò un articolo al giorno, ma lo farò ogni volta che si presenterà una valida occasione, proprio perché questa mia creazione nasce come idea giornalistica on line, e quindi con scopo informativo su argomenti anche molto seri come la salute e le innovazioni scientifiche (che richiedono lunghi tempi di informazione, verifica e stesura)

-2° comunque mi è piaciuta  l’idea del blog e quindi ho deciso  di aggiungere anche brevi cenni di attualità e  costume.

Ogni commento è gradito, anche se non positivo; tutto può servire a migliorare questo servizio che è gratuito e senza alcun tipo di finalità economica.

 

artart from an italian womanarteartistiblogcome mantenersi giovaniconsigli di viaggioculturaculturefigligiornale on linegiornale on line per le donneitalian artitalian cultureItalyMOSTRE D'ARTEmy artsalutespaterme e spatravelsviaggiviaggi con i figliweek endwoman's artwww.donnecultura.eu I MIEI LIBRI PREFERITI

CULTURA, I miei libri preferiti, LIBRI

31 agosto 2016 DonneCultura Lascia un commento

19 venezia il centro dal canale giallo

I MIEI LIBRI PREFERITI

Volontariamente tralascio, quasi completamente, i grandi classici che tutti conoscono; magari solo per il titolo.

Un forte amore  verso i libri di viaggio (quelli di chi sa davvero viaggiare e  scrivere),  ha certamente influenzato le priorità, ma la varietà degli argomenti può aiutarci a scoprire … ” terreni ” sconosciuti; nel senso più lato del termine.

ECCO ALCUNI TITOLI

La via per l’Oxiana” di Robert Byron, ed Adelphi, La BIBBIA del viaggiatore: Venezia, Cipro, Palestina, Siria e poi verso quella terra che sta tra l’Afganistan, l’altopiano iranico e l’Oxiana procedendo sulle orme di Alessandro Magno e Marco Polo.

Byron insegna a viaggiare con la testa.

“la mia copia personale mi accompagna da quando avevo 15 anni” così dice del libro “La via per l’Oxiana“, il notissimo viaggiatore-scrittore: Bruce Chatwin.

—–

UN PICCOLO LIBRO, SEMI SCONOSCIUTO, MA CHE PUO’ SCRIVERE SOLO UN GRANDE SCRITTORE. Guy Maupassant:

Sull’acqua. Da Saint-Tropez a Montecarlo; editore IBIS.  Solo circondato dalla natura il grande scrittore, riflette al lettore splendide immagini e lo fa viaggiare di fianco a lui.

—-

” IN VIAGGIO CON ERODOTO “; per imparare a viaggiare, scritto da un grande viaggiatore, giornalista e scrittore:  R.Kapuscinsky.

—-

LA BAIA DI LORENZO ; D.H.Lawrence a Fiascherino “, edizioni Cinqueterre. Un delicato e realistico racconto dell’amore incondizionato per il mar Ligure e del contrastato legame con l’adorata Frieda; un grande scrittore che amò un angolo d’ Italia e lo descrisse mirabilmente.

—-

L’UOMO CHE AMAVA LE ISOLE “: non un libro di viaggi, ma comunque un bel libro per indagare si vari aspetti dell’animo umano; scritto con la maestria di D.H. Lawrence.

La ricerca del sogno a tutti i costi, per scoprire che il sogno non è quello sognato…

—-

Sotto il sole d’Italia “; un altro bel libro di D.H. Lawrence, innamorato dell’Italia, anche negli ultimi momenti della sua vita.

—-

-Umberto Eco: ” Storia delle terre e dei luoghi leggendari “: un viaggio in terre e luoghi che in passato hanno creato e alimentato sia chimere, che illusioni e/o utopie. Non importa quanto reali, hanno comunque dato vita a veri, più o meno consistenti, “flussi di credenze”, su questo Eco indaga e ci sollecita ad indagare.

Altri libri di Eco che molti di noi hanno letto e, forse, amato: Il nome della Rosa, Il pendolo di Foucault, Diario minimo; Il Cimitero di Praga; per studenti: Come si fa una tesi di laurea.

—-

Istanbul “, di Orhan Pamuk (2006 Premio Nobel per la letteratura), ed.Einaudi, 18,50€.

Lo scrittore qui narra la sua infanzia nel grande palazzo di famiglia, che ora è un museo; con minuziose descrizioni dei panorami della sua città.

Il libro è anche un’eccellente guida per conoscere la città attraverso i profili dei minareti, lo scintillio delle cupole delle moschee e del Mar di Marmara e viverla dai punti privilegiati di chi vi abita e la conosce bene.

—-

Freya Stark: ” Le porte dell’Arabia “, editore Guanda; viaggiare è ignorare i fastidi del quotidiano, immergersi nel nuovo o nell’antico con tutto il nostro io e uscirne rinnovati e migliori. Viaggiare; avere l’umiltà di imparare, sempre.

—-

“Il dilemma dell’onnivoro” di M.Pollan editore Adelphi per sapere tutto sul cibo che mangiamo e come salvare le future generazioni da un mondo sicuramente peggiore di quello che abbiamo conosciuto.

—–

Oliver Sacks:” L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello “, editore Gli Adelphi. Un libro che può piacere a tutti: dai cultori della psicologia ai lettori di romanzi e poesia. Appassionante per giovani e non più giovani. Un libro che parla un linguaggio universale.

—–

Konrad Lorenz: ” L’aggressività “. Un classico per chi si occupa di etologia, un’occasione per  riflettere per tutti noi travolti dall’immagine dell’uomo-donna aggressivo e vincente [?!]

—-

Richard F. Burton: ” L’Oriente islamico “, editore IBIS; Burton ci spiega l’oriente di allora, ma ci aiuta anche a capire quello di oggi.

—-

Eschilo: ” Persiani, sette contro Tebe, supplici “. La guerra lega tutti i temi presentati nel libro.  Per risalire alle origini del nostro teatro. L’epica vittoria dei Greci sull’invasore persiano. I temi di Eschilo sono quanto mai sempre attuali.

—-

LETTERE A LUCILIO ” di Lucio Anneo Seneca: vissuto nel torbido clima dell’Impero Romano, sa che la via della saggezza è piena di insidie...molto moderno.

—-

Cicerone: ” L’amicizia “; un valore ormai in disuso; un valore immenso da ritrovare, almeno nella lettura.

—-

UTZ “: un breve romanzo di Chatwin, mirabilmente scritto, sorprendente nel finale. Merita assolutamente la lettura.

Ci farà amare un mondo lontanissimo dall’oggi, ma forse non proprio…  quando un collezionista è disposto a tutto ed anche noi ci appassioneremo alle sue porcellane di….

—-

TRISTI TROPICI ” di Claude Lévi-Strauss, il capolavoro che cambiò i destini dell’antropologia. Già negli anni’30, del passato novecento, l’autore affronta i problemi del turismo di massa, dell’inquinamento…un diario sull’umanità del sud-America accomunata nello sforzo di sopravvivere. Leggere per conoscere.

Quando i popoli selvaggi erano (e lo sono ancora oggi?), dai più, considerati animali…  Claude Lévi-Strauss con la sua esperienza e conoscenza, ha molto da insegnare agli uomini che si credono civili. Un testo che si studia anche nelle università.

—-

IMPERIUM “; di R.Kapuscinsky. “La vita russa schiaccia l’uomo finché di lui non rimane neppure una chiazza di umidità…”. La Bielorussia, la Siberia coperta di neve, Transcaucasia e l’esotismo dell’Asia Centrale. Un mondo vasto come le sensazioni che suscita questo libro.

—–

IL CUORE PERDUTO DELL’ASIA “; di Colin Thubron, Ponte alle Grazie. Un vero grande viaggio che ci svela una parte dell’Asia di solito ignorata dai nostri maestri. All’indomani della caduta dell’impero sovietico, l’autore intraprende un viaggio bellissimo e pericoloso e ci racconta anche i retroscena storici; per aiutarci a capire meglio. ATTUALISSIMO PER CAPIRE LA STORIA DI OGGI!

—–

IL FASCINO DI UN POPOLO COSI’ DIVERSO, COSI’ LONTANO; COME USI E COSTUMI, COME CREDENZE, COME IDEALI…PROPRIO PER QUESTO AFFASCINANTE.
GENSIS KHAN E I SUOI FIGLI, STORIA DELLA MONGOLIA DELL’EPOCA.
Il figlio della steppa; La ciità bianca; Il popolo d’argento; Il signore delle pianure.
Si tratta di 4 libri scritti da Conn Iggulden, un’affermato scrittore di libri storici.

Solo poche modifiche dal racconto storico, sempre ben spiegate nelle note, la base è un testo dell’epoca tradotto con il contributo di molte università in varie parte del mondo.

Lo stesso autore ha scritto altri libri sulla storia dei Romani, ma a noi è particolarmente interessata la trilogia dedicata alla dinastia di Gensis Kan; proprio per la sua lontananza come mentalità e pure geografica.

Un’occasione per capire popoli diversi e per fare, tristi, paragoni con quanto accade ancora in tante parti del mondo; non lontano da noi.

Conoscere e cercare di capire diverse mentalità la consideriamo una caratteristica importante per vivere, ci piaccia o no, in un mondo globalizzato.

—-

KHYBER PASS “; 1839 Afghanistan, Kabul in fiamme… Una terra di cui sappiamo sempre troppo poco. Il Khyber Pass, una delle chiavi strategiche, come lo stretto di Gibilterra o il Canale di Suez; prima dell’avvento dell’aviazione.

Una regione martoriata da secoli, una popolazione fiera che si difende come può dalle invasioni che si sono succedute l’una dopo l’altra.  Montagne difficili, aspre e dure come la loro popolazione.

—-

La guerra del Peloponneso “; Tucidide  “L’ho vissuta intera, questa guerra, stagione dopo stagione, maturo d’anni per indagarla e intenderla criticamente…”.

Un magnifico spunto per riflettere sulle guerre e sui loro effetti; magari servisse ad insegnarci qualcosa; almeno per il futuro…! Ma se non è servita in tutti i secoli passati…
Comunque una lettura importante; che offre tanti spunti per riflettere sull’argomento.

——-

VIAGGI DI CULTURA (dal 1953)

Da una fucina di studiosi: un notiziario di viaggi e cultura, oltre a proposte di viaggio con guide  che non sono accompagnatori di professione, ma professori universitari o comunque studiosi  del settore.

www.viaggidicultura.com    

NOTA: con una parola/frase, inserita su http://books.google.it potete trovare il nome di un testo del quale avete dimenticato il titolo.

DONNE

 “L’ALTRA FACCIA DELLA TERRA” Ed.Mondadori, euro 17,50; straordinarie storie di coraggio di donne che vivono in paesi dove essere donna è una sciagura: Haiti, Pakistan, Guatemala…storie di speranza raccolte dalla scrittrice Monica Triglia in giro per il mondo.

LE RAGGAZZE DI KABUL, ed.Newton Compton, la scoperta di libertà e amicizia durante la guerra in Afghanistan. La storia di una bella amicizia tra due donne una, infermiera occidentale, l’altra afghana, entrambe usano il rossetto sotto il burka come simbolo della loro ribellione al regime. L’amicizia cambierà ad entrambe la vita.

L’invidia di Venere” Elisabeth Haiken, €  20, ed. Odoya; dalla chirurgia plastica per sminuire le ferite di guerra alla chirurgia “estetica”, Dalla rinoplastica del ‘500 italiano a Michael Jackson, una delle maggiori storiche americane racconta la storia della chirurgia plastica. Un motivo in più per riflettere prima decidere per un intervento che non è quasi mai veramente necessario e che rende la maggior parte delle donne eguali: stessi labbroni gonfi, stessi zigomi alzati e rigonfiamenti per cancellare le rughe cancellano anche la nostra fisionomia: pensiamoci!

Le donne reggono il mondo. Intuizioni femminili per cambiare il mondo”  di E.Sisti e B.Costa, ed. Altreconomia, partendo dai dati della FAO le autrici mettono a punto la reale situazione economica mondiale, le sue contraddizioni e il fatto che le donne delle classi medie e basse paghino, ovunque, il prezzo della crisi. Il lavoro della donna per la casa, famiglia, figli,genitori… senza alcun valore  in questa società che si definisce democratica e progressista

IO VIAGGIO DA SOLA“: Einaudi, € 14, Maria Perosino racconta la sua esperienza di viaggiatrice solitaria. “…da soli si è più attenti ai luoghi che si visitano e alle persone che si incontrano. Quando si è soli un posto non lo si visita, lo si abita”. Un romanzo-taccuino ricco di esperienze personali e consigli pratici.

VITA DI PANTASILEA” di Luca Romano, ed.Neri Pozza, pp.380, € 18; la vita di Pantasilea romanzata; fu cortigiana innamorata di Benveuto Cellini che la “cedette” ad un amico. Un affresco della corte di papa Clemente VII; con dettagliate  atrocità e devastazioni del Sacco di Roma del 1527 per mano di lanzichenecchi, italici, spagnoli…

Il piccolo teatro di Rebecca“, di Rebecca Duatremer,  Rizzoli, € 30, pagg.192; una vera sorpresa, non delude.

MARIA DE MEDICI”, di Stefano Tabacchi, ed. Salerno, € 26. Di questa donna si è scritto tanto, ma spesso romanzando. Questo libro fa luce sulla verità storica anche della drammatica era di passaggio in cui visse Maria de Madici.

Una giovane, coraggiosa e brava scrittrice: Angela Bubba ha 23 anni. Nata in provincia di Crotone, ha già pubblicato un romanzo aspro e difficile: “LA CASA” ed.Elliot, presentato al Premio Strega. Ora presenta “Mali Nati“, ed. Bompiani, che racconta la realtà sociale e politica della Calabria; martoriata dalla ‘ndrangheta e dalla corruzione.

LA FERITA DEI NON AMATI, IL MARCHIO DELLA MANCANZA D’AMORE” Peter Schellenbaum, ed.RED, € 38, Per le donne che si sentono incomprese, sole e abbandonate, comunque poco amate. Un aiuto a capire meglio la propria storia per ricistruire qualcosa di nuovo.

Scienziate d’Italia” di Elisabetta Strikland, Donizzeli ed., € 16, oltre alle attuali e conosciutissime Rita Levi Montalcini e Margherita Hack; le madri della scienza in Italia,  chi furono le prime scienziate.

Oltre il Paradiso” di M.Ez Eldin, Piemme: la storia di due donne che abbandonano il loro villaggio sul Nilo, ritrovando se stesse? Una lunga lotta anche per liberarsi dal velo islamico. Finalista al premio letterario Booker Arabo 2010

LE CONFESSIONI DI CATERINA DE MEDICI, una lettura spregiudicata di una sovrana spregiudicata, ed. Corbaccio, di C.W.Gortner. Gortner ha sempre tenuto seminari universitari sul Rinascimento. Caterina: a 14 anni promessa sposa al figlio del re di Francia, umiliata in Francia, accusata di stregoneria (fu mecenate di Nostradamus), in realtà combatté per salvare la Francia …una donna forte e coraggiosa.

—-

-aNobii: un sito internet dove i lettori parlano dei loro libri preferiti; in inglese.

FUMETTI (ma solo CON LA F MAIUSCOLA)

Dopo “PERSEPOLIS” (il film Gran Premio a Cannes e candidato agli Oscar), Marjane Satrapi ha scritto e disegnato “Pollo alle prugne“: struggente storia di un musicista iraniano. Un fumetto per pensare divertendosi.€15 Sperling& Kupfer.

—————

Volete raccontare un’esperienza, un vissuto, un appello, un vero articolo di attualità?

Potete provare a spedirlo a www.tio.ch la redazione sceglie e pubblica.

—————–

ARTE

Viaggiare con la …mente “Geografia e viaggi immaginari” di F.Pellegrino, ed. Electa, 20€, Un viaggio anche nei luoghi, reali e non, che l’arte ha ritratto nei secoli. Si legge come un romanzo e si scoprono anche i mostri inventati dagli artisti per dipingere i pregiudizi e l’ignoto. Di ogni opera d’arte sono spiegati la simbologia, e il momento storico. Immaginate di visitare un museo ricchissimo di opere con una guida che vi spiega anche i significati più reconditi delle opere.

PARIGI, NEW YORK E RITORNO” del critico d’arte MARC FUMAROLI, ed. Adelphi. Fumaroli scrive contro l’arte moderna, considerando degna di questo nome solo l’arte che nasca dal lavoro manuale dell’artista medesimo.

IL VOLTO DEI PRERAFFAELLITI“, di Lucinda Hawksley, ed. Odoya, € 18; in copertina Lizzie Siddal ritratta, morta galleggiante in un ruscello, nell’opera “Ophelia” di John Everett Millais. La scandalosa biografia del più celebre volto dell’epoca vittoriana.

-La storia di una donna e della sua vita che visse al di sopra delle regole, soffrì di gelosia e ne pagò tutte le conseguenze.

-L’autrice è la pronipote di Charles Dikens e storica dell’arte

-Una bella biografia; storia di amore, anoressia e dipendenza dall’oppio, suicidio e scandali. Qui si anticipa l’artista come eccentrico e come divo, ma anche l’idea, poi del XX secolo, di un “movimento” di artisti contro i “filistei”.

-Lizzie fu “scoperta” come modella  nel 1850, da Walter Deverell, “il più bello dei preraffaelliti”, che la immortalò in una tela ispirata alla “Didicesima notte” di William Shakespeare, ma Dante Gabriel Rossetti la sottrasse subito all'”amico”.

Di umili origini, Elizabeth Eleanor Siddal, Lizzie per gli amici, fu pittrice, poetessa e modella di pittori come Dante Gabriel Rossetti caposcuola dei pittori preraffaelliti nell’Inghilterra della Regina Vittoria,(XIX secolo)

——-

STORIA

DINASTIA, di Andrea Frediani, Ed.Newton Compton, € 9; il medesimo autore di MARATON (€ 5). La dinastia dei Giulio-Claudia ha creato l’impero romano  con una rapida ascesa e un brutto declino, tra follie e abiezioni. Per conoscere la straordinaria civiltà romana; per chi non è esperto di storia, ma con corrette ricostruzioni.

CARNEFICI E SPETTATORI“: di Alessandro dal Lago, docente di sociologia, ed. Raffaello Cortina. Se i combattimenti dei gladiatori e le esecuzioni pubbliche vi sono sempre sembrati un’aberrazione dell’umanità, sappiate che in questo libro si parla di come l’uomo non sia poi tanto cambiato.

——–

STORIA MODERNA

L’INFILTRATO, ed.Newton Compton, la storia di un uomo che combatte per la libertà. Sei anni vissuti sotto mentite spoglie per entrare in uno dei gruppi terroristici più pericolosi al mondo e svelarne i segreti. Non un triller di fantasia, ma solo realtà storica. Antonio Salas è stato sotto copertura in Venezuela, Palestina, Cuba, Libano, Marocco…, provando sulla sua pelle quanto siano forti i pregiudizi verso chi abbraccia l’Islam. Nessuno aveva mai avuto il coraggio di oltrepassare in modo tanto pericoloso i confini del giornalismo di cronaca. In vetta nelle classifiche in Spagna.

——-

ECOLOGIA 

A QUALCUNO PIACE CALDO, prof. Stefano Caserini (docente di mitigazione dei cambiamenti climatici, Politecnico di Milano), Edizioni Ambiente, € 20. Per capire come il clima stia cambiando.

——-

RIFLESSIONI

Fuori dalla crisi adesso!“, Garzanti;  votato dal Financial Times come un libro imperdibile.

Dove sta andando il mondo? Attuale e tristemente vero: “Resistere non serve a niente“,di Walter Siti, Ed.Rizzoli. Il mondo colluso e opaco della finanza e della criminalità. La storia di un broker amorale, immolato al profitto e al sesso. Un de profundis alla moderna democrazia, dominata solo dai soldi.

Why Nations Fail“,  D. Acemoglu J. Robinson, spiega perché il mondo si sta impoverendo.

I NUOVI DEMONI, di Simona Forti, ed. Feltrinelli. Il rapporto tra male e potere attraverso Kant, sino a Nietzche e Foucault. Non più i “demoni assoluti” della razza e della società perfetta, ma comunque demoni quali il conformismo e l’individualismo, dominano le nostre democrazie.

FUORI DA QUESTA CRISI ADESSO, Paul Krugman (premio Nobel per l’economia), Ed. Garzanti. Come uscire dall’attuale recessione con  la ricetta keynesiana. Una chiara spiegazione di come sia possibile salvarsi dall’attuale crisi non con l’austerità e la riduzione del deficit, ma con l’incremento della spesa pubblica.

SEMPREVERDE 

LA VECCHIAIA L’AMICIZIA, Cicerone, ed.Garzanti, € 8, molto apprezzato nel medioevo, attualissimo anche oggi. Dimostra come la vecchiaia possa essere una grande conquista. Un’esortazione a riconoscere l’insostituibilità dell’amicizia, purché si sappia riconoscere e non confondere con  l’adulazione.

——

VARIE

MIND THE MAP“: le frontiere di oggi fisiche, digitali, mentali. di Lorenza Pignatti, www.postmediabooks.it , € 12,60. Dalle geografie delle mappe dei primi esploratori, un excursus storico attraverso i vari saperi.

Novecento“, di T. Judt, Laterza, € 22, 430 pagg.; excursus politico ed etico sul ‘900.

La storia del mondo in 100 oggetti“, di N.MacGregor, € 49, pagg.706; attraverso un’originale punto di vista di cento oggetti, un puzzle di nessi.

LIMONOV“, E.Carrère, Adelphi, € 19, pagg.356; basta il nome dell’autore per garantire la serietà e validità del libro.

Venivamo tutte per mare” è diventato un libro cult, di J.Otsuka, €13, pagg.142.

——

Un genere che non avrei mai letto, ma un giorno per caso … e scopro un mondo raffinato e ricco di arte e fantasia.

FANTASY

L’Accappastreghe” Walter Moers, ed.Salani, €17, un racconto per chi ama fantasticare, un aiuto a  chi è privo di fantasia per scoprire un mondo nuovo e divertente. Brivido e risata, orrido e ridicolo, l’iperbole del grottesco. Un libro che aiuterà anche gli artisti a sviluppare ulteriormente le loro doti fantastiche.

—–

I LIBRI-BASE DEL VERO VIAGGIATORE:

Una vetta del Darien” di Freya Stark, ed. Zibaldone. “La differenza sta nel cuore di chi ascolta...” questi versi cinesi esprimono bene il carattere dell’autrice. Grande vera Viaggiatrice, con la V maiuscola, archeologa, esploratrice. Nacque a Parigi alla fine del 1800. Ha vissuto i suoi ultimi anni ad Asolo morendovi ultranovantenne.  Altro suo libro: “LE VALLI DEGLI ASSASSINI“=impariamo a viaggiare con/e in tutti i sensi, il viaggio come era agli inizi del ‘900, una lezione anche per il viaggiatore contemporaneo. Oggi una lezione per conoscere le terre di Bin Laden.

VITA SACKVILLE WEST. Una grandissima e coltissima scrittrice e viaggiatrice. OGNI PASSIONE SPENTA“, ed. Mondadori Oscar. Un libro che ogni donna dovrebbe leggere, per comprendere come si possa essere profondamente giovani anche a ottant’anni. Un libro per costruirsi una personalità che le permetta di affrontare con gioia anche la vecchiaia. “Passaggio a Teheran“, ed. Il Saggiatore.  Vita  racconta il suo avventuroso viaggio in un paese ancora selvaggio, gli orizzonti sconfinati cercando di seguire i percorsi di Alessandro Magno… Altro libro: “Il più personale dei piaceri“: il viaggio.

La via per l’Oxiana” di Robert Byron, ed Adelphi, La BIBBIA del viaggiatore: Venezia, Cipro, Palestina, Siria verso quella terra che sta tra l’Afganistan, l’altopiano iranico e l’Oxiana procedendo sulle orme di Alessandro e Marco Polo. Insegna a viaggiare con la testa.

la mia copia personale mi accompagna da quando avevo 15 anni” così dice del libro il notissimo viaggiatore-scrittore:Bruce Chatwin.

UNA LUCE INATTESA-Viaggio in Afghanistan di Jason Elliot, ed.Neri Pozza, un grande conoscitore e studioso del Paese che tutti noi “occidentali” abbiamo conosciuto solo attraverso stereotipi.

SPECCHI DELL’INVISIBILE-Viaggio in Iran di J.Elliot, ed. Neri-Pozza, come il libro più sopra, anche questo è il risultato di una grande esperienza personale di viaggi, sempre basati su una solida cultura di base che ci aiuta a capire questi popoli così diversi e così affascinanti.

Elliot è stato vincitore del Thomas Cook Travel Book con: Una luce inattesa.

LA MIA AFRICA di Karen Blixen, un classico, la storia di una donna coraggiosa che ha voluto vivere anche fuori dalle “regole” della sua epoca pagando…come sempre, di persona.

MONGOLIA“: D’Alma Folco Zambelli una viaggiatrice italiana come le vere viaggiatrici inglesi, a 93 anni scrive ancora, ha pubblicato moltissimi libri di viaggio:India, Cina, Cambogia, Birmania, Nepal, Pakistan, Malesia, dopo viaggi di anche 11 anni. Sempre sola, sempre senza supporti di agenzie di viaggio, laureata in archeologia. acquisti:         www.sheherazade.it

Metà cielo, metà luna“, ed. Vallecchi, di Maria Silvia Codecasa antropologa, 8,50€. Tra le poche viaggiatrici che si possano paragonare alle grandi viaggiatrici inglesi.  Parla anche delle attualissime condizioni della donne nei paesi mussulmani.

Ombre sulla via della seta” viaggio di C.Thubron, ed. Ponte delle Grazie, 18€, un percorso che ha una storia millenaria e affascinate alle sue spalle. Un libro imperdibile per il grande viaggiatore che vi troverà la summa dei suoi desideri; un invito per i non viaggiatori.

Un indovino mi disse” di Tiziano Terzani, Longanesi. Una riflessione sul destino della vita. Un libro per tutti gli amanti dei viaggi e curiosi. Da leggere insieme agli altri scritti di Terzani, grande giornalista, scrittore ed esperto dell’Asia. Per aiutarci ad uscire dal provincialismo;  per imparare a guardare al mondo.

Il Milione” oggi si può leggere in italiano moderno nella versione curata da Giorgio Trombetta Penigadi (Ed. TEA)

Donne in viaggio” di M.L.Silvestre A.Valerio, ed. Laterza.

Gli erranti” di S.Lanuzza, ed. Stampa Alternativa. Un libro adatto ai veri viaggiatori.

Strada bianca per i Monti del Cielo”, Ponte alle Grazie editore, 15 €, di Mario Biondi.Partendo dalle porte dell’Oriente, cioè da Istambul, Mario Biondi percorre e racconta le sue peregrinazioni compiute nell’arco di quaranta anni, sino a raggiungere i Monti nel Cielo nella regione cinese del Tagikistan.Non si tratta di una guida turistica, ma di ricordi personali, curiosità, ma anche di note storiche ed artistiche sui paesi visitati.

Viaggio in Francia“, di Edith Wharton, ed. F.Muzzio. Scritto nel 1908, trasmette al lettore quanto la novità dell’automobile, in quell’epoca, abbia potuto affascinare una donna e farla sentire libera. Bellissimo!

ENIGMA HIMALAYA di K.Diemberger e R.Mantovani, ed Mondadori, €39, dai missionari cristiani ai topografi inglesi; i racconti di coloro che hanno scalato l’Himalaya sotto mentite spoglie anche come spie…per l’occidente.

Istanbul, di Orhan Pamuk (Premio Nobel), ed.Einaudi, 18,50€. Lo scrittore narra la sua infanzia nel grande palazzo di famiglia, che ora è un museo, con minuziose descrizioni dei panorami della sua città. Il libro può essere utilizzato come una guida per conoscere la città attraverso i profili dei minareti, lo scintillio delle cupole delle moschee e del Mar di Marmara e viverla dai punti privilegiati di chi vi abita.

OLTRE IL CHADOR“: di Marcella Croce, ed Medusa, l’autrice ha raccolto notizie di prima mano in Iran in particolare sulle condizioni ed i comportamenti delle donne; un modo per conoscere lo sconosciuto.

 INDOCINA MEKONG: esperienza poetica per tutti gli amanti dei viaggi con la V maiuscola; informarsi leggendo “Il racconto del fiume” di Edward A.Gargan (ed.Ponte alle Grazie).

Viaggiare con la …mente “Geografia e viaggi immaginari” di F.Pellegrino, ed. Electa, 20€. Un viaggio anche nei luoghi, reali e non, che l’arte ha ritratto nei secoli. Si legge come un romanzo e si scoprono anche i mostri inventati dagli artisti per dipingere i pregiudizi e l’ignoto. Di ogni opera d’arte sono spiegati la simbologia, e il momento storico. Immaginate di visitare un museo ricchissimo di opere con una guida che vi spiega anche i significati più reconditi delle opere.

L’ARTE DI VIAGGIARE di A.de Bottom, ed. Guanda, una guida preziosa per tutti noi, viaggiatori distratti…

ANATOMIA DELL’IRREQUIETEZZA di Bruce Chatwin: per chi si è sempre sentito, almeno un poco, nomade; a chi ama viaggiare più di ogni altra cosa.

UTZ di B Chatwin: ben scritto, con un finale indimenticabile. Da leggere!

———–

PER CHI AMA LEGGERE BELLE STORIE

Frances Hodgson Burnett Un matrimonio inglese

Due giovani ereditiere, un matrimonio disastroso, una splendida eroina che attraversa l’Atlantico per salvare la sorella.
America e Inghilterra all’inizio del Novecento: modi diversi di intendere l’amore, il matrimonio, il ruolo della donna.
Un romanzo appassionante, inedito in Italia, dell’autrice de Il giardino segreto e Il piccolo lord Fauntleroy.

Stella Gibbons La Fattoria delle Magre Consolazioni

Flora Poste è stata educata in modo eccellente a fare tutto tranne che a guadagnarsi da vivere. Rimasta orfana a vent’anni e dotata di una rendita esigua, va a vivere presso dei lontani parenti.
Loro sono un po’ matti, lei ha la passione dell’ordine… Garbato e gradevole.

Charlotte Perkins Gilman La governante e altri problemi domestici

Come coniugare le esigenze femminili con l’impegno domestico? Come poter amare, pensare, fare il proprio lavoro, essere indipendenti se ogni giorno, tutti i giorni, bisogna occuparsi di organizzare e far funzionare la vita domestica?

——–

 SIETE SCRITTRICI? 

Agenzia letteraria Internazionale: ALI: potete provare ad inviare i vostri scritti. Giulia Belloni è una scauting, Altra Agenzia letteraria:www.marcovigevani.com

www.ilmiolibro.it un sito di auto-pubblicazione del proprio libro del gruppo editoriale l’Espresso, oggi conta 19 mila lettori-scrittori,  150 pagine (15 per 23 cm.) costano 6.8 euro. Per creare anche un EBOOK gratis: pubblica il tuo libero e l’Ebook è gratis; mettendolo in vendita su ilmiolibro l’80%  dei guadagni va all’autore, ma lo si può distribuire anche tramite:

-Amazon

-Apple

-Book Republic

-laFeltrinelli e i più grandi ebook stores italiani e internazionali.

albatros.it pubblica i vostri libri

ASTORIA EDITORE pubblica libri di ironiche e bravissime scrittrici, direttore editoriale: Monica Randi (ex Feltrinelli e Saggiatore): “La Fattoria delle magre consolazioni”…Sede a Milano: www.astoriaedizioni.it vedi più sotto titoli e commenti a questo libri che parlano di donne

www.ilmiolibro.it IL MIO ESORDIO  è un concorso di Feltrinelli, chi vince si trova pubblicato il proprio libro in 7.000 copie.

arteclassici di viaggioecologiaio viaggio da solapersepolispubblicare ebook gratispubblicare libririflessionivarieviaggiviaggiatori BRASILE : BALENE, TARTARUGHE … E MOLTO ALTRO.

nel mondo, VIAGGI

12 maggio 2016 DonneCultura Lascia un commento

COVER 87

LE BALENE ATTRAGGONO I TURISTI  LUNGO IL LITORALE BRASILIANO

www.visitbrasil.com

Ogni anno, da giugno e novembre, le calde acque dell’Atlantico al largo della costa del Brasile sono frequentate da animali molto speciali: le grandi balene che arrivano dall’Antartide per riprodursi e allattare i loro cuccioli.

La presenza della balena franca australe (Eubalaena Australis) e della megattera (Megaptera Novaeangliae) attira un numero crescente di turisti lungo il litorale brasiliano.

Praia do Rosa, nello stato di Santa Catarina, Morro do Sao PauloCaravelas e Prado, nello stato di Bahia, sono le basi di partenza per un incontro ravvicinato con le balene, ma anche località turistiche dove trascorrere una vacanza indimenticabile tra natura, divertimento e il calore dell’ospitalità brasiliana.

Praia do Rosa: balene, natura e divertimento

Praia do Rosa, con le sue spiagge di sabbia fine, si trova nella regione di Garopaba, 90 km a sud di Florianópolis, capitale dello stato brasiliano di Santa Caterina.

Negli ultimi anni, la destinazione è diventata una meta turistica di fama internazionale con alberghi, resort turistici, ristoranti e numerosi locali per la vita notturna.

La spiaggia è divisa in tre aree. La parte meridionale ospita alberghi, pousadas e chioschi. Al  centro si trova un laghetto, luogo ideale per le famiglie per le sue acque tranquille. La parte settentrionale, esposta ai venti e alle correnti oceaniche più forti, è il paradiso dei surfisti, tanto da essere tappa del campionato mondiale di surf WTC.

Praia do Rosa è situata all’interno di un’area protetta, istituita nel 2000 per contribuire alla salvaguardia della balena franca australe. Il momento migliore per il whale watching è dalla seconda metà di agosto ai primi di ottobre, quando si raggiunge il picco di avvistamenti. Tuttavia, è possibile vedere questi giganteshi animali da giugno a novembre.

Morro de Sao Paulo: 100% natura

Morro de Sao Paulo è situata sull’isolotto di Tinharé (Stato Bahia) e circondata da una barriera corallina. La natura è la protagonista indiscussa, con alcune spiagge accessibili solo a piedi, il mare cristallino e la lussureggiante foresta tropicale. Il tutto con eccellenti strutture per i turisti.

Dal Morro de Sao Paulo è possibile arrivare in barca al santuario delle balene che si trova tra la costa di Bahia e l’arcipelago delle Abrolhos.

Si può raggiungere Tinharé da Salvador tramite un servizio aerotaxi o a bordo di catamarani, barche tipiche della regione, alimentati a vela o a motore.

Prado, Caravelas e le isole Abrolhos: angoli di paradiso

Le città di Prado e Caravelas, sulla costa meridionale dello Stato di Bahia, nota anche come la Costa della Balena, sono la porta di accesso al santuario dei cetacei e della biodiversità, il Parco Nazionale Marino delle isole Abrolhos.

Da giugno a novembre è possibile usufruire dei tour di osservazione in barca per ammirare il gruppo di megattere che ha scelto l’Atlantico meridionale, di fronte al nordest brasiliano, per riprodursi e come nursery per i loro piccoli. L’incontro emozionante con questi giganti marini non è, tuttavia, l’unica attrazione turistica della zona.

La barriera corallina intorno alle isolette disabitate, formando il minuscolo arcipelago delle Abrolhos, è un paradiso per il diving e lo snorkeling, grazie alla favorevole combinazione tra acque limpidissime e vita sottomarina, favorita dalle rigide regole di conservazione del Parco Marino.

Oltre al centro storico e alla cucina a base di frutti di mare, la città di Prado può contare sulla bellezza della costa che dal centro della città si estende per oltre 40 km, alternando lunghe spiagge semideserte protette dalla barriera corallina, lagune ombreggiate dalla Mata Atlantica e calette.

Caravelas ha meritato il titolo di “Principessa delle Abrolhos” per il suo charme discreto, la tranquillità delle sue strade e la cordialità dei suoi abitanti. A differenza di PratoCaravelas non dispone di spiagge urbane, ma nelle vicinanze si trovano le spiagge di Kitongo, Grauçá e Iemanjá.

Per maggiori informazioni sul Brasile si prega di visitare il sito www.visitbrasil.com

Alla scoperta di atmosfere dal sapore coloniale portoghese, ritmi africani, dune, ecoturismo, acque cristalline e  sapori tropicali.

Brasile, tramonto a Guarajuba.Brasile, tramonto a Guarajuba.

BASILE COME UN SOGNO

Brasile, Porto Seguro, spiaggiaBrasile, Porto Seguro, spiaggia

www.visitbrasil.com

B tramonti brasiliani 2

Nel Brasile del Nordest verso Fernando de Norohna (ottobre/nov/ metà dicembre è bassa stagione, c’è anche meno caldo, comunque è ventilato tutto l’anno): natura selvaggia, delfini, città coloniali,  spiagge infinite, ma il Brasile ha anche molte altre mete che ci sorprenderanno!

Brasile, Praya do Forte.Brasile, Praya do Forte.

POCHI LO SANNO:

Il Brasile è noto per il suo vino. Negli ultimi anni la produzione di vino brasiliano ha registrato un’enorme crescita. Con 3,3 milioni di ettolitri l’anno, il Paese è il quinto produttore di vino nell’emisfero sud del mondo. Sono più di 1.162 le cantine in tutto il Brasile in un’area complessiva di oltre 82.000 ettari. Grazie alla raccolta manuale e all’introduzione di tecniche moderne, il Paese produce ottimi vini, freschi, fruttati ed equilibrati. L’Enotursimo è sempre più popolare. Le regioni vinicole del Brasile, belle e varie, sono un invito per i turisti ad intraprendere un vero e proprio viaggio alla scoperta del Paese.

Valle Sao Francisco.Valle Sao Francisco.

La maggior parte delle cantine si trova nello stato di Rio Grande do Sul. Lo Stato nel sud del Brasile è montuoso ed è caratterizzato da valli verdi, giardini dai variegati colori, cascate e un clima subtropicale. La regione vinicola più importante del Rio Grande do Sul è la Serra Gaucha, chiamata anche “Strada del Vino e dell’Uva’. La regione rappresenta l’85% della produzione di vino del Paese. I turisti possono visitare di una delle tante cantine locali e vivere in prima persona l’esperienza della produzione di vino.

 

Brasile, spiaggia.Brasile, spiaggia.

BRASILE    BRASILE    BRASILE    BRASILE  BRASILE BRASILE  !!!!

Brasile, spiaggia di Guarajuba.Brasile, spiaggia di Guarajuba.

Da non perdere la BR 101, la strada che si snoda nella foresta affacciata sull’oceano.

-ricordare: nei mesi caldi (da dicembre a marzo) a volte è molto più caldo al sud che al nord, che è sempre ventilato.

-i mesi intorno a dicembre corrispondono alle piogge nella parte vicino all’Amazzonia, dove le piogge sono una costante della foresta tropicale.

-In Brasile si BEVE: la cachaça di limone o di maracuja (buonissmi).

Brasile, vegetazione spontanea sulla spiaggia di Giuarajuba.Brasile, vegetazione spontanea sulla spiaggia di Giuarajuba.

 

In Brasile sono previste sia le Olimpiadi sia i campionati mondiali di calcio e le infrastrutture si stanno adeguando;

-per l’occasione sarà inaugurato il nuovo grandissimo aeroporto di NATAL (nord-est): SI PREVEDE UN GRANDE SVILUPPO TURISTICO-INTERNAZIONALE DELLE ZONE CIRCOSTANTI.

Brasile, surf a Porto Seguro.Brasile, surf a Porto Seguro.

 

CLIMA: nel nord-est i mesi più caldi sono: fine dicembre, gennaio, febbraio, metro roma fermata cipro side marzo; piove, ma sempre alternativamente al sole, in giugno-luglio-agosto; più fresco in settembre-ottobre-novembre.

-Fuori dalle rotte del turismo internazionale:

TUTTO IL BRASILE IN UNA SOLA ZONA! PARATY DI FRONTE A UN MERAVIGLIOSO ARCIPELAGO; vicino e raggiungibile velocemente con barche locali: OCEANO, ARCHITETTURA, FORESTA E CIBO; ideale per avere un’idea del grande BRASILE in un solo luogo!!!

-PARATY è una piccola cittadina, tra San Paolo e Rio, raggiungibile in auto dall’aeroporto di arrivo; fu una colonia portoghese (1776).

-Pousada da Tierra; a soli 1,5 km dall’oceano da € 55 in bassa stagione, wi-fi gratis; raccomandata dai viaggiatori.

-Pousada Agua Viva; a 150 mt.dal centro della città, non lontana dall’oceano; da € 56 in bassa stagione (sett/ott/nov/dic prima di Natale/ dopo Pasqua)wi-fi gratis.

 

Brasile, il frutto di una palmaBrasile, il frutto di una palma

Il luogo di mare vergine più noto in Brasile:  isola Fernando De Norohna Patrimonio Mondiale dell’Unesco (prenotare con anticipo).

Fernando De Noronha  conta alcune deliziose e genuine Pousadas, nonché una popolazione di circa 2000 contadini e pescatori d’incredibile umanità ed orgogliosi di questo pezzo di paradiso ancora esistente al mondo. Tre giorni e due notti sono il minimo per esplorare l’isola e godere delle sue baie incontaminate; qui le tartarughe, in stagione, depongono le uova (come in numerose spiagge della costa, per esempio Guarajuba)

indextartaruga

Fernando De Noronha: cielo, mare e formazioni rocciose uniche, punteggiate da falesie nere vulcaniche.

-la temperatura non è mai sotto i 24° fino ad un massimo di 35°, con il mare sui 24°;

-per 3 notti da 403€ a persona (min. 2 pax) con colazione e guida privata in inglese inclusa.

– quest’arcipelago è costituito da ben 21 isole a soli 4° di distanza dall’Equatore.

-Per POUSADAS ECONOMICHE,VEDI INTERNET.

Fernando De Noronha: è l’unico arcipelago dell’Oceano Atlantico  ad avere una baia riservata ai delfini (Stenella Longirostris) che possono raggiungere i due metri di lunghezza: – qui si può immergersi e nuotare con loroche non mostrano paura dell’uomo e si lasciano avvicinare facilmente.

Fernando De Noronha

-in nessun modo è concesso interferire con la vita degli animali offrendo loro cibo

-Si paga una tassa ambientale giornaliera di 15 US$ al giorno.

L’alta stagione in Brasile va da fine dicembre a fine febbraio, più la Pasqua, è anche il periodo più caldo.

-i mesi da giugno a metà dicembre sono i più freschi e parzialmente piovosi, ma le ore di sole non mancano mai.

Brasile, fiori di Flamboyant. Brasile, fiori di Flamboyant.

—————–

Brasile, la lunga passeggiata, sicurissima perché sorvegliata da guardie giurate, a Guarajuba vinco alla posada Costa Smeralda.Brasile; la lunga passeggiata, sicurissima perché sorvegliata da guardie giurate, a Guarajuba vinco alla posada Costa Smeralda.

Natal (nord-est):

-si raggiunge in 9 ore di volo diretto da Milano, 400km di spiagge, dune di sabbia, palmeti, acque tiepide ed adatte alla balneazione.

-si raggiunge in 9 ore di volo diretto da Milano, 400km di spiagge, dune di sabbia, palmeti, acque tiepide ed adatte alla balneazione

– tratti adatti al surf, foresta latifoglia tropicale (a sud)

-simbolo di Natal è il forte Do Reis Magos antico baluardo del XVI secolo con la sua originale forma a stella

-merita una visita la cittadina di PIPA, a nord di Natal

a sud della Praia de Areia Preta si sviluppa il Parque Das Dunas,  la Via Costiera è affascinante per chi ama divertirsi sulle dune :

-nove chilometri di dune di sabbia

-l’ampia spiaggia di Pitangui

-la laguna pescosissima de Jacumà

-le piscine naturali di Muriùe l’area di palme di Cocco di Prainha.

fiori orchidea brasil

 

B-tramonto-FIRMA

 

Brasile, medusa Caravella spiaggiata. Il ritrovamento di queste bellissime meduse non è frequente.Brasile, medusa Caravella spiaggiata. Il ritrovamento di queste bellissime meduse non è frequente.

 

Heliconia Othotricha.Heliconia Othotricha.

IL PANTANAL è la zona più a nord, riconosciuta dall’Unesco come Riserva  della Biosfera

-prima di camminare lungo le spiagge informarsi, sempre, sugli orari della marea

-Belem è famosa in tutto il Brasile per la sua gastronomia, qui si trovano anche i ristoranti più prestigiosi del Nord. La varietà di sapori che qui si possono incontrare è stata esaltata dagli chef di tutto il mondo. La quantità di frutta amazzonica è quasi infinita!

Delonix Regia, famiglia delle leguminose, detto Flamboyant.Delonix Regia, famiglia delle leguminose, detto Flamboyant.

 

brasil guarajuba

SE NON DISPREZZATE IL TURISMO DI MASSA IN  INVERNO GODETEVI IL SOLE
DELLA “VENEZIA DEL BRASILE”
Recife è una delle 12 città che ospiteranno la Coppa del Mondo nel 2014, ma questa città piena di luce offre molto più del calcio!
Recife gode di sole e di un clima praticamente perfetto durante quasi tutto l’anno, con una temperatura media di 25 gradi centigradi, che rende questa città costiera la scelta giusta per trascorrere una vacanza e scappare dal nostro inverno.
-Recife è una grande città con grattacieli e, come in tutte le grandi città, si deve  avere l’attenzione di evitare alcuni quartieri poco raccomandabili.

Cultura

-La splendida città coloniale di Olinda (dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO), 30 km da Recife, è ormai considerata un quartiere di Recife ed offre una valida alternativa più rilassante rispetto al trambusto del centro di Recife. Con il suo labirinto di stradine acciottolate, chiese bianche, palazzi color pastello e piazze piene di verde, Olinda è perfetta per trascorrere piacevoli momenti ricordando che i mesi più caldi sono gennaio e febbraio.

RECIFE:

Conosciuta come la ‘Venezia del Brasile’ Recife’ è una città di mare con ampie spiagge sabbiose e corsi d’acqua che percorrono la città. Uno dei migliori modi per visitarla è attraverso una gita in barca lungo il fiume Capibaribe, per scoprire la bellezza della sua architettura e ascoltare il ritmo della musica tradizionale immersi in un’atmosfera vivace.
Location
Recife è la quinta città più grande del Brasile ed è la capitale dello Stato di Pernambuco.
-nel cuore del Nord-Est del Paese, può essere una sosta prima di  trascorrere vacanze all’insegna del solo sole e mare.

-In questo periodo è particolarmente in fermento poiché sarà una delle città ospitanti della prossima Coppa del Mondo nel 2014, è comunque una città prevalentemente di grattacieli.

Da non perdere da Recife:

Porto de Galinhas (molto “turistico”):

-centinaia di piscine naturali, che si riempiono di pesci coloratissimi durante la bassa marea

-a sud il Delta de Maracaipe ospita i campionati mondiali di surf

-Maracaipe è una pescosa e bella baia tropicale,

-Calhetas è famosa per le splendide insenature rocciose

Brasile-ibiscus-giallo-rosa

————-

Fortaleza:

la città più popolata del nord-est,

-porto di Cumbuco a 30 Km a nord con la sua spiaggia ricca di laghetti, zona ideale per balneazione e surf, skateboard da sabbia per i più originali..,

-Jericoacoara qui vivono solo 6.000 persone dedite alla pesca, all’agricoltura e turismo,

-a 80 km a sud di Fortaleza si trova il Morro Branco: rocce e spiaggia deserta,

-più a sud è famosa la Canoa Quebrada: bellissima  grazie all’immensa  spiaggia

SAN SALVADOR :

-Salvador de Bahia, merita una visita, è la città più africana del continente e rappresenta uno straordinario mix di culture, fedi  differenti.

Salvador fu per ben 300 anni la città più importante dell’impero portoghese dopo Lisbona.

– Le sue chiese barocche ed il quartiere coloniale “nero” del Pelourinho testimoniano un glorioso passato e meritano una visita.

Salvador  è frequentata per sue feste sanguigne e selvagge che riecheggiano i libri di Jorge Amado.

–  Il Pestana Convento do Carmo (del gruppo alberghiero Pestana Hotels & Resorts) è una sistemazione prestigiosa; magnifico convento del XVII secolo con piscina nel patio e maestosi azulejos nelle sale del ristorante.

Da Salvador di Bahia con un pass di 4 coupon della linea aerea Varig o TAM a 399€  (+30€ di tasse aeroportuali)  si può prendere un volo interno per il Nord-Est, meno conosciuto dal turismo di massa

-Morro De Sao Paulo nell’isola  di Tinhare’ merita una visita se volete vedere qualcosa di speciale, fuori dai soliti ittinerari turistici. Qui non ci sono auto, le prime spiagge che si incontrano non sono le migliori, ma la più lontana è indimenticabile.

-L’Isola di Tinhare’ si raggiunge via mare con il catamarano (80 Reales, solo andata, in 2 ore e mezza di viaggio, si parte da San Salvador; voli aerei privati 445 Reales solo andata.

-Ottima sistemazione:  FAROL DO MORRO

——

Brasile, Guarajuba, passeggiata lungo il mare e fiori spontanei.Brasile, Guarajuba, passeggiata lungo il mare e fiori spontanei.

UNA META FUORI DAL TURISMO DI MASSA.

Fiore di una palma.Fiore di una palma.

GUARAJUBA  a nord di Salvador di Baja, qui il mare è splendido, acque tranquille protette dalla barriera corallina (in gran parte semi-morta). Il pregio di questo luogo sta anche nella possibilità di camminare per chilometri lungo le spiagge quasi deserte (in bassa stagione) con la sicurezza offerta dalle guardie private che controllano tutta la zona privata. Un discreto riferimento:

-Pousada Costa Smeralda, lontano 200 mt. dall’oceano e con un servizio gratuito alla spiaggia attrezzata più vicina (1.500 metri dalla pousada)

–Hotel CANTO DO MAR: fu il miglior albergo della zona, ora è un modesto albergo in uno splendido contesto naturale fronte mare, con poco personale gentilissimo (sig Alvaro). In bassa stagione, pagando in contanti, si può trattare sul prezzo, per lo meno fanno uno sconto del 5% su 180 Relais al giorno (65€ c.a.secondo cambio )per 2 persone in una camera, vista mare, con colazione; 160 realis per 1 persona; tel 0055. 71. 36741155/ 36740313; www.hotelcantodomar.com

-Se si vuole affittare una casa ci si può rivolgere a Gido (leggi GHIDO) presso l’omonimo ristorante vicino alla  spiaggia di Gurajuba o al sig  Alvaro dell’hotel  Canto do Mar

-A Guarajuba ci si può rivolgere al TAXI: tel 71 9962-8639 / 71 8206-8835 è sempre consigliato trattare sul prezzo; per un breve transfert (10′) in zona chiede 40 reales per tratta

– In 2 persone è assolutamente più economico affittare una macchina che va ritirata in aeroporto (1 ora da Gurajuba), anche per 1 persona conviene fare calcolare se è preferibile disporre di un’auto almeno per qualche giorno per conoscere i dintorni.

-Hotel Vila Galé Mares 5 stelle, Guarajuba, www.vilagale.com.br la soluzione più costosa, ma anche la migliore, è previsto un servizio all inclusive, buon rapporto qualità prezzo in bassa stagione: settembre-metà dicembre e marzo-luglio.

Brasile, Itacimin dove ancora si nuota con le tartarughe! Vista dalla Posada de Espera.Brasile, Itacimin dove ancora si nuota con le tartarughe! Vista dalla Posada de Espera.

 

TARTARUGHE

FUORI DALLE ROTTE DEL TURISMO INTERNAZIONALE: Itacimin (a nord di San Salvador de Bahia, vicino a Guarajuba) zona di nidificazione delle tartarughe marine, qui è possibile nuotare con loro tutto l’anno!!!

PUSADA DE ESPERA Itacimin (Camaçari), Estrda de Coco (BA 099)Km 48 (a nord di San Salvador de Bahia, vicinissima a Guarajuba), www.puosadadaespera.com.br

-il miglior rapporto qualità prezzo, in bassa stagione 180 Reales (65/70 euro c.a.) per 2 persone con colazione, anche camere direttamente sulla meravigliosa spiaggia

-ottima cucina, molte persone vengono da fuori per mangiare qui

-il personale è gentile e professionalmente preparato

-direttore sig. Gustavo Savastano,

Brasile, la bella superstrada costiera a nord di San Paolo.Brasile, la bella superstrada costiera a nord di San Paolo.

 

Brasile, Praya do Forte, l'insegna del Centro per la salvaguardia delle tartarughe.Brasile, Praya do Forte, l’insegna del Centro per la salvaguardia delle tartarughe.

Praia Do Forte, si  trova a 10′ di auto da GUARAJUBA; ambiente internazionale e una serie infinita di negozi e ristoranti; può essere interessante visitare la sede dell’associazione che  si occupa della salvaguardia delle tartarughe, che nidificano su queste spiagge,  e dei loro nidi (le uova si schiudono in dicembre).

A Praia Do Forte non si può perdere la bellissima spiaggia famosa per le sue “piscine”: con la bassa marea il mare lascia scoperte  vecchie formazioni coralline, ormai morte, con una maschera (affittabile sul posto) è possibile vedere ancora qualche pesce colorato; comunque lo spettacolo paesaggistico è di sicuro interesse anche per i surfisti che, al largo, trovano delle onde ideali.

Praia Do Forte fu un tempo famosa per le comunità di hippies che vi si installarono, ora è solo un centro turistico internazionale ricco di ristoranti e negozi (la qualità qui è forse più cara che in Europa)

-Sulla spiaggia delle “piscine” ogni giorno arriva un rappresentante di quella che, forse, è l’unica comunità hippies rimasta; vivono nella foresta, accettano ospiti e producono pregiati gioielli artigianali, che vendono anche sulla spiaggia.

IMG_0392

Porto Seguro, a sud di SAN SALVADOR

-Si tratta di una destinazione molto famosa e costosa, ma interessante.

-Una buona strada collega Ilhéus a Porto Seguro, in direzione sud; ci si arriva in autobus in 5 ore (costo 24 R$ – 7 €).

Porto Seguro, come detto sopra, è  luogo molto turistico, ma con il traghetto per  il Rio Buranhem, ci si collega alla strada che corre parallela a spiagge da sogno (sempre verso sud) e si raggiunge il villaggio di Trancoso, posto su un promontorio a 26 Km dall’imbarco del ferry.
Trancoso, come tutto il litorale  al tramonto è pieno di magia,

-oggi è una destinazione del jet-set; costosa

– da ammirare i colorati edifici coloniali,

– pousadas e i ristoranti tra gli alberi ( ma nelle ore centrali del giorno è molto caldo)

– a Trancoso si può trovare anche  un alloggio economico: alla fermata dell’autobus che proviene dal villaggio di Arraial d’Ajuda (situato a soli 4.5 Km dall’imbarco del ferry,  posto di villeggiatura turistico!), si incontrano giovani procacciatori, che vi accompagnano presso le pousada del villaggio. I ragazzi generalmente sono seri e affidabili.

Trancoso

-Tempo fa il New York Times definì Trancoso il più chic  del pianeta. Qui hanno casa Calvin Klein, Valentino, Lapo Elkan, Steven Spielberg…banchieri svizzeri e architetti americani

-Trancoso è considerata una città eco-schic.

-In passato altre città sono state altrettanto famose, vedi: Canoa Quebrada, Florianopolis…

-Trancoso è il luogo dell’antichissimo insediamento indios di PATAXOS (alcuni rappresentanti di quella popolazione vivono ancora qui); questo fu anche il primo tratto di costa colonizzato dai portoghesi alla fine del XVI secolo. Qui si incontra anche una delle più antiche chiese del sud-America.

– Le spiagge vicino a Trancoso sono considerate tra le più belle del paese; i loro nomi sono: Espelho, Coqueiros, Pedra Grande e Ponta de Corubao. Qui si incontrano torrenti d’acqua dolce che si fondono con la barriera corallina. Queste spiagge furono tra le mete agognate dagli hippies degli anni ’70

-Trancoso è  famosa anche perché l’architetto Oscar Niemeyer che inventò Brasilia qui sogna di costruire un importante centro culturale.

-Oggi Trancoso è il luogo di “fuga” di  creativi di tutto il mondo; si parla di una “Saint Tropez” brasiliana.

-164 euro per la pousada eco-chic ETNIA www.etniabrasil.com.br  o al reasort ESTRELA D’AGUA www.estreladagua.com.br  doppia 224, ma su internet troverete anche prezzi più bassi, in bassa stagione, trattando e pagando in contanti.

-I Vip mangiano da Cantiho Doce.

-Non si deve perdere la gita in kayak sul rio Trancoso.

– Il mese di febbraio è affollatissimo e caldo, ma  le rumorose feste in spiaggia sono molto chic.

-da non dimenticare una visita alle dune di Genipabù

———

Praia de Espelho la terza spiaggia più bella, e cara di tutto il Brasile  Raggiungerla è un’avventura (a sud di San Salvador de Bahia e di PORTO SEGURO):

-totalmente deserta senza infrastrutture turistiche

– le pousade della zona non sono in grado di dare buone informazioni su come raggiungere questa spiaggia

-piste di sabbia dissestate insidiose, con la moto c’è il rischio di farsi male

-Meglio aggregarsi ai tour organizzati in Combi  noleggiando un buggy, il cui costo giornaliero si aggira sui 100 (ma i prezzi aumentano vertiginosamente) R$ -40 e più € (il prezzo diminuisce se è buona la capacità di contrattare in bassa stagione), altri 30 R$ di benzina

-Per arrivare alla Praia de Espelho si incontrano bei panorami:  aironi guardabuoi, civette e falchi, il villaggio degli indios Pataxò:

-solitamente chi ha un’auto offre passaggi gratuiti: ai bambini, alle signore e agli operai.

Luoghi pieni di poesia e fuori dal turismo di massa.

-La spiaggia di Espelho/Curuipe è  impressionante, lunga e deserta, con ruscelli che sfociano nel mare (attenzione a correnti e maree), sede di riproduzione delle tartarughe marine;  proseguendo in direzione sud, per un tratto di pista, impraticabile quando piove, da qui si arriva al semplice villaggio di Caraiva e al parco di Monte Pascoal

La Pousada Campestre,a pochi metri dal Quadrado, offre appartamenti con a/c, ventilatore e terrazzino con amaca a soli 45/50 (prezzi da verificare, crescono vetiginosamente) R$ per il casado (12/14 € in bassa stagione, i prezzi sono in rapida salita), incluso il caffé, che viene servito al risveglio sul tavolo in terrazza! Buona anche la pousada Zen Mandir sul mare. Al Restaurante Maritaca la pizza è ottima: (85 R$ per 2 pizze e 2 dolci – 24€).

Calcio
Recife ha già ospitato la Coppa del Mondo nel 1950. Nel 2014 le partite si terranno presso la nuovissima Pernambuco Arena, costruita a seguito di un investimento di oltre 188 milioni di
Euro e che rappresenta un punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile del Brasile.

———————————

Il Brasile non è solo bellissime spiagge, ma anche

ECOTURISMO:

SERRA DO CIPO‘: a 90 km da Belo Horizonte

-grande varietà di fauna locale:volpi,scimmie, capivara,cervi delle pampas, formichieri, giaguari…

-avventure a piedi sulla catena montuosa, scalate…

-cascate meravigliose (la Farofa è la più bella, ma si deve camminare, ma quando ci si fa il bagno è come essere in paradiso…)

-grotte e caverne con scritte rupestri

-kayak, canottaggio

Santa Catarina:

-in questo stato si trova tutto quello che si desidera

-premiato come il miglior stato del Brasile per il turismo

-dai 36° estivi ai -10 invernali

-cultura, svago, ecoturismo, sport, gastronomia, terme…

-500 spiagge

-montagne anche innevate

-acque termali

-gastronomia ricchissima e variegata 

JERICOACOARA: è la destinazione del vento e delle onde per la gioia di wind-srf, surf e kitesurf

Pousada Mosquito Blu sofisticata semplicità, direttamente sul mare, bellissimo giardino.

Pousada Vila Kalango: ambiente informale, ma curato per una clientela giovane e sportiva

MATO GROSSO DO SUL:

-NEL MEZZO DEL BRASILE

-CATENE MONTUOSE, GROTTE, CASCATE E FIUMI LIMPIDISSIMI DOVE NUOTARE

SANTAREM:

-la bio diversità è di casa

-perla del Tapajos

-ALTER DO CHĀO spiaggia esotica primitiva, sembra di essere al mare

-il fiume Tapajos è conosciuto come i Caraibi Amazzonici!

-A 27 KM A NORD DI SANTAREM l’isola di Agua Puerta è l’ideale per vedere aironi, pappagalli…

-spiaggia Ponta de Pedras: formazioni rocciose e splendida vegetazione

-SPLENDIDA CASCATA: Cachoeira do Aruā, nella parte alta del fiume Arapiuns, si raggiunge, via fiume, in 10 ore

– Isola: ILHA GRANDE

ILHA GRANDE a sud di Rio ricoperta da una fitta foresta solcata da fiumi e cascate

-un mare splendido, con una delle più belle spiagge del Brasile.  Per dormire: Posada Riacho dos Cambuca ruspante con giardino fiorito tutto l’anno www. riachodoscambucas-ilhagrande.com

——————-

ACQUISTARE CASA IN BRASILE:

-LA MONETA BRASILIANA ha risento, sino a 5 anni fa,  di un momento molto propizio grazie alla grande crescita economica del paese e configurava tra i paesi più interessanti dove investire con una veloce crescita garantita.

-I prezzi degli immobili rimangono  inferiori all’Europa, ma il costo del mantenimento non li rende più altrettanto appetibili.

– L’unico mercato che funziona bene è quello interno brasiliano.

Ora gli appartamenti in vendita sono moltissimi e moltissimi stanno per essere costruiti, il costo  di gestione condominiale è molto alto. Si dice di un’ulteriore crescita di valore grazie ai prossimi campionati mondiali di calcio e alle Olimpiadi. Comunque ora il Brasile non è così economico come in passato, solo i ristoranti in riva al mare, fuori dalle grandi città, hanno prezzi interessanti. I taxi costano quasi come in Europa. I grandi arrivi di charter dalla Spagna, Portogallo e Italia sono terminati a causa della crisi dell’euro e della conseguente perdita di valore rispetto all’ormai rivalutatissimo Real.

-la benzina costa 1,60 euro al litro e l’elettricità è economica, ma si deve prevedere una buona spesa per l’aria condizionata, quasi indispensabile per un europeo; comunque il litorale, sul mare del nord-est, è sempre ventilato, ma nelle case fa caldo.

-Per chi vuole cercare casa in Brasile

-Anche nelle zone più sicure anche per una donna sola, come Guarajuba, tutte le strutture prevedono un servizio di polizia privata e la manutenzione di una serie di strutture, più o meno condominiali, come piscine, giardini… che portano il costo mensile del condominio ad c.a. 200 euro al mese, più 700 euro di tasse da pagare annualmente al governo brasiliano;più quanto previsto in Italia per l’acquisto di una casa all’estero 5 x 1.000

-Nella zona di Guarajuba le soluzioni sono moltissime; stanno costruendo molto secondo un’estetica moderna e funzionale e si parte da 90.000 euro, 1 km e mezzo dal mare, per salotto/cucina, bagno e camera da letto. Ma il costo  delle spese condominiali supera i 2.000/2.500 euro l’anno.

Per le soluzioni nuove sul mare prevedere almeno  176.000 euro.

ICIA costruisce a Alphaville (vicino a Guarajuba) www.alphaville.com.br/litoralnothe2

 

acquisto casaconsigli di viaggiotartarugheviaggiviaggiare da sole LANZAROTE, IL MEGLIO DELLE ISOLE CANARIE.

Europa, VIAGGI

11 maggio 2016 DonneCultura 63 commenti

   LANZAROTE: DOVE C’E’ SEMPRE IL SOLE, ANCHE IN PIENO INVERNO.

Tutte le foto sono di proprietà di Grazia Seregni; è vietato qualunque tipo di riproduzione..

Isola La Graciosa, località Caleta de Sebo. Chiesa.Isola La Graciosa, località Caleta de Sebo. Chiesa.

PERCHE’ SCEGLIERE LANZAROTE?

Lanzarote. Playa Blanca. Punta Papagajo.Lanzarote. Playa Blanca. Punta Papagajo. Lannzarote nord est. Arrieta, case di pescatori.Lannzarote nord est. Arrieta, case di pescatori. Lanzarote sud, Playa Blanca. Punta del Papagayo. Le spiagge più suggestive dell'isola.Lanzarote sud, Playa Blanca. Punta del Papagayo. Le spiagge più suggestive dell’isola.

-Perché  vi splende sempre il sole e per  il suo clima secco; ideale per la salute (grazie al vento che soffiando dal Sahara tiene lontane le nuvole, ma non è quasi mai caldissimo perché si raffredda attraversando l’oceano); comunque se soffrite il caldo non andateci da metà giugno a fine settembre.

Playa Blanca è la località più soleggiata di tutte le isole Canarie.

Isola La Graciosa. Caleta de Sebo. Baia vicino al porto di approdo dei traghetti provenienti da Lanzarote.Isola La Graciosa. Caleta de Sebo. Baia vicino al porto di approdo dei traghetti provenienti da Lanzarote.

 -Lanzarote è stata dichiarata dall’Unesco ” Riserva Mondiale della Biosfera” per la sua natura intatta, quasi primitiva, che offre spettacolari panorami.

-Lanzarote è la meno affollata di turisti di tutte le isole Canarie; soprattutto in bassa stagione.

-Ha un buon rapporto qualità/prezzo.

La Graciosa gabbiani

Lanzarote nord. Dune sul mare vicino ad Orzola.Lanzarote nord. Dune sul mare vicino ad Orzola. Lanzarote. Colori sui vulcani spenti.Lanzarote. Colori sui vulcani spenti.

piante contro lice IMG_2861

Vulcano con ciuffi di primavera.Vulcano con ciuffi di primavera.

Rosso vulcani cactus

Colori di primavera sui vulcani spenti.Colori di primavera sui vulcani spenti. Cespugli di primavera sul vulcano spento.Cespugli di primavera sul vulcano spento. Lanzarote terra di vento e mulini.Lanzarote terra di vento e mulini. Lanzarote panorama.Lanzarote panorama. Isola La Graciosa, Playa Cucina.Isola La Graciosa, Playa Cucina. Lanzarote. El Puerto scorcio panoramico dalla passeggiata verso il lago de los Clicos. Lanzarote. El Puerto scorcio panoramico dalla passeggiata verso il lago de los Clicos.

-Lanzarote è molto tranquilla dal punto di vista della delinquenza; una donna vi può andare in vacanza sola senza rischi e fastidi.

COVER fiore uccello da alto

-La vita di tutti i giorni costa meno che in Italia.

Tipico paesaggio di Lanzarote.Tipico paesaggio di Lanzarote.

-Lo spagnolo è una lingua facile da imparare e tutti capiscono un poco l’italiano.

La Graciosa 1 gabbiano e il vulcano originale

-Al momento il costo degli immobili è in caduta per la grave crisi spagnola, ma forse è meglio aspettare almeno un anno. Comunque i costi degli immobili in prima linea sul mare e a Puerto Calero, località di lusso, sono sempre più alti di altri e lo saranno anche in futuro.

COME SPOSTARSI  A LANZAROTE?

Paesaggio di Lanzarote.Paesaggio di Lanzarote.

BUS

-Una efficiente rete di bus attraversa quasi tutta l’isola, l’unico punto mancante importante è EL GOLFO molto amato dai buongustai per la freschezza del pesce (anche se un ristorante ha in bella vista, al piano superiore, un grosso surgelatore!) .

-Alla reception degli alberghi forniscono gli orari dei bus e possono indicare quale è il punto di fermata più vicino.  Andata e ritorno attraverso tutta l’isola costa: 8,40 euro con aria condizionata.

-Consigliabile la tessera ricaricabile che permette uno sconto.

-Anche l’aeroporto è raggiunto dai  bus che collegano direttamente, o con cambio, il centro e gli alberghi più importanti delle varie località.

All’aeroporto vi è un ufficio del turismo che può dare le informazioni necessarie.

trasferimenti da e per aeroporto a buon prezzo con www.lastminute-transfer.com

Isola La Graciosa. Caleta de Sebo.Isola La Graciosa. Caleta de Sebo.
Onde alle Salinas de Janubio.Onde alle Salinas de Janubio.
Lanzarote panorama primaverile; quando i vulcani spenti si ricoprono di verde.Lanzarote panorama primaverile; quando i vulcani spenti si ricoprono di verde.
Arrieta; case antiche.Arrieta; case antiche.

– taxi dall’aeroporto a Playa Blanca:  a partire da 36 euro.

 Case sotto il vulcano spento.Case sotto il vulcano spento.

-Se si è in due o più persone vale la pena di considerare il noleggio di un’auto. L’isola è molto bella è differenziata; se poi amate le fotografie l’auto è il mezzo migliore.

Cactus fiorito e insetto. Jardin de Cactus a Guatiza.Cactus fiorito e insetto. Jardin de Cactus a Guatiza.

-Uno dei noleggi più economici è “DIRECT CAR”: 0034 928 51 22 21 per 45 euro si può avere un’auto piccola per 2 giorni compresa polizza casco,  esclusa solo la benzina. Gli uffici sono in tutte le località più importanti. Il sabato e domenica lavorano sino alle 12,30. Gli altri giorni riaprono dalle 17  alle 20.

Cactus dei Giardini dei Cactus (Jardin de Cactus).Cactus dei Giardini dei Cactus (Jardin de Cactus).

-Ad Arecife si trovano auto meno care che in altre località costiere: anche 70 euro per 1 settimana per un’auto di piccola cilindrata, ma comunque si può sempre trattare, l’importante è avere la polizza tutto incluso; compresa la casco.

fiore esot grande ok

-Nelle agenzie turistiche è possibile prenotare il bus “Lanzarote Vision”, con le spiegazioni in varie lingue, e che ha due itinerari differenti comprendenti quasi tutta l’isola.  Ci si può fermare e risalire a piacere (19,50 euro per 1 giorno, 24,35 per 2 giorni). Ottimo per chi ha fretta e non sa organizzarsi da solo.

Lanzarote ciuffi di primavera tra i vulcani ok

ISOLA GRACIOSA

-Con 28 euro si possono prenotare il bus dall’albergo e il traghetto per l’isola Graciosa. Una volta sull’isola le spiagge si raggiungono camminando o con le bici che si affittano sul posto; con 48 euro è compreso anche  il giro in barca su alcune spiagge, pasti e bibite: LINEAS MARITIMAS ROMERO www.lineasromero.com. prenotazioni tel 0034.902 401 666, uffici tel 0034.928 84 20 55.

Grandi cactus a Playa Blanca.Grandi cactus a Playa Blanca.

-I traghetti da Orzola all’Isola Graciosa: partenze ogni ora dalle 10 da Orzola sino alle 18, e alle 19 solo giugno-ottobre; partenze dall’isola Graciosa dalle 8, ogni ora,  sino alle 17, sino alle 18 in estate. Studiando bene gli orari è possibile usare anche i bus pubblici, ma a conti fatti non vale la pena.

Lanzarote vulcano rosso2

SPOSTAMENTI PER MARE: per raggiungere l’isola La Graciosa o Fuerteventura, quest’ultima a soli 40 minuti da Playa Blanca.

LINEAS MARITIMAS ROMERO www.lineasromero.com www.videocosta.com  tel. 0034-928 84 20 55.

Fuerteventura è visibitabile in giornata: sia prendendo il traghetto (c.a. 20/23 euro) da Palya Blanca, sia pagando l’escursione (45/48 euro) che preleva dall’albergo, comprende il ferry e il bus che porterà a visitare l’isola e le sue dune; ricordarsi che, sulle dune, non c’è riparo dal sole.

Voli da un’isola all’altra con la compagnia BINTER CANARIAS.

Lanzarote vista da Fuerteventura.Lanzarote vista da Fuerteventura.

LOCALITA’ DA NON PERDERE.

Partendo da sud:

Playa Blanca dal mare.Playa Blanca dal mare.
Playa Blanca. Porto.Playa Blanca. Porto.
Playa Blanca. La spiaggia denominara Playa Dorada.Playa Blanca. La spiaggia denominara Playa Dorada.
Playa Blanca; il centro.Playa Blanca; il centro.

PLAYA BLANCA,  a sud ovest,  è la migliore località come clima, abbastanza tranquilla e con buone spiagge come quella di Playa Dorada.

Ibiscus.Ibiscus.

PUERTO DEL CARMEN, a sud di Arrecife (la capitale), è la zona più ricca di divertimenti, più turistica e più frequentata.

Lanzarote. El Golfo, Lago de los Clicos.Lanzarote. El Golfo, Lago de los Clicos.

EL GOLFO, a nord-ovest di Playa Blanca, è frequentato per i suoi famosi ristoranti, per il vicino piccolo lago de los Clicos, molto scenografico, e per le vicine Salinas del Janubio.

Salinas de Janubio.Salinas de Janubio.

 

Salinas de Janubio.Salinas de Janubio.
Playa Quemada: spiagge. Quella in fondo è in sottilissima arena nera.Playa Quemada: spiagge. Quella in fondo è in sottilissima arena nera.

PLAYA QUEMADA: a nord-est di Playa Blanca; una meta più frequentata sia dai locali che dai turisti; la spiaggia assolutamente nera e le case bianchissime meritano più di uno sguardo. Al largo si coltivano frutti di mare. Tante le trattorie tipiche, come la “7 islas”.

La tradizionale trattoria "7 Islas" a Playa Quemada.La tradizionale trattoria “7 Islas” a Playa Quemada.

PUERTO CALERO: tra Playa Quemada e Puerto del Carmen è la località più chic dell’isola. Frequentata soprattutto dai possessori di barche per il comodo porto, la pesca d’altura e il golf.

Puerto Calero.Puerto Calero.

YAIZA: la cittadina più bella di Spagna per la sua ordinata urbanizzazione di sole case basse e bianche magnificamente contrastanti con la lava nera che le circonda.

Yaiza.Yaiza.

ARRECIFE: la capitale con una bella passeggiata lungo il mare, grandi giardini pubblici ben attrezzati ed immensa spiaggia in centro città.

Spiaggia in centro città.Spiaggia in centro città.
Giardini pubblici e pratica dello sport.Giardini pubblici e pratica dello sport.
Arrecife. Biciclette lungo la spiaggia in centro città.Arrecife. Biciclette lungo la spiaggia in centro città.
Arrecife: giardini pubblici.Arrecife: giardini pubblici.

COSTA TEGUISE: a nord di Arrecife è una delle spiagge più famose e belle.

LA SANTA: località isolata a nord di Tinajo, è famosa per un albergo dove si allenano anche i più noti atleti del mondo. Qui si praticano numerosissimi sport per la perfetta messa in forma: dalla bici, al wind-srf… alle più sofisticate forme di allenamento.

-Sono famosi i deliziosi, e quasi dolci, gamberi che si pescano qui ed hanno il medesimo nome della località.

LA CALETA DE FAMARA: a nord ovest dell’isola, è famosa tra i surfers.

Arrieta. Arrieta.

ARRIETA: a nord est, si tratta di un piccolo paese, molto caratteristico, e amato da un certo turismo che cerca tranquillità e un bel mare. Qui le spiagge non sono scenografiche, ma offrono riparo e permettono il bagno anche quando tira vento, quest’ultimo è una costante dell’isola di Lanzarote e serve a mitigare il caldo dell’estate.

Arrieta spiaggia riparata dal vento; dove si può fare il bagno anche in pieno inverno.Arrieta spiaggia riparata dal vento; dove si può fare il bagno anche in pieno inverno.

ARRIETA: deliziosa la terrazza sul mare del BAR EL PASITO.

Bar El Pasito. La sua terrazza sul mare.Bar El Pasito. La sua terrazza sul mare.
Arrieta. Spiaggetta ben riparata dal vento, ottima per i bagni invernali.Arrieta. Spiaggetta ben riparata dal vento, ottima per i bagni invernali.

ARRIETA AFFITTI: nel negozio di alimentari “Supermercato Arrieta”, vicino al bar EL PASITO; appartamenti da 30 euro al giorno, anche per 4/5 pax; chiedere di Concha o Aurora al  tel. 0034- 680 39 77 19, 0034-92 88 42 132, 0034-92 88 420 36.  

Arrieta. Splendida facciata.Arrieta. Splendida facciata.

Numerosissimi i cartelli affittasi; si può concordare un buon prezzo per 1 o 2 mesi in bassa stagione.

Arrieta. Casa dei pescatori.Arrieta. Casa dei pescatori.
Arrieta. Bar El Pasito con terrazza sul mare.Arrieta. Bar El Pasito con terrazza sul mare.

PUNTA MUJERES: subito a nord di Arrieta è molto più  frequentata, ma ha mantenuto il suo fascino tradizionale.

piante grasse particolare

-All’interno dell’isola meritano una visita anche i villaggi di: Macher, Uga e la bellissima Yaiza, (già sopra nominata) quest’ultima riconosciuta come il più affascinante  e pulito villaggio spagnolo; un vero incanto bianco circondato dalla nerissima lava.

Lanzarote sud. La Geria a nord di Jaiza. Qui l'antica lava, nera calda e ricca di nutrienti, è usata per facilitare la produzione di un vino eccellente.Lanzarote sud. La Geria a nord di Jaiza. Qui l’antica lava, nera calda e ricca di nutrienti, è usata per facilitare la produzione di un vino eccellente. La Geria.La Geria.

La Geria, nord di Yaiza, è spettacolare per le foto al mattino presto o verso il tramonto. Qui  si può vedere come il genio umano sia riuscito a sfruttare il desolato territorio delle eruzioni e trasformarlo in fruttuose coltivazioni, specie vigneti.

La Geria.La Geria. La Geria, grafica e agricoltura.La Geria, grafica e agricoltura. La Geria. Coltivazioni di uve nella lava, protette da muretti a semicerchio.La Geria. Coltivazioni di uve nella lava, protette da muretti a semicerchio.

-Orzola cittadina di pescatori/ristoranti  è anche il porto da dove partono i traghetti per l’isola della Graciosa.

Orzola, a nord dell'isola di Lanzarote, famosa per la pesca e per essere il porto di partenza per l'isola della Graciosa. Numerosi i ristoranti che offrono pesce fresco. Orzola, a nord dell’isola di Lanzarote, famosa per la pesca e per essere il porto di partenza per l’isola della Graciosa. Numerosi i ristoranti che offrono pesce fresco. Orzola. Vulcano spento e ristoranti. Orzola. Vulcano spento e ristoranti.

-Agenzia Last Munte Travel escursioni da 33 euro per gli adulti, 17 euro per i bambini. www.lastminute-transfer.com ;  anche per trasferimenti da per aeroporto.

Il porto di Orzola, estrema punta nord a 40' di barca dall'Isola della Graciosa.Il porto di Orzola, estrema punta nord a 40′ di barca dall’Isola della Graciosa.

ISOLA LA  GRACIOSA

La Graciosa, piccolissima isola a nord di Lanzarote; Caleta de Sebo, porto di approdo da Lanzarote (40' di navigazione).La Graciosa, piccolissima isola a nord di Lanzarote; Caleta de Sebo, porto di approdo da Lanzarote (40′ di navigazione).

-La destinazione più tranquilla e intatta è l’isola Graciosa; con una superficie di solo 25 kmq., pochissimo turismo e niente strade asfaltate.

-E’ il luogo ideale solo se non temete la solitudine. Unico difetto: è un poco più piovosa (in inverno) del sud dell’isola di Lanzarote.

-La Graciosa è il sogno di ogni pescatore, amante della tranquillità più assoluta, nuotatore-apneista e buongustaio del pesce.

Isola La Graciosa; Caleta de Sebo.Isola La Graciosa; Caleta de Sebo.

48 euro è il prezzo per raggiungere l’imbarco per la Graciosa dall’albergo, ovunque vi troviate, e poi circumnavigare l’isola Graciosa con una barca e sostare su di una bellissima spiaggia. La cifra comprende anche l’aperitivo e una deliziosa pajella.

-Altre precisazioni più sotto.

COSA VISITARE:

Jardin de Cactus. Disegno.Jardin de Cactus. Disegno.
Jardin de Catus. Guatiza.Jardin de Catus. Guatiza.

JARDIN DE CACTUS

JARDIN DE CACTUS: il meglio è andarci in primavera; fine marzo, quando sbocciano i fiori.

Disegnati dal famoso e bravo artista di Lanzarote César Manrique, che tanto si occupò dello sviluppo dell’isola e della sua armonia con la natura.

Possibilmente visitare i giardini al mattino o verso il tardo pomeriggio; in pieno giorno fa molto caldo.

Orario: 10-17,45, entrata 3-5 euro.

Panorama dal Jardin de cactus.Panorama dal Jardin de cactus.
Jardin de Cactus.Jardin de Cactus.
La Graciosa panni stesi e safari

MONTANAS DEL FUEGO. TIMANFAYA: un istruttivo percorso, in uno straordinario paesaggio, per apprendere molto sui vulcani.

-La meta obbligata di tutti i turisti, ma anche di studiosi.

Lanzarote. Paesaggio al tramonto. Lanzarote. Paesaggio al tramonto.

CULTURA DA VISITARE

Diverse sono le mete culturali: il Museo Internazionale di Arte Moderna  (MIAC) di Arrecife si trova nell’antica Fortezza del Castello di San José, il Monumento al Campesino creato da César Manrique, vicino a Mozaga, la Fundacion César Manrique a nord di Arrecife e il mercadillo (mercato) di Teguise.

fiore esot aranc

MIRADOR DEL RIO: si trova al nord dell’isola e viene visitato per il panorama di Lanzarote e sulla vicina isola Graciosa. La strada per raggiungerlo è abbastanza stretta.

Lanzarote nord. Mirador del Rio.Lanzarote nord. Mirador del Rio.

JAMEOS DE AGUA e CUEVA DE LOS VERDES: entrambi sono scenografiche mete turistiche realizzate da César Manrique dentro tunnel creati dalla lava vulcanica. All’interno esiste un lago creatosi per infiltrazione delle acque.

www.centrosturisticos.com fornisce anche biglietti scontati per la visita a tutti i 4 centri culturali: Timanfaya, Jardin de cactus, Jameos de agua valido 7 gg, per 26 euro.

Ibiscus.Ibiscus.

MILANA: Associazione Artistica Femminile che si occupa di lavori con colori naturali come la cocciniglia; qui ancora coltivata per produrre il famoso rosso naturale. La sede si trova a nord dell’isola di Lanzarote.

Lanzarote casa

DOVE DORMIRE?

-Playa Blanca:

Hotel Princesa Yaiza, 5 stelle.Hotel Princesa Yaiza, 5 stelle.

-hotel 5 stelle: “Vulcano” non lontano dal centro, molto elegante, ottimi ristoranti / “Princesa Yaiza” centralissimo, eccellente hotel, molto chic.

-hotel 4 stelle: “Gran Castillo”; camere da c.a. 120 euro mezza pensione, diversi ristoranti, ottimo rapporto qualità/prezzo. Lontano 25′ a piedi dal centro di Playa Blanca che si raggiunge con una bellissima passeggiata pedonale, lontano dal traffico e affacciata sul mare.

-il più economico 4 stelle: hotel Hesperia, offerte speciali in  bassa stagione da 1700 euro al mese in mezza pensione. Frequentazione e stile culinario tedesco. Buon albergo che deve essere ristrutturato. Vicinissimo alla spiaggia. Piscina interna a pagamento, non è affatto calda.

-hotel 3 stelle: Melià con un ottimo rapporto qualità prezzo.

PUERTO CALERO:

Per un soggiorno elegante il lusso del 5 stelle: “Hotel Esperia”; Urb. Cortijo Viejo (Puerto Calero) Lanzarote (Canarie) – Spagna Tel. +34 828080800 | Fax: +34 828080810 | Email: Centro Prenotazioni +800 0115 0116 (vedi più sotto altre precisazioni)

www.nh-hotels.it

VEDI ANCHE:  INFORMAZIONI SUGLI APPARTAMENTI IN AFFITTO.

DOVE SONO LE SPIAGGE PIU’ AFFASCINANTI?

-A sud dell’isola, è  imperdibile la gita alla zona di Punta Papagajo: le spiagge più seducenti dell’isola. Da Palya Blanca si raggiungono con una bella e lunga camminata, con le bici  o con il bus, chiedere all’ufficio del turismo in centro paese) dove è la fermata. I biglietti si fanno a bordo. Queste spiagge si trovano abbastanza vicino all’albergo “El Castillo”, all’esterno lato est di Playa Blanca.

Meritano sicuramente una sosta anche le isole LOBOS, raggiungibili solo con le barche che offrono passaggi a pagamento; da Fuerteventura.

-Con una barca privata si possono raggiungere le isole Los Lobos, tra Lanzarote e Fuerteventura. Qui il mare è meraviglioso e pescosissimo. Ottimo anche per lo snorkeling e per incontrare i delfini (Escursione da 50 euro a persona per un giorno).

La Graciosa, caleta de Sebo dal mare.La Graciosa, caleta de Sebo dal mare.

Ristoranti sull’isola di Lanzarote:

-il più caratteristico e familiare è “7 ISLAS” a Playa Quemada, una meta più frequentata dai locali che dai turisti, ma la spiaggia assolutamente nera e le case bianchissime meritano uno sguardo. Al largo si coltivano frutti di mare. www.larutadelbuenyantar.com/7islas.html  tel. 0034 928 17 32 49

13 euro per una birra, un grande piatto di grandi e freschissime sardine alla griglia più il caffè con la moka

-i migliori ristoranti di pesce si trovano a EL GOLFO, a nord ovest di Plaga Blanca.

-“EL CALETON” senza grandi pretese, con tavoli vista mare, buon rapporto qualità prezzo. Farsi portare il pesce del giorno e scegliere. Attenzione loro non tengono il famoso pesce “la vieja” se non preso all’amo il giorno stesso. Infatti quello catturato nelle “ceste” può essere vecchio di qualche giorno e il sapore delicato ne risente moltissimo. Antipasto con frutti di mare, birre, pesce fresco alla piastra con contorno da 42 euro per 2 persone.  Avenida Maritima del Golfo, 66, www.larutadelbuenyantar.com/caleton.html tel. 0034 650 064 693

-il “MAR AZUL”, attenzione ne esiste uno all’inizio del centro di El Golfo con un  nome simile,  ma il “Mar Azul” è il più elegante, si può prenotare un tavolo sulla spiaggia o al primo piano sul terrazzo con una magnifica vista mare, riparato se c’è vento. Purtroppo hanno anche un enorme congelatore; sconsigliabile andarci durante le festività. Abbastanza caro per la media del luogo. Per 2 persone 72 euro: frutti di mare, pesce alla griglia, dolce, birre, caffè.

ATTIVITA’ SPORTIVA.

-Camminare è l’attività più sana e meno costosa per conoscere i dintorni di dove si alloggia.

-Comunque esistono tutte le possibilità di fare sport: dalla bici, la surf, alle immersioni, alla pesca d’altura (I campionati internazionali si tengono in settembre), palestre ecc…

-I più prestigiosi nomi dello sport mondiale si ritirano a La Costa, nord ovest dell’isola, per la messa in forma. Specialisti e super attrezzature a disposizione dei clienti.

-PESCA D’ALTURA: Marlin, Wahoo, Tonni, Squali, Swordfish… i campionati mondiali si tengono in settembre, che è il meglio per pescare sino a novembre. Rubicon Fishing aPlaya Blanca, 500 euro per noleggiare una barca, oppure è possibile partecipare alle uscite di  pesca con altre persone. www.rubiconfishing.com. Altro indirizzo a Playa Blanca: Fishing “MIZU”.

ULTERIORI DETTAGLI SULL’ISOLA LA GRACIOSA

La Graciosa Caleta de Sebo escursioni

La Graciosa si trova nel punto più settentrionale dell’arcipelago delle Canarie. Ha un clima meno soleggiato e più ventilato di Lanzarote, pochi abitanti di cui molti ancora pescatori, poco cemento, natura, ampie spiagge selvagge, mare da infarto!

La Graciosa cane

Qui ci si rilassa, si gode il mare e il silenzio. Il  ritmo di vita è particolarmente lento; ottimo il pesce fresco!

La Graciosa è l’unica isola abitata dell’arcipelago di Chinijo, isole e isolotti di orgine vulcanica a nord di Lanzarote.

Tutto l’arcipelago è riserva naturale. Le cinque isole del parco sono caratterizzate da spettacolari formazioni vulcaniche, un’avifauna di grande interesse naturalistico; ideale per il bird-watching; si tratta della più ampia riserva marina d’Europa. Chinijo è uno degli angoli meno conosciuti e più selvaggi delle di tutta la Spagna.

La Graciosa si raggiunge via mare dal porto di Órzola, nel nord di Lanzarote, soltanto 20 minuti per raggiungere  Caleta de Sebo (in tutta l’isola solo 600 abitanti).

Le spiagge dell’isola hanno il segreto del loro facino nella loro bellezza selvaggia :  Playa Francesa ( si raggiunge abbastanza velocemente dal porto di Caleta de Sebo),  Playa Cucina (dove si usa cucinare alla brace), Playa Amarilla, Playa Las Conchas (bella, ma abbastanza lontana)  e Playa de los Conejos dove vanno gli apneisti e raggiungibile con una lunga camminata.

E’ bene ricordare che le spiagge non hanno ripari; indispensabile un cappello, gli occhiali da sole e un abbigliamento che difenda dal sole che è forte anche in inverno.

In inverno sull’isola non  mancano anche giornate nuvolose e ventose.

I sentieri di Isla Graciosa si percorrono a piedi o in bicicletta, la gita consigliata è organizzata con bus e barca per un giro dell’isola e pranzo.

Gli appassionati di pesca scopriranno un paradiso unico in Europa.

E’ possibile fare anche katesurf e le immersioni; il meglio sulla costa nord orientale.

Gli alloggi, abbastanza economici, sono reperibili da internet o tel 0034 928842118 / 680 397 719 / 928 842 036, camere da 25 euro o 28 con balcone (per una sola notte 3 euro in più). Appartamento 40 euro a notte. Quasi tutti, comunque, affittano camere. 

Alla Caleta del Sebo si trova quanto serve, dalla banca, alla farmacia, al medico a tutti i negozi basilari.

fiori ok

IMMOBILI, AFFITTI E ACQUISTI.

Lanzarote: tramonti.Lanzarote: tramonti.

Tutte le foto del servizio e i testi sono di Grazia Seregni.

—————————————————-

A LANZAROTE SI PRODUCE L’ALOE VERA CHE DONA BENEFICI EFFETTI AL NOSTRO CORPO. CURE E MASSAGGI PRESSO L’HOTEL ESPERIA,  5 STELLE DI PORTO CALERO.

image001

Hotel Esperia, Porto Calero. Foto di Pia Bassi

Articolo di Pia Bassi.

Rivitalizzante, idratante, rinfrescante, lenitiva, antiossidante, antinfiammatoria, stimolante collagene ed elastina: sono alcune delle virtù dell’aloe vera, pianta dai poteri miracolosi. L’isola di Lanzarote vanta il primato europeo per estensione di piantagioni. L’estratto della pianta grassa coltivata nell’arcipelago a pochi chilometri dalle coste marocchine è uno degli ingredienti utilizzati per massaggi rigeneranti nella Spa dell’Hotel Hesperia di Lanzarote, esotico resort a 5 stelle affacciato sull’Oceano.

Una pianta dalle mille virtù: l’aloe vera, la regina delle piante medicinali

L’aloe vera (Aloe Barbadensis Miller) è una pianta succulenta che predilige i climi caldi e secchi. In Europa, le uniche coltivazioni di aloe di una certa importanza sono proprio quelle delle isole Canarie: la sua presenza è una costante a Lanzarote, sia come vegetale ornamentale nei giardini, sia nelle piantagioni destinate al commercio. Chi vuole provare le proprietà cosmetiche dei suoi componenti, può acquistare infatti a Lanzarote una vasta gamma di prodotti a base di aloe vera: dalle creme ai gel, fino al dentifricio.

Il suo uso è testimoniato già presso i Sumeri attorno al 2000 a.C. e pare che anche la regina egizia Nefertiti (1366-1338 a.C.) ne facesse uso per mantenere la sua bellezza. Grazie alle sostanze contenute nel gel trasparente interno (soprattutto zuccheri complessi), le creme estratte da questa pianta grassa svolgonouna forte azione rigenerate della pelle, proteggono da batteri e infiammazioni e hanno eccezionali proprietà curative nel trattamento delle ustioni.

 

Il trattamento da provare assolutamente nella Spa del’Hotel Hesperia, 5 stelle di Porto Calero, è il massaggio all’aloe vera (68,00 Euro, 45 minuti): massaggio rilassante che grazie alle proprietà dell’aloe vera dona nutrimento e vitalità alla pelle, penetra negli strati più profondi della pelle esercitando con le sue vitamine, zuccheri, enzimi e minerali un’azione rigenerante e rivitalizzante.

La filosofia del centro benessere dell’Hotel Hesperia si basa sull’utilizzo di ingredienti locali: oltre all’aloe,le pietre nere laviche, che prima di essere impiegate nei massaggi vengono portate sul vulcano Timanfaya per essere ricaricate di energia, e il vino dell’isola, che nasce da viti coltivate in buche scavate nel terreno lavico e protette da muretti di pietra a secco. I trattamenti «a chilometro zero» sono un ottimo modo per rigenerarsi assorbendo le vibrazioni positive emanate da questa terra di origine vulcanica.

Hotel Hesperia, 5 stelle di Porto Calero: un’offerta imperdibile per soggiornare in un hotel di lusso a un prezzo molto vantaggioso: camera doppia standard con prima colazione a partire da Euro 81,00 + 7% tasse nei mesi di aprile, maggio e giugno 2013. Possibilità di avere il trattamento ‘All inclusive’ con supplemento di Euro 50,00 al giorno a persona.

Prenotazioni sul sito www.hesperia-lanzarote.com, oppure telefonando al +34 828 080 800.

Dall’Italia  Lanzarote si raggiunge con voli diretti Ryanair da Bergamo Orio al Serio e Bologna, oppure via Spagna.

L’Hesperia Lanzarote è un hotel 5 stelle che si affaccia sull’Oceano con quattro piscine esterne e vari ristoranti, una spiaggia di sabbia vulcanica dotata di un’enorme terrazza che la notte ospita un fantastico Chill Out Bar: il Lanz Beach Club. E soprattutto una Spa che gode di luce naturale ed è dotata di piscina interna e di Sport Club con solarium, vasca idromassaggio, sauna, bagno turco. La Spa offre un’ampia scelta di massaggi eseguiti con tecniche manuali benefiche, oltre ad una vasta gamma di trattamenti: ciotole tibetane, cristalloterapia e pietre calde che sapranno infondere nuova energia.

Hesperia Lanzarote fa parte di NH hotels (www.nh-hotels.com) il terzo gruppo europeo di operatori alberghieri con circa 400 hotel e 60.000 camere in 26 paesi tra Europa, America e Africa. Attualmente la società sta costruendo 21 nuovi hotel che forniranno complessivamente più di 3.000 camere.

—–

 HOTEL ESPERIA A PUERTO CALERO

L’Hotel Hesperia Lanzarote, situato nella più affascinante isola delle Canarie, annuncia la novità del 2013: un pacchetto all inclusive rivolto alla clientela più esigente, che comprende tutte le proposte gastronomiche ed i servizi per il tempo libero. Gli ospiti potranno così godere dell’esclusività di un resort a 5 stelle usufruendo di un pacchetto completo a prezzi molto competitivi.

Oltre al soggiorno in camere ultra confortevoli, il pacchetto comprende un’ampia gamma di servizi: cucina internazionale, piscine attrezzate con sedie a sdraio e asciugamani, intrattenimento, bevande in tavola, standard WI-FI, accesso alla palestra e alle attività sportive (tennis, padel tennis, squash, beach volley, ping pong e minigolf), noleggio di attrezzature sportive, inoltre sale da lettura e TV, area giochi, show e musica dal vivo al Piano Bar.

Prezzo della camera doppia nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno 2013: a partire da Euro 81,00 + 7% tasse al giorno (Pasqua esclusa). Supplemento ‘All inclusive’: Euro 50,00 a persona al giorno.

I bambini apprezzeranno particolarmente l’area giochi riservata a loro e l’animazione offerta dalla mascotte dell’albergo, Hesperio. L’hotel dispone anche di Kids Rooms, camere dedicate alle famiglie con un arredamento pensato appositamente per farle sentire proprio “a casa”.

Jordi Caralt, General Manager di NH Resorts, di cui l’Hesperia Lanzarote fa parte, commenta: “Con questa nuova iniziativa i nostri ospiti potranno usufruire di servizi di lusso ad un prezzo molto competitivo in un paesaggio paradisiaco”.

Il supplemento “All Inclusive”, sommato ai prezzi di Bed & Breakfast e di Mezza Pensione offerti dall’albergo, sarà strutturato in tre livelli, Gold, Silver e Kids, inclusivi di differenti prodotti e servizi, in modo da soddisfare le diverse esigenze di un singolo, di una coppia o di una famiglia che desidera godere al massimo di una vacanza a Lanzarote.

Gli altri due NH Hotel nelle Canarie – l’Hesperia Playa Dorada, sempre a Lanzarote, e l’Hesperia Troya a Tenerife – inizieranno anch’essi quest’anno ad offrire una tariffa standard “all inclusive”.

L’Hotel Hesperia Lanzarote nel paradiso delle Canarie

L’Hotel Hesperia Lanzarote è ubicato a fianco dell’esclusiva marina di Puerto Calero, a soli 10 minuti d’auto dall’aeroporto e a breve distanza da tutte le attrazioni dell’isola. Il complesso comprende 335 camere e dispone di WI-FI, ampi spazi, tre piscine per adulti e una per bambini, tre ristoranti, mini club, area giochi, campi da tennis, squash e padel tennis, oltre a programmi anti stress e trattamenti personalizzati nella Spa e nello Sport Club.

HOTEL HESPERIA LANZAROTE 5 STELLE Urb. Cortijo Viejo (Puerto Calero) Lanzarote (Canarie) – Spagna  Tel. +34 828080800 | Fax: +34 828080810 | Email: Centro Prenotazioni +800 0115 0116 www.nh-hotels.it 

 —-

IL MERCATO IMMOBILIARE A LANZAROTE

Il mercato immobiliare è in discesa, scarsi gli acquirenti, scendono meno le proposte di lusso. Le banche hanno un loro dipartimento che si occupa di fallimenti e le offerte, a volte, sono veramente interessanti, Vedere sul sito delle varie banche come: Banco di Sant’Ander ecc…, per le precisazioni si deve telefonare ai numeri indicati o fissare un appuntamento.

Gli affitti partono da 280 euro al mese, per lunghi periodi. Se si affitta a settimana i prezzi cambiano completamente, ma in bassa stagione si può trattare.

E bene ricordare che il prezzo di vendita è inferiore, anche di molto, rispetto alla richiesta ufficiale.

I migliori immobili a Playa Blanca si trovano da AGueri, Avda. Maritima 117, ovvero sulla passeggiata sul mare. Come sempre sono anche i più costosi. Fronte mare, 1 camera da letto, cucina-salotto e 2 bagni, su 2 piani, balcone, giardinetto, vista sulle piagge di Punta Papagayo, in prima fila sul mare: 150 euro; condominio di lusso, come l’arredo elegante e moderno comprende la lavastoviglie. www.agueri.com tel. 0034.51 80 99. Con vista mare si trovano anche a partire da 120.000 euro, ma in condizioni molto più modeste.

Anche la lussuosa Porto Calero è compresa nelle varie offerte di Location, Property Consultants,  a Costa Teguise (nord est dell’isola),  C/Los Geranios, local 1, (vicino a Lanzarote Bay), www.locationlanzarote.com tel. 0034. 928 827 257. Offerte interessanti da 133/150 euro.

Altro immobiliarista: House Lanzarote, Avda.de las Playas 1, L2, Puerto del Carmen, www.HouseLanzarote.com tel. 0034.928 596 220.

 

 

giardino botanicoisola graciosanaturaottimo climaspiaggeviaggivulcani LONDRA : PANORAMA, CON SPUNTINO, DALLA TATE GALLERY E POI: MUSEI, GASTRONOMIA…

Europa, VIAGGI, viaggiare con i figli, WEEKEND

13 settembre 2015 DonneCultura 2 commenti

LONDRA PER TUTTI: BAMBINI, GIOVANI E PER CHI CERCA TANTA CULTURA E

OTTIMA GASTRONOMIA.

Londra, La sede del parlamento e il Big Ben

Tutte le info, compresi i biglietti scontati per gli spettacoli, su:    http://www.visitlondon.com

Londra, panorama sui nuovi grattacieli dalla Tate Modern GalleryLondra, panorama sui nuovi grattacieli dalla Tate Modern Gallery Londra, stazione della nuova ferrovia che si spinge verso sud.Londra, stazione della nuova ferrovia che si spinge verso sud.

Molto economico, se vi spostate molto e visitate molti musei:  http://www.londonpass.it

Per dormire il più economico in tutto il mondo: https://www.airbnb.it/

Affitta da persone reali in 34000 città e in 192 paesi in tutto il mondo.

Londra, Westminster Cathedral.Londra, Westminster Cathedral.

Londra, 0

Londra, edifici in Regency Style.Londra, edifici in Regency Style. Londra, West Minster Abbey.Londra, West Minster Abbey.

Londra, parco in estate

Londra, albergo storico.Londra, albergo storico. Londra, sul ponte che porta alla Tate Modern Gallery.Londra, sul ponte che porta alla Tate Modern Gallery.

Il primo impatto con la città sarà entusiasmante se prenotate un tavolo al ristorante

della galleria Tate Modern.

Londra, panorama dal ristorante della Tate Modern Gallery.Londra, panorama dal ristorante della Tate Modern Gallery.

Tate Modern. Dall’ultimo piano del ristorante potrete ammirare la città e il Tamigi.

Londra, ponte per la Tate Modern Gallery.Londra, Tate Modern Gallery.

Il cibo è buono e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Eccellente, e abbondante, la versione “chic” di Fish & Cips.

Londra, pesce e patatine alla Tate Mdern Gallery

Londra, nuove visuali.Londra, nuove visuali. Londra, riflessi della nuovissima ferrovia che si spinge a sud del TamigiLondra, riflessi della nuovissima ferrovia che si spinge a sud del Tamigi

La parte più nuova della città, a sud est, la si visita con il nuovo treno: grattaceli con vista sul Tamigi e  barca nella darsena sotto casa; ma anche un quartiere ricco di giovani artisti e di modernissimi grattacieli; la fermata principale è presso un grande centro commerciale dove potrete fare solo il solito shopping, ma nel grande supermercato trovate ogni genere di cibo possiate desiderare; di eccellente qualità.

Londra, nuovi quartieri a sud della City.Londra, nuovi quartieri a sud della City.

IN CASO DI SOLE,

Hyde Park:

 Londra, parco

Meravigliosi i vari parchi, scegliete quello che vi è più comodo. Ma se amate anche l’arte non perdete IL NUOVO PADIGLIONE DELLA SERPENTINE GALLERY A LONDRA, www.serpentinegallery.org/ un gioco concettuale progettato da Jaques Herzog e Pierre de Mauron, insieme all’artista cinese Ai Weiwei; a Hyde Park

Londra, parco in estate

-come un lago vicino al lago…

La lastra in acciaio del tetto raccoglie l’acqua piovana e sporge solo di 1,5 mt. dal terreno circostante, creando l’illusione di un lago.

-L’ “interno” (senza pareti) è sotto-terra e tutto sembra scavato nella terra; sedute e camminamenti sono realizzati in sughero…

La storica galleria d’arte Serpentine Gallery, è situata al confine con i Kensington Gardens e rinomata per le mostre d’arte moderna e contemporanea www.serpentinegallery.org

Serpentine Gallery.Serpentine Gallery.

-Nei dintorni:

la nota grande circolare Fontana dedicata a  Lady Diana disegnata dall’artista americana Kathryn Gustafson. Infine, ad est del lago, si ricorda la significativa presenza del Holocaust Memorial a ricordo delle vittime dell’Olocausto.

UN GIARDINO DOVE OGGI SI PUO’ ANCHE NUOTARE, fare vela… in centro la Londra!

Londra, paesaggio

Hyde Park

Nel 1728 Carolina di Brandeburgo-Ansbach,  regina consorte di Giorgio II, ordinò la ristrutturazione di Hyde Park e dei Kensington Gardens. Il progetto architettonico e paesaggistico è del giardiniere di corte Charles Bridgeman, autore anche dei  Kensington Gardens, St James’s Park, Hampton Court e Windsor.

In estate qui si praticono: nuoto, vela, pesca, equitazione, tennis, jogging, calcio, cricket, ecc. Aapertura stagionale del Serpentine Lido e del Paddling Pool:1 maggio-fine di settembre (info. +44 (0)20 7706 3422).

-Sono disponibili barche ad energia solare con la possibilità di passare da Lancaster Gate a Hyde Park Corner in un breve arco di tempo.

Leggi tutto: http://www.londraweb.com/the_serpentine.htm#ixzz22DDJkoJR

The Serpentine Lake, Hyde Park, Metropolitana: Lancaster Gate, Marble Arch (Central Line-linea rossa), Hyde Park Corner e Knightsbridge (Piccadilly line e Victoria line, linee blu e celeste)

Bus dal centro: 9, 10, 14, 19, 22, 52, 74, 148, 414

The Serpentine, il grande lago di Hyde Park e di Kensington Gardens, parchi reali di Londra.

—-

Londra, KG, cancelloLondra, KG, cancello

Kew-Gardens: un’esperienza indimenticabile.

Londra fiori mIMG_6948

Londra, Kew Gardens, fiori in serraLondra, Kew Gardens, fiori in serra

Londra, KG, fiore di loto

Londra, KG, frutti esotici

Londra, KG, orchidee rare

Londra, Kew Gardens.Londra, Kew Gardens. Londra,KG, rarissime orchidee. Londra,KG, rarissima orchidea. Londra, KG, serre.Londra, KG, serre.

LONDRA animali iguana IMG_6964

LONDRA FIORI ORCHIDEE gIMG_6912

londra orchid biancIMG_6906

Se amate i fiori non perdete i famosi giardini Kew-Gardens, raggiungibili in metrò, offrono  immensi spazi dove passeggiare tra piante rare. Le grandi serre, colme di fiori esotici, sono una bellissima idea nelle giornate di nebbia e pioggia, gli esterni rappresentano una meravigliosa possibilità di fare lunghe  passeggiate. Divertente il percorso tra le chiome degli alberi.

Londra, Kew gardens passerella sulla vegetazioneLondra, Kew gardens passerella sulla vegetazione

I MUSEI SONO LA GRANDE RISORSA DI LONDRA… ANCHE SE NON PIOVE.

Londra, British Museum.Londra, British Museum.

BRITISH MUSEUM. TUTTA LA STORIA DELL’UOMO;

dall’uomo primitivo alle grandi civiltà della Mesopotamia…a oggi.

MEGLIO DECIDERE DI VISITARNE UNA PARTE ALLA VOLTA.

Londra, British Museum.Londra, British Museum. Londra, BM, civiltà assiria.Londra, BM, civiltà assira. Londra, British Museum.Londra, British Museum. Londra, BM, civiltà assiro babilonese.Londra, BM, civiltà assiro babilonese. Londra, BM, civiltà assiria 7° secolo a.C.Londra, BM, civiltà assira 7° secolo a.C. Londra, British Museum.Londra, British Museum. Londra, BM, civiltà assiro-babilonese.Londra, BM, civiltà assiro-babilonese.

MUSEO DI SCIENZE NATURALI: FANTASTICO PER GRANDI E PICCINI.

Londra-Museo-di-Scienze-Naturali.Londra-Museo-di-Scienze-Naturali.

DAI DINOSAURI A BELLISSIMI E RARISSIMI OPALI DAI COLORI INCREDIBILI!

Londra, Museo di Scienze Naturali.Londra, Museo di Scienze Naturali. Londra, Museo di Scienze Naturali, dinosauro.Londra, Museo di Scienze Naturali, dinosauro. Londra, Museo di Scienza Naturali, Dodo uccello estinto.Londra, Museo di Scienza Naturali, Dodo uccello estinto. Londra-Museo-di-Scienze-Naturali-opale-raro.Londra-Museo-di-Scienze-Naturali-opale-raro. Londra, Museo di Scienze Naturali, opali di rara bellezza.Londra, Museo di Scienze Naturali, opali di rara bellezza. Londra, Museo di scienze Naturali, cristallo.Londra, Museo di scienze Naturali, cristallo.

Londra Museo di SCienz nat hIMG_6357

—–

LONDRA PER I PIU’ PICCOLI

Il parco tematico a sud di Londra che farà la gioia dei più piccoli.

Il Peppa Pig World  si trova all’interno del Paultons Park, nello Hampshire, a sud di Londra.

I bambini potranno saltare nelle pozzanghere di fango proprio come i fratellini Pig, oppure giocare all’interno dell’astronave di George nell’area giochi al coperto e… incontrare davvero Peppa e George!

POTETE PRENOTARE CON :www.bimboinviaggio.com  un portale ricco e user friendly, realizzato su misura per le famiglie che desiderano selezionare il migliore albergo e la migliore destinazione per le loro vacanze.

DORMIRE A LONDRA:

Jesmond Hotel, Gower Street, www.jesmondhotel.org.uk , vicino al British Museum e alla fermata della metro. La struttura è: carina, pulita e confortevole. 110  sterline per la doppia con bagno privato; se volete risparmiare ci sono camere con bagno comune.

Vedi anche : www.visitlondon.com

 IL VERO LUSSO.

The London Edition (ex Berners Hotel), vicino a Oxford street, ha mantenuto l’eleganza delle antiche strutture, sovrapponendovi angoli di grande design. Un risultato sorprendente, una hall che è quasi un’astronave. Vule divenire un epicentro culturale dove riposare, socializzare e cenare (chef Lason Atherton), e una discoteca stile Studio54 di N.Y. In patnership con Marriot.

UN LUOGO ESCLUSIVO, ANCHE SOLO PER UN TE’.

The Wolseley, 160 Piccadilly. Se vi trovate a Piccadilly e avete un languirono da metà pomeriggio non perdete queste sale da tè che sono tra le più antiche della città. L’atmosfera è assolutamente britisch e non sono graditi zaini e abbigliamenti troppo casual, ma è un modo per entrare nello spirito locale.

Se volete trascorrere almeno qualche ora in un luogo esclusivo potete pensare di bere un tè nella apposita sala del leggendario Hotel Connuaght. 

-Qui i dolci sono preparati  dal pasticcere Johannes Borin.

Hotel Connuaght. Uno dei  ristoranti è garantito dal nome della celebre chef Hélène Darroze, stella Michelin. Questo albergo, ora splendidamente rinnovato, si trova nel prestigioso quartiere di Myfair, all’angolo di Mounth Street. La spa è disegnata da David Collins e il giardino giapponese è creato da Tom Stuart-Smith.

—-

Ottimo JAZZ

a Soho RONNIE SCOTT’S 47 Frith Street per un memorabile dopo-cena.

—-

Premesso che a Londra si trova di tutto basta informarsi su internet. Noi segnaliamo solo le nostre esperienze.

Qui magnate bene e buon prezzo: Borough Market FOOD MARKET

Borough High Street, Borough, SE1 9DE

MUST SEE! FOOD MARKET dal 14 settembre 2013 al 26 dicembre2015 Duke of York Square SW3 4LY  pane dolci e cheese to pies.

Brixton Market :

Brixton Station Road, Brixton, SW9 8JR ;sulla Electric Avenue cibo etnico, street food;  anche fatto in casa.

 Leadenhall Market, EC3V 1LR. E’ un mercato coperto nella City Sotto un’antica galleria ristoranti e altro.

 Leadenhall Market, EC3V 1LR. E’ un mercato coperto nella City Sotto un’antica galleria ristoranti e altro.

Ottima cucina indiana:

-di alto livello, in una antica biblioteca!!  CINNAMON CLUB 30 Great Sauth Street, cucina indiana moderna in una vera antica biblioteca. Servizio gentile, piatti straordinari.

MANGIARE IN SERRA, CHIC MA NON ECONOMICO. Qui si acquistano anche prodotti  speciali.

Il pranzo costa l’equivalente di 75 euro.

Il Petersham Nurseries è una meta per chi vuole fare qualcosa di speciale, e di moda, a Londra.

Nel quartiere di Richmond, elegante area urbana sulle rive del Tamigi. Il Petersham è una serra costruita all’interno di un grande orto botanico

Aperitivo a base di Prosecco di Conegliano – Valdobbiadene, la carta prevede otto differenti piatti di pesce o carne tra cui scegliere,  accompagnati da vini francesi o da Verdicchio di Matelica o etichette spagnole.

Il Petersham è anche una sala da tè con infusi cinesi e dolci fatti in casa.

Un emporio dove trovate: sale marino biologico dell’isola di Anglesey, i mieli, le marmellate o il sidro inglese… o acquistare bulbi, piante e prodotti per il giardinaggio.

Il pranzo al Petersham Nurseries;  dalle 12 alle 14 e 45 (il lunedì si inizia alle 12 e 30 e la domenica  chiuso).

—-

Un vero PUB

frequentato da inglesi: THE ALBERT 52 Victoria Street, carne buona, all’ora del te con 5 sterline anche dolci e piatti salati.

Una LIBRERIA unica:

DAUNT BOOKS di Maryleborne High Street, altre 6 della medesima catena si incontrano nella città: uno staff competente è l’asso nella manica di queste librerie vecchio stampo, dove il cliente è un amico da aiutare. Qui troverete l’introvabile in Italia, per esempio tutti i libri di Wita Sackwille West.

 —

Londra, acquario, ingresso.Londra, acquario, ingresso. Londra, acquario, squalo.Londra, acquario, squalo.

SE “DOVESSE” PIOVERE…QUI A LONDRA, SI SA, E’ ASSAI RARO…!

Londra, acquario, Pteroios VolitansLondra, acquario, Pteroios Volitans

Potete trascorrere il vostro tempo all’asciutto presso l’acquario. Non male anche per gli adulti; si trova vicino alla grande ruota girevole di fronte al Big Ben.

Londra, acquario, cavalluccio marinoLondra, acquario, cavalluccio marino Londra, acquario, specie molto rara di cavalluccio marinoLondra, acquario, specie molto rara di cavalluccio marino Londra, acquario, iguanaLondra, acquario, iguana Londra, ponte di fianco a Westminster.Londra, il Big Ben.

—–

SANTA MARIA DEL SUR: famoso ristorante argentino, un mito, per qualcuno.

ottima carne solo argentina, prezzi da 19 sterline, pranzo medio da 30 sterline. Molto frequentato. 129 Queenstown Road, Battersea London tel ‘2’ 7622  2088

A sud ovest del Tamigi, piuttosto lontano dalla city. www.santamariadelsur.co.uk Arrivare con il treno, da Queenstown Road Battersea Station 8 minuti a piedi.bCon il metro: Clapham Common, Northern Line (18 min by bus), bus 452 stop a Prairie Street.

Londra, case vicino ai Kew Gardens.Londra, case vicino ai Kew Gardens.

Londra, acquario, cavalluccio marino marroncino

Acquario di Londra; cavalluccio marino.

Londra, Piccadilly; edifici Regent styleLondra, Piccadilly; edifici Regent style Londra, i famosi bus a due piani.Londra, i famosi bus a due piani. Londra, storiche cabine telefoniche.Londra, storiche cabine telefoniche. Londra, arte per strada.Londra, arte per strada. Londra, paesaggio.Londra, paesaggio. Londra, ponte sul Tamigi che collega la Tate GalleryLondra, ponte sul Tamigi che collega la Tate Gallery

—–

British museummuseo di scienze naturaliristorantitate modern ristoranteviaggi

1 2 Successivo →


Source: http://www.donnecultura.eu/?tag=viaggi-2


BUY NOW For Sale 70%!
buy viagra

Viaggi DonneCultura Cipro otic indications

Metro roma fermata cipro side VACANZA - m
Metro roma fermata cipro side JuJa Italia
Metro roma fermata cipro side Italy - Chambres D Hotes Gites en France
Metro roma fermata cipro side Alpha-hemolytic Streptococcus definition of alpha-hemolytic
Metro roma fermata cipro side Antibiotic-Resistant Bugs in the 21st Century A
Metro roma fermata cipro side Bladder Infection Antibiotics Doxycycline - Money Back
Metro roma fermata cipro side Buy Ciprofloxacin online, order Cipro without prescription
CIPRALEX 10mg - Beipackzettel. - Apotheken Umschau Cipro (Ciprofloxacin Side Effects, Interactions, Warning) Ciprofloxacin (mixture) oral (Cipro XR Oral) Drug Clindamycin HCL 150 mg Side Effects M E Twist Remeha Servicedienst HYUNDAI WELDING Human Drug List - SFDA
BUY NOW For Sale 70%!
buy viagra